I nostri lettori sono i tuoi futuri clienti
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
I nostri lettori sono i tuoi futuri clienti
rubricheA cura di

Sei magra ma hai 'la pancia'? Controlla il tuo stile di vita

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il fenomeno della disbiosi o squilibrio del microbiota intestinale favorisce l’instaurarsi di molte patologie


Sei magra ma hai 'la pancia'? Controlla il tuo stile di vita
Continua la rubrica de La Pressa A Cura di, realizzata dal gruppo di medici e operatori sanitari del Poliambulatorio Fisio Line di Modena. Per porre domande: info@fisioline.net indicando nell’oggetto “La Pressa”.

Sei magra ma hai 'la pancia'? Proprio tu che con tanta attenzione scegli gli alimenti per offrirti una alimentazione sana? Controlla il tuo stile di vita e il tuo intestino.
Nello stile di vita sono compresi:
a) La attività fisica, che ti permette di avere addominali tonici, che tengono ben raccolti i visceri e ti mantengono una corretta postura evitando dolori alla colonna vertebrale, soprattutto a livello lombare, e rendono elegante la tua figura.
b) Le scelte alimentari, che favoriscono una regolare, equilibrata crescita del microbiota intestinale, con regolare attività dell’intestino e controllata formazione di gas.
Da tempo è stato dimostrato come nella maggior parte dei casi il gonfiore addominale sia strettamente legato ad una disbiosi intestinale, dovuta ad una eccessiva crescita di batteri produttori di gas (Clostridium difficile). Per disbiosi si intende un alterato equilibrio fra i numerosissimi batteri che costituiscono la flora batterica intestinale ora meglio definita “microbiota”.
Il microbiota umano ha relazioni con tutte le attività del nostro organismo, non solo metaboliche ma sensoriali, ormonali...
Il fenomeno della disbiosi o squilibrio del microbiota intestinale favorisce l’instaurarsi di molte patologie, tra le quali voglio ricordare l’obesità, tumori maligni, malattie del fegato e gastroenteriche (intestino irritabile e gonfiore) oltre a disturbi dell’umore, tipo la depressione, patologie cardiache, artrite reumatoide, stanchezza cronica e tante altre.
L’utilizzo diventato eccessivo di antibiotici distrugge questo equilibrio perché sono Anti Bios (bios=vita) per tutti i batteri, sia i buoni che i cattivi/patogeni.
Gli antiacidi tanto usati per ridurre i “bruciori allo stomaco” modificano l’ambiente acido in cui crescono normalmente i batteri gastrici e di riflesso determinano uno squilibrio nei batteri operanti nei primi livelli dell’intestino.
Se nutriamo bene il nostro intestino lui ci offrirà uno stato di benessere completo.
Nell’alimentarci dobbiamo sempre cercare di mantenere equilibrio tra i vari nutrienti, gestendo con buon senso i vari gruppi di alimenti, senza lasciarci convincere a scelte estreme di esclusione (mangiare solo carne e formaggi – Mangiare soltanto verdure, legumi e cereali)
Alcune autorevoli ricerche hanno evidenziato che una dieta vegana altera sostanzialmente la flora del microbiota umano. Mantenere una rigorosa dieta vegana o vegetariana comporta uno squilibrio nelle specie batteriche del microbiota, anche se la conta finale rimane inalterata.
Si parla di “disbiosi vegana” .
Non tutte le fibre dei vegetali riescono ad essere digerite dal nostro intestino e diventano spesso la causa di fermentazioni e gonfiori intestinali, ma anche fibre regolarmente digerite possono risultare negative per alcuni soggetti “sensibili” causando flatulenza e meteorismo.
Fra queste dobbiamo considerare la Inulina, il più importante e diffuso prebiotico presente in molti vegetali, soprattutto nei tuberi e radici in quanto rappresenta la riserva energetica della pianta.
Le proprietà della inulina non si limitano a quelle prebiotiche, ossia di stimolo ad una regolare crescita dei batteri intestinali, ma ha un potere dolcificante assai superiore a quello dello zucchero, potere addensante e favorisce un aumento di volume agli alimenti ai quali viene aggiunto.
Grazie a queste proprietà offerte, a basso costo, alla industria alimentare, la troviamo in molti alimenti, soprattutto “light” dolci, gelati.
Scegliendo alimenti light e dolci introduciamo a nostra insaputa più inulina di quella necessaria e se siamo “sensibili” ma golosi, aumentano le fermentazioni intestinali e la pancia.
Un eccesso nella introduzione di fibra potrebbe portarci ad un eccesso di fenomeni fermentativi con formazione di gas (la pancia).
Al contrario, una carenza di fibra ed un eccesso di proteine ci porta al prevalere dei fenomeni putrefattivi.
Si raccomanda quindi una alimentazione in cui siano presenti diversi tipi di verdure, legumi, frutta, noci, pesce, latticini fermentati a basso contenuto di grassi (yogurt – primosale…) con una quantità contenuta ma presente di carne, con assenza di bevande con zuccheri o edulcoranti, e bevande ad elevata gradazione alcolica.
Per concludere, se vuoi una pancia contenuta ricordati di:
1) TONIFICARE LA MUSCOLATURA ADDOMINALE
2) NON ECCEDERE IN DOLCIUMI ED ALIMENTI LINGHT
3) RENDERE FELICE IL TUO INTESTINO E SARAI FELICE ANCHE TU.

Fibre utili quale nutrimento per il microbiota: PREBIOTICI
Carciofi - asparagi - cipolle - aglio - tapinambur…
Orzo - avena - legumi - melanzane - patate - banana - broccoli...
Vino - cioccolata - caffè - frutti di bosco.

Alimenti che contengono batteri benefici vivi, utili per riportare equilibrio nel microbiota: PROBIOTICI
Yogurt bianco naturale - Kefir - thè fermentato - probiotici drinks - crauti freschi - cavolo fermentato - cetriolini fermentati - olive…

Dottoressa Silvia Ariotti



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
Perchè non riusciamo a perdere peso?
A cura di
23 Marzo 2021 - 07:14- Visite:5566
Perché?
Le Vignette di Paride
23 Agosto 2021 - 09:30- Visite:270

A cura di - Articoli Recenti
Ecco perchè leggere ai bambini è ..
L’infanzia pensa e agisce continuamente moltissime cose anche minuscole, strane, a volte ..
26 Luglio 2021 - 23:26- Visite:559
Letteratura infanzia: ecco perchè ..
I buoni libri per bambini sono semi che cadono come chicchi di pioggia marzolina; ..
23 Luglio 2021 - 19:25- Visite:1125
Intolleranze e allergie alimentari: ..
La grossa differenza tra allergia e intolleranza le due, tralasciando i meccanismi biologici..
15 Giugno 2021 - 09:26- Visite:1078
Ecco come impatto pandemia ha ..
C’è chi è riuscito a ricostruire nuovi equilibri, altri invece sono entrati in una ..
08 Giugno 2021 - 10:45- Visite:955
A cura di - Articoli più letti
Il fegato grasso: lo stile di vita ..
Il fegato grasso è il primo segnale di possibili future malattie cardiovascolari ..
03 Marzo 2021 - 12:47- Visite:22337
Perchè non riusciamo a perdere peso?
La dottoressa Silvia Ariotti risponde ad alcune domande poste dai pazienti
23 Marzo 2021 - 07:14- Visite:5566
Rachialgia, come combattere il mal di..
Che cos’è e come prendersene cura. Approccio osteopatico e fisioterapico
06 Aprile 2021 - 08:10- Visite:1935
Vivere il lutto: le condoglianze non ..
Il racconto-ricordo, un tempo vivo che germina nella nostra attiva-mente, nonostante nulla ..
18 Febbraio 2021 - 19:15- Visite:1409