Acof onoranze funebri
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Acof onoranze funebri
rubricheAccadde oggi

Prima udienza del processo a Giovanna D'Arco: 21 febbraio 1431

La Pressa
Logo LaPressa.it

Giovanna morì bruciata e soffocata dal fumo e le sue ceneri disperse nella Senna


Prima udienza del processo a Giovanna D'Arco: 21 febbraio 1431
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Il 21 febbraio del 1431 venne fissata la prima udienza del processo a Giovanna D'Arco.
Nel 1430 Giovanna D'Arco fu catturata e consegnata a Giovanni ll di Lussemburgo, Vassallo di Filippo il Buono di Borgogna. Per screditare Giovanna, gli Inglesi, decisero di puntare sul fatto, che vestendo da uomo, la giovane, violava gli insegnamenti della Chiesa sul decoro femminile.
Giovanna fu poi accusata di eresia e la processò il tribunale di Inquisizione; il giudizio finale fu condizionato da una serie di uomini manovrati dal 'partito inglese'.

Giovanna non si fece intimorire dalle domande dei giudici; gli inquisitori gli chiesero: 'Sei in grazia di Dio'. Se alla domanda avesse risposto sì, i giudici, l'avrebbero accusata di orgoglio; se avesse risposto no le avrebbero contestato che Dio non fosse al suo fianco a causa del suo stato di peccato.


La risposta di Giovanna lasciò tutti esterrefatti: 'Se sono in grazia di Dio, che il Signore mi custodisca; se non vi sono, voglia Iddio mettermici. Perché preferirei morire piuttosto che non essere nell'amore di Dio'. I giudici rimasero a bocca aperta, ma cercarono ugualmente un altro motivo per poterla condannare.

Alla giovane venne allora letta una lettera con l'abiura: 'Giovanna avrebbe dovuto impegnarsi a non portare abiti maschili e neppure armi e capelli rasati'. Giovanna si dispose a firmare la lettera, ma ugualmente fu condannata al carcere a vita. Trovata in abiti maschili, fu portata al rogo: legata a un tronco sopra una catasta di legna. Il rogo venne acceso e da quel momento, Giovanna D'Arco, non smise di pregare. Giovanna morì bruciata e soffocata dal fumo e le sue ceneri disperse nella Senna.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Feed RSS La Pressa
Accadde oggi - Articoli Recenti
Gli Stati Uniti varano il piano ..
L'URSS di Stalin si rifiutò di ricevere tale ausilio e obbligò gli stati a lei affiliati a..
02 Aprile 2024 - 06:47
Pesce d'aprile, un giorno per ..
Gli storici hanno collegato il primo d'aprile come la festa primaverile dei folli
01 Aprile 2024 - 07:28
Viene inaugurata la Tour Eiffel: 31 ..
Avrebbe dovuto rimanere in piedi per soli 20 anni; fu risparmiata dalla sorte di essere ..
31 Marzo 2024 - 07:28
Venduti all'asta i Girasoli di Van ..
Venne venduto a Londra ad un'asta d'arte per 22 milioni e mezzo di sterline
30 Marzo 2024 - 07:22
Accadde oggi - Articoli più letti
Grande concerto di Pino Daniele a ..
Piazza Plebiscito, dove si tenne il concerto, era il salotto della cosiddetta Napoli bene, ..
19 Settembre 2023 - 08:08
21 ottobre, il mondo celebra la ..
L'ascolto nelle relazioni interpersonali permette di sviluppare legami duraturi basati sulla..
21 Ottobre 2023 - 06:00
Il 9 ottobre 1967 veniva ucciso in ..
Il Che è considerato un nemico coerente dell'oppressione e un simbolo di libertà e di ..
09 Ottobre 2023 - 06:38
In una sala da ballo di Cremona nasce..
È il 24 settembre del 1958 quando Natalino Otto e Flo Sandon's scoprono la cantante, allora..
24 Settembre 2023 - 07:28