Viene scoperta la Venere di Milo: 8 aprile 1820
Acof onoranze funebri
Radio Birikina
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Acof onoranze funebri
rubricheAccadde oggi

Viene scoperta la Venere di Milo: 8 aprile 1820

La Pressa
Logo LaPressa.it

Yorgos Kentrotas, un contadino che abitava sull'isola di Milo, mentre scavava nel terreno della sua abitazione, vide spuntare un busto


Viene scoperta la Venere di Milo: 8 aprile 1820
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Una delle più conosciute sculture della civiltà greca, la Venere di Milo, fu ritrovata, l'8 aprile 1820, durante la restaurazione del potere monarchico in Francia, a seguito della caduta del regime napoleonico.

Nel 1820, Yorgos Kentrotas, un contadino che abitava sull'isola di Milo, mentre scavava nel terreno della sua abitazione, vide spuntare un busto di marmo senza braccia. Il caso volle che si trovasse da quelle parti anche, Olivier Voutier. Un giovane ufficiale della marina francese, appassionato di archeologia.
Vedendo il bracciante che scavava, si avvicinò per curiosità. Voutier, nel vedere la scultura rimase stupito per la sua bellezza e acquistò la statua scoperta dal contadino. Il fantastico reperto finì nelle mani di Luigi XVIII che lo donò al Museo del Louvre dove si trova tuttora.

La Venere di Milo è il capolavoro scultoreo per eccellenza e una delle sculture ellennistiche più famose al mondo. Conosciuta anche come Afrodite di Milo, l'opera fu realizzata in marmo pario ed è alta circa 2 metri. Raffigura Venere col busto nudo e coperta dalla vita in giù con una morbida tunica. Ha i capelli raccolti, lo sguardo malinconico e il suo corpo realizza una torsione verso sinistra, che attribuisce all'opera movimento ed equilibrio.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Radio Birikina

Feed RSS La Pressa
Accadde oggi - Articoli Recenti
Laszlò Toth prende a martellate la Pietà di Michelangelo: 21 maggio 1972
La Pietà ora è di nuovo esposta, nella Basilica di San Pietro, protetta da un vetro ..
21 Maggio 2024 - 07:46
Dodici anni il sisma che sconvolse la Bassa
A seguito del sisma 19.000 famiglie lasciarono le proprie abitazioni, 14.000 le case ..
20 Maggio 2024 - 07:41
Oscar Wilde viene scarcerato, 19 maggio 1897
Accusato di omosessualità, nel 1895 venne condannato a 2 anni di lavori forzati presso la ..
19 Maggio 2024 - 08:16
Entra in commercio il cerotto: 18 maggio 1921
A inventarlo fu, Earle Dickson, un 29enne dipendente della società americana Jonhnson e ..
18 Maggio 2024 - 07:54
Accadde oggi - Articoli più letti
Grande concerto di Pino Daniele a Napoli: era il 19 settembre 1981
Piazza Plebiscito, dove si tenne il concerto, era il salotto della cosiddetta Napoli bene, ..
19 Settembre 2023 - 08:08
21 ottobre, il mondo celebra la Giornata Mondiale dell'ascolto
L'ascolto nelle relazioni interpersonali permette di sviluppare legami duraturi basati sulla..
21 Ottobre 2023 - 06:00
Il 9 ottobre 1967 veniva ucciso in Bolivia Che Guevara
Il Che è considerato un nemico coerente dell'oppressione e un simbolo di libertà e di ..
09 Ottobre 2023 - 06:38
In una sala da ballo di Cremona nasce il mito di Mina
È il 24 settembre del 1958 quando Natalino Otto e Flo Sandon's scoprono la cantante, allora..
24 Settembre 2023 - 07:28