La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliChe Cultura

I Musei Civici di Modena al traguardo del 150°: 1871-2021

La Pressa
Logo LaPressa.it

I Musei civici sono espressione del territorio di riferimento e con esso in continua relazione, dove si viaggia a ritroso nel passato


I Musei Civici di Modena al traguardo del 150°: 1871-2021

Con un certo anticipo va segnalato un importante appuntamento che ci attende nel 2021: il 150°dei Musei civici.

I Musei sono nati subito dopo l’Unità d’Italia proprio per rafforzare l’idendità della comunità modenese. Situati nel Palazzo dei Musei, l’ex Albergo delle Arti, e prima ancora Albergo dei poveri, acquistato e non facilmente dalla amministrazione pubblica per collocarvi le neonate raccolte civiche e le rimanenti collezioni estensi incamerate nel nuovo regno onde evitarne la dispersione fra più sedi italiche.

Questo è solo uno dei tantissimi esempi di altruismo e civismo che connota la storia della nostra città, e l’esempio principe è la costruzione del Duomo e della Torre Ghirlandina. I modenesi hanno il civismo impresso nel DNA unitamente a una vocazione municipalistica che li caratterizza.

I Musei civici rappresentano – fin dalla loro costituzione e nelle parole stesse del fondatore Carlo Boni – il ‘museo della città’– svolgono da anni dei percorsi rivolti all‘intera comunità modenese con iniziative che coinvolgono anche i nuovi cittadini di adozione di diverse culture e con una missione educativa estesa a ogni settore della popolazione. I Musei sono qualcosa di unico e straordinario, l’impianto espositivo ottocentesco ripartito fra quattordici sale ne fa un museo parallelo alle numerose raccolte e collezioni, alcune donate da mecenati e benefattori, (le primissime raccolte dei musei sono quelle regalate dai suoi primi direttori, archeologi di fama, il fondatore Carlo Boni e Arsenio Crespellani) che spaziano tra quelle d’arte, archeologiche ed etnologiche.

Con il Lapidario romano e la Gipsoteca Graziosi (donata dagli eredi del maestro) e le Terremare di Montale, e al parco archeologico Novi Ark, i Musei civici racchiudono e offrono un panorama culturale concretizzato e stratificato della storia del nostro territorio. Il patrimonio culturale come spazio identitario, di civiltà, e come spazio sia della storia sia dell’arte, è luogo di democrazia, di valori, di radici, che sono il tratto distintivo della nostra comunità. Inoltre i Musei civici sono i ‘paladini’ del Sito Unesco, il Duomo, Torre Ghirlandina e Piazza Grande, Patrimonio Mondiale dell’Umanità dal 1997. Sicuramente per questo importante anniversario la macchina organizzativa è già al lavoro, capitanata e guidata dalla direzione dei musei, con pieno appoggio dell’assessorato alla cultura e con i probabili e preziosi contributi che arriveranno dalle altre realtà culturali della città. Il ricordo della bella e grande mostra realizzata nel 2017 per i 2200 della fondazione di Mutina e della sorella germana Parma è ancora vivissimo, merito anche del ricco e variegato programma di iniziative correlato. La capitale della cultura 2020 è proprio Parma,e con la collaborazione attivata con Reggio Emilia e Piacenza è diventata “EMILIA 2020” un’occasione importante di visibilità e una vetrina culturale e turistica di primo livello per Modena, per il suo patrimonio artistico e culturale. L’auspicio è quello che anche per quest’anniversario così significativo per la nostra città si realizzi un percorso espositivo di grande respiro, di qualità, il più possibile completo ed esaustivo, che celebri la lungimiranza del suo disegno e di luogo civico più rappresentativo per la nostra comunità. I Musei civici sono espressione del territorio di riferimento e con esso in continua relazione, dove si viaggia a ritroso nel passato, ma simultaneamente si partecipa alla creatificazione del presente-futuro. Buon lavoro alla direttrice Francesca Piccinini e a tutte le persone che la affiancheranno in questa superba prova, siamo sicuri che il cimento e la passione saranno simili se non superiore e profusa in tutti gli eccellenti programmi espositivi compiuti fino ad oggi. Il 150° compleanno per il diffuso “museo della città”, una opportunità e momento propizio per sottolineare la sua missione che sa cogliere le sollecitazioni del terzo millennio e per il rafforzamento del suo ruolo culturale e sociale.

 

Franca Giordano



Franca Giordano
Franca Giordano

Attenta, curiosa e frequentatrice del mondo artistico e culturale della città, lo seguo attivamente e con molto interesse nell’evoluzione dei suoi grandi progetti culturali.<..   Continua >>



Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:133903
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:98615
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:48377
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:42109
'Festa Unità: è il vuoto totale, a Modena non esiste centrosinistra'
Parola d'Autore
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:41924
Grandinata devastante su Modena: danni alle auto e alberi abbattuti
La Nera
22 Giugno 2019 - 15:59- Visite:35791
Che Cultura - Articoli Recenti
Dario Tazzioli, l'arte rinascimentale..
Un artista modenese rispettoso delle tecniche cinquecentesche che unisce alla ..
05 Marzo 2020 - 16:45- Visite:2728
Le derive della borghesia Modenese ..
Uscirà il prossimo 10 marzo, in libreria e sulle piattaforme online, il libro Un conto ..
04 Marzo 2020 - 20:16- Visite:535
Bomporto, rinviato l’incontro di ..
L’appuntamento con Alessandro Gallo di domani sera slitta al 24 marzo
02 Marzo 2020 - 11:50- Visite:575
Festival Filosofia, Massimo Cacciari ..
Siederanno nel Comitato scientifico assieme a Marc Augé e Michelina Borsari
28 Febbraio 2020 - 17:23- Visite:659


Che Cultura - Articoli più letti


18 settembre 1977: al parco Ferrari ..
Il precedente al quale si aggrappa Muzzarelli per sperare che il primo luglio vada tutto ..
19 Giugno 2017 - 17:10- Visite:14213
La massoneria in Emilia e a Modena
Anche a Modena esiste una presenza Massonica organizzata tramite la Loggia 106 intitolata a ..
25 Giugno 2017 - 22:08- Visite:12774
Diagnosi dell’ictus ischemico: ..
Baggiovara è il primo ospedale in Italia dove è stato installato questo software ..
13 Luglio 2018 - 11:24- Visite:12702
Vasco Rossi è nonno per la seconda ..
Lavinia non è la prima nipotina del Blasco: prima di lei è nato Romeo, figlio di Davide
29 Aprile 2017 - 17:16- Visite:12435