Il Reggio Film Festival entra nel vivo. E nel Futuro
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Mivebo
articoliChe Cultura

Il Reggio Film Festival entra nel vivo. E nel Futuro

La Pressa
Logo LaPressa.it

Al via domani a partire dalle 20.30 al Cinema Teatro San Prospero di Reggio Emilia, la presentazione della selezione ufficiale dei cortometraggi


Il Reggio Film Festival entra nel vivo. E nel Futuro
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Al via domani, mercoledì 8 novembre, a partire dalle 20.30 al Cinema Teatro San Prospero di Reggio Emilia, la presentazione della selezione ufficiale dei cortometraggi del Reggio Film Festival 2023.
Dopo un aperifuture con cibi dal domani offerto a tutte le persone presenti, la serata sarà introdotta da Ali Asgari, regista iraniano del fortunato Kafka a Teheran, in concorso al Festival con il cortometraggio Over Mij (foto).
Produzione olandese del 2022, racconta la vicenda della giovane Fatima: nasconde un segreto che potrebbe cambiare il suo destino e deve riporre la sua fiducia in un medico costretto a fare una scelta difficile, in bilico tra tradizione culturale ed etica medica.
Sarà presente anche Francesco Barozzi che introdurrà la sua opera più recente, Hub – sulla propria pelle. Il corto, del 2022, ha per protagonista una coppia di precari vive in una roulotte ai margini della società.

Mentre lui lavora anche di notte, lei, disoccupata e sempre sola, si sente invisibile e cerca un aiuto. 

Il Festival proseguirà fino a domenica 12 novembre. Il tema di quest'anno è 'futuro'.
In sintonia con i temi affrontati, l’immagine simbolo del Festival 2023 è stata realizzata con sistemi di Intelligenza Artificiale, 'strumento che caratterizzerà sempre di più, negli anni a venire, i nostri rapporti con la realtà che abitiamo ogni giorno' - afferma Alessandro Scillitani, ideatore e direttore artistico del Reggio Film Festival.
Il titolo Futuro è stato proposto ai videomaker di tutto il mondo, che lo hanno interpretato in modo libero. La selezione delle opere, tra le quasi 2000 ricevute, prevede cortometraggi da Iran, Estonia, USA, Spagna, Ghana, Ungheria, Gran Bretagna, Corea del Sud, Russia, Messico, Afghanistan, Belgio, Palestina e Svizzera.
'Anche nel 2023 sarà presente, d’intesa con l’Associazione Iniziativa Laica, la sezione speciale Laicità - aggiunge il direttore artistico -.

Torneranno, come ogni anno, la sezione Family per i corti dedicati a bambini e famiglie e la sezione Spazio Libero, perché i filmmaker possano esprimere al meglio la propria creatività'.

Oltre ai cortometraggi da tutto il mondo, vero cuore del Reggio Film Festival, sono molte le proposte in programma.
'Sarà presentata la sonorizzazione live, a cura di Lorenzo Valdesalici e Alessio Vanni, di Le Voyage dans la lune di Georges Méliès, il primo grande cineasta che ha immaginato scenari a venire. Ci sarà poi una lezione cinema a cura di Roberto Manassero su come il tema del futuro è stato interpretato dai grandi registi del passato. In programma anche una tavola rotonda su letteratura e futuro, a cura di Natalia Guerrieri, con Andrea Viscusi, Silvia Tebaldi e Maico Morellini e un incontro di Nicola Guarino con Nicola Guarino (CNR, ricercatore in Intelligenza Artificiale) e Nicola Guarino (primo regista italiano a realizzare un corto interamente con la AI), in cui si ragionerà sulle identità future» conclude Alessandro Scillitani «Verrà anche interrogata la AI stessa su opportunità, rischi e implicazioni del proprio utilizzo. Un'altra tavola rotonda, a cura di Marco Zanichelli, sarà dedicata a creatività e AI. Ci interrogheremo anche sul futuro delle nuove generazioni, dall'Iran ai luoghi in guerra, dai cambiamenti climatici alle incertezze dei nostri tempi'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Acof onoranze funebri
Che Cultura - Articoli Recenti
Da un secolo all'altro: il giornalismo raccontato da Cesare Pradella
Questa sera la presentazione a Carpi. Tante storie e tanti fatti, emozioni, ricordi, in una ..
07 Giugno 2024 - 12:48
Concentrico Festival Carpi: dal 7 al via la nona edizione
Il festival transdisciplinare, intergenerazionale e site-specific, che fino al 16 giugno ..
03 Giugno 2024 - 10:05
Vignola, sabato concerto degli Elettrotubi
Al Circolo Ribalta, dalle 21.30 un'originale lettura della musica techno
29 Maggio 2024 - 17:17
Benozzo e Zanoni inaugurano la stagione al Castello di Montecuccolo
Il concerto, a ingresso libero, è organizzato dall’Associazione Terra e Identità con il ..
26 Maggio 2024 - 11:59
Che Cultura - Articoli più letti
Gli italiani scoprirono che Muccioli incatenava drogati. E stavano con lui
Intervista a Paolo Severi, uno dei protagonisti di SanPa, il documentario di Netflix. ..
17 Gennaio 2021 - 18:17
Se la locomotiva di Guccini si schianta contro il muro della malafede
Guccini si scaglia contro l'opposizione brandendo l'arma più subdola, la bandiera di ..
27 Aprile 2020 - 10:59
Agamben: 'Dopo questi 2 anni metto in discussione la medicina stessa'
'Se non si ripensa da capo che cosa è progressivamente diventata la medicina non si potrà ..
04 Dicembre 2022 - 15:22
Quattro dolci tipici della cucina modenese
Il bensone, la bonissima, i tortelli fritti modenesi al savor e la torta Barozzi
01 Marzo 2021 - 17:51