Modena, inaugura 'Vandalismo culturale' allo spazio Hobo
GIFFI NOLEGGI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
GIFFI NOLEGGI
articoliChe Cultura

Modena, inaugura 'Vandalismo culturale' allo spazio Hobo

La Pressa
Logo LaPressa.it

Mostra personale di Collettivo FX e Zelle Asphaltkultur. In via Carteria


Modena, inaugura 'Vandalismo culturale' allo spazio Hobo
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Domenica allo spazio Hobo di via Carteria a Modena inaugura la mostra 'Vandalismo culturale'. Attraverso le opere del Collettivo FX (IT) e Zelle Asphaltkultur (DE), “Vandalismo culturale - Cultural vandalism” racconta il filo rosso che collega le politiche securitarie, da molti anni unica risposta a problematiche relative all’integrazione, alle disparità sociali, alla marginalità, alla propaganda militarista che, oggi più che mai, permea la comunicazione di massa. La mostra terminerà domenica 28 aprile 2024.

'Con la serie “See something, say something”, il collettivo FX sottolinea come, ricorrendo a strumenti quali il “controllo di vicinato”, non si faccia altro che delegare funzioni che dovrebbero essere esclusive pertinenze di personale altamente specializzato e fomentare sentimenti di sospetto all’interno di quartieri nei quali i cittadini vengono esplicitamente invitati a spiare, chiusi nelle loro case, ciò che accade fuori, alla ricerca di ogni devianza rispetto a una presunta e mutevole normalità.

La serie in progress “Retreat” nasce invece da un intervento improvvisato di Zelle Asphaltkultur e Collettivo FX in un non-luogo lungo la ferrovia Reggio Emilia - Milano. Un esercito di soldati realizzato a quattro mani senza alcun bozzetto preparatorio o pianificazione, sembra camminare in una direzione precisa, come se si stesse dirigendo da qualche parte: potrebbe essere un’invansione, ma al contrario è una ritirata, a simboleggiare la sconfitta del genere umano nel ricorso all’uso delle armi. Il dipinto dell’estate del 2023 ha poi dato vita a cicli di opere realizzate indipendentemente dai due collettivi, ben riconoscibili nello stile e legate dalla comune origine concettuale.' (Pietro Rivasi).

COLLETTIVO FX
Collettivo FX nasce nel 2010 nella profonda provincia di Reggio Emilia. Innamorati della terra, operano su tutte le sue superfici, senza porsi limiti se non quelli di preservare tutte quelle storie troppo importanti per passare sotto silenzio.

Sono storie di strada su strada, di comunità per le comunità, narrate in modo mai banale; spaccati di bellezza rientranti a pieno titolo in quella sezione della Storia dell’arte chiamata Street Art.Numerose le singole opere e i progetti itineranti e di coinvolgimento sociale che negli anni hanno realizzato in Italia e nel mondo. Tra gli interventi in Italia si ricordano quelli a: Reggio Emilia, Campegine (Museo Cervi), Casale Monferrato (Ist. linguistico), Modena, Finale Emilia (Festival Icone), L’Aquila (Muspac), Matera, Parma, Palermo (Quartiere Zen e MTO), Vedriano (Sagra della Street Art), Milano,Torino , Bologna (Baum Festival), Imola (Restart Festival), Ariano Irpino (Carcere), Sant’Angelo dei Lombardi (Carcere), Napoli (Rione Sanità), Ravenna (Casa Circondariale), Genova (Ex Manicomio di Quarto), Tricarico (Matera 2019),All’estero hanno dipinto a: Gerusalemme, Ramallah, Almaty (Artbat Festival), Mostar, Barcellona, Valencia, Fanzara (Miau Festival), Londra, Madrid , Las Mesas (La Muncha Festival), Lugano, Tunisi, Madeburg (Opus Acquanet Festival), Dresda.

Stefano Soranna

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Acof onoranze funebri
Che Cultura - Articoli Recenti
Benozzo e Zanoni inaugurano la stagione al Castello di Montecuccolo
Il concerto, a ingresso libero, è organizzato dall’Associazione Terra e Identità con il ..
26 Maggio 2024 - 11:59
Alissa Peron, tra musica e buio all'auditorium Spira Mirabilis
Domenica 26 maggio alle 21.15 la cantante e musicista non vedente sarà protagonista dello ..
23 Maggio 2024 - 15:04
Vignola, sabato Fabrizio Tavernelli in concerto
Al Circolo Ribalta, presentazione del nuovo album 'Resa incondizionata'
23 Maggio 2024 - 10:39
Belcanto festival: due grandi appuntamenti sabato e domenica a Modena
Due concerti cameristici con i cantanti della Modena Belcanto Masterclass e musica ..
22 Maggio 2024 - 16:18
Che Cultura - Articoli più letti
Gli italiani scoprirono che Muccioli incatenava drogati. E stavano con lui
Intervista a Paolo Severi, uno dei protagonisti di SanPa, il documentario di Netflix. ..
17 Gennaio 2021 - 18:17
Se la locomotiva di Guccini si schianta contro il muro della malafede
Guccini si scaglia contro l'opposizione brandendo l'arma più subdola, la bandiera di ..
27 Aprile 2020 - 10:59
Agamben: 'Dopo questi 2 anni metto in discussione la medicina stessa'
'Se non si ripensa da capo che cosa è progressivamente diventata la medicina non si potrà ..
04 Dicembre 2022 - 15:22
Quattro dolci tipici della cucina modenese
Il bensone, la bonissima, i tortelli fritti modenesi al savor e la torta Barozzi
01 Marzo 2021 - 17:51