GIFFI NOLEGGI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
GIFFI NOLEGGI
articoliChe Cultura

Scoprire la città divertendosi: arriva il gioco-quiz su Modena

La Pressa
Logo LaPressa.it

Attraverso le oltre mille domande è possibile ripercorrere la storia, la cultura, le tradizioni e scoprire i personaggi di oggi e di ieri


Scoprire la città divertendosi: arriva il gioco-quiz su Modena
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

L’ultima novità per gli appassionati di gioco è Modena Quiz – Scopri chi è il più togo, il gioco di domande a quiz di Modena. Modena Quiz è il secondo gioco di Demoela dedicato esclusivamente al Modenese e mette insieme le meccaniche tradizionali dei giochi trivia con una modalità multimediale. Un gioco trivia dedicato sia a chi a Modena ci abita da generazioni sia a chi ci vive da poco e ce l’ha già nel cuore. Attraverso le oltre mille domande è possibile ripercorrere la storia, la cultura, le tradizioni e scoprire i personaggi di oggi e di ieri, espressioni dialettali e tanto sulle eccellenze modenesi. L’obiettivo è uno solo: mettersi alla prova sulla conoscenza di Modena e provincia per recuperare la Secchia Rapita (questa volta) dalle mani dei bolognesi.

Il gioco è frutto della collaborazione delle modenesi Stefania Fregni e Barbara Palazzini (nella foto), già autrici di A tal dég – Modena da giocare. 'Questa è stata la nostra seconda e più grande sfida - commenta Stefania Fregni, modenese doc e autrice del blog di Modena per eccellenza, My Modena Diary -. Dopo il successo di A tal dég riproporre un nuovo gioco così articolato è stato avvincente. Questa volta non si trattava di fare una selezione di conoscenze ma di metterle in campo tutte. E così per vari mesi abbiamo approfondito svariate tematiche navigando siti, sfogliando libri, consultando dizionari di dialetto e confrontandoci con le nostre famiglie e amici. Perché il nostro desiderio è sempre stato quello di far divertire e giocare e allo stesso tempo di coinvolgere le persone facendo scoprire loro luoghi inaspettati, tradizioni autentiche e altre particolarità del Modenese.

Sapere di essere riuscite in questo sarà la nostra ricompensa più grande. La meccanica di gioco trivia mi ha sempre appassionata perché dà la possibilità di mettersi alla prova e imparare divertendosi in compagnia'.
'Quando ci hanno proposto di fare questo nuovo gioco, ammetto di aver pensato che sarebbe stato più facile da realizzare, avendo da poco creato A tal dég, ma non è andata affatto così - aggiunge Barbara Palazzini, content creator modenese che ama far scoprire la propria città attraverso il suo profilo Instagram (qui) -. Nonostante si tratti sempre di un gioco su Modena, non ha nulla a che vedere con il precedente. La sfida era ardua proprio perché abbiamo dovuto reinventarci e andare ancora più a fondo nella ricerca di tutte le sfaccettature della nostra amata provincia. Fin dal principio è stata un’avventura raccogliere così tanti contenuti. Il grande valore di questo gioco è, infatti, la possibilità di scoprire e riscoprire Modena, la sua provincia, le sue tradizioni, curiosità, modi di dire e cibi tipici tramandati da generazioni. Nonostante sia stata un’impresa, abbiamo affrontato questo viaggio sempre con il sorriso, spinte da una grande passione e affetto per la nostra città, senza cui nulla sarebbe stato possibile'.

E per la versione multimediale, hanno prestato le loro preziose voci Vanna Panciroli e Sauro Torricelli, attori delle maschere di Pulonia e Sandrone e conoscitori storici del dialetto modenese, che hanno registrato le divertenti domande audio in dialetto ed Eleonora Grattini, appassionata di teatro e coordinatrice eventi e visite presso l’Acetaia Giusti, che ha interpretato la versione di leggenda della Secchia Rapita.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Acof onoranze funebri
Che Cultura - Articoli Recenti
Giovani in biblioteca: progetto del ..
Il progetto ‘Passo uno’ premiato direttamente dalla Presidenza del Consiglio dei ..
14 Febbraio 2024 - 10:15
Alessandro Manzoni e il Risorgimento:..
Sabato 17 febbraio alle 16.30 al Centro Culturale Teatro Guiglia in via Francesco Rismondo
13 Febbraio 2024 - 19:14
Europa ridestati: Claudio Mutti ..
'La sovranità italiana, che è inseparabile da quella tedesca ed europea, può essere ..
09 Febbraio 2024 - 13:11
Storie a Finale, per riscoprire il ..
Dall’incontro di tre professionisti finalesi, Michele Bernardi, Marco Bernardi e Teodora ..
08 Febbraio 2024 - 14:58
Che Cultura - Articoli più letti
Gli italiani scoprirono che Muccioli ..
Intervista a Paolo Severi, uno dei protagonisti di SanPa, il documentario di Netflix. ..
17 Gennaio 2021 - 18:17
Se la locomotiva di Guccini si ..
Guccini si scaglia contro l'opposizione brandendo l'arma più subdola, la bandiera di ..
27 Aprile 2020 - 10:59
Agamben: 'Dopo questi 2 anni metto in..
'Se non si ripensa da capo che cosa è progressivamente diventata la medicina non si potrà ..
04 Dicembre 2022 - 15:22
18 settembre 1977: al parco Ferrari ..
Il precedente al quale si aggrappa Muzzarelli per sperare che il primo luglio vada tutto ..
19 Giugno 2017 - 17:10