Fdi: 'Su Aimag il Pd è rosso di vergogna, scelta imperdonabile'
Acof onoranze funebri
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Acof onoranze funebri
articoliEconomia

Fdi: 'Su Aimag il Pd è rosso di vergogna, scelta imperdonabile'

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Hera, oltre a non avere un legame con il territorio come Aimag, tanti danni sta facendo nella vicina Modena'


Fdi: 'Su Aimag il Pd è rosso di vergogna, scelta imperdonabile'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'La scelta di fare entrare Hera in Aimag è interamente colpa del Pd della bassa modenese che ha detto si all’ingresso di Hera nel Cda di Aimag, senza un Patto di Sindacato, ed escludendo i Comuni della Bassa modenese e mantovana'. A parlare è Ferdinando Pulitanó (nella foto), presidente provinciale di Fratelli di Italia Modena. 
'Capiamo il forte imbarazzo e l’impegno del Partito democratico nell’arrampicarsi sugli specchi, ma considerare la scelta del comune di Mirandola di uscire dall’Unione dei comuni dell’area nord, il motivo
Fondante dell’entrata di Hera in Aimag è folle nonché offensivo verso tutti i cittadini. Offensivo come il comportamento della sinistra della Bassa che nei rispettivi comuni vota per tutelare l’ospedale di Mirandola, per poi dimenticarmene in Provincia, votando di fatto per il suo smantellamento' - conclude Pulitanó.

'Questo comporterà il rischio elevatissimo di perdita delle concessioni rifiuti e idrica, con un grande danno economico patrimoniale per i Comuni soci, oltre che la perdita della gestione di settori strategici per il territorio e caratterizzati da servizi di assoluta eccellenza a livello nazionale, con tariffe molto favorevoli per i cittadini residenti che ne usufruiscono come nella raccolta dei rifiuti. Il Partito Democratico ha deciso di depauperare il territorio di un’azienda a controllo pubblico che, pur necessitando di una strategia e una visione sul futuro più chiare, offre servizi legati al territorio fondamentali per i cittadini. È una scelta imperdonabile, che come Fratelli d’Italia ostacoleremo fino all’ultimo in tutte le sedi competenti. Hera, oltre a non avere un legame con il territorio come Aimag, tanti danni sta facendo nella vicina Modena e abbiamo tutte le ragioni di non dormire sonni tranquilli.

Da anni, poi, il colosso bolognese ha distribuito poltrone ad ex esponenti del Partito Democratico, in quell'ottica di gestione clientelare del potere a cui la sinistra ha abituato questi territori e che speriamo di sradicare con le prossime elezioni amministrative' - incalza Marian Lugli, capogruppo di Fdi a Mirandola.

'Quello che accade oggi é il frutto di un disegno partito nel 2009 dove i Comuni tutti a targa Pd hanno venduto azioni di Aimag ad un concorrente come Hera il cui unico interesse era assorbirla e non di certo farla crescere e hanno determinato ciò che accade oggi e che indigna elettori e vecchi esponenti del Pd. Su Cispadana aspettiamo da 40 anni le promesse elettorali della sinistra, senza dimenticare che prima di un'autostrada in questo territorio sarebbe necessario avere strade principali adeguate al transito di autocarri visto che l'area nord é intransitabile in ogni senso - chiosa Stefano Venturini, consigliere provinciale di Fratelli di Italia -. Da troppo tempo il Pd considera la Bassa terra di svendita, ospedale, strade, Aimag e tanto altro. Ricordo che il mal funzionamento atavico dell'unione ha di fatto tolto un ragioniere capo al comune di cavezzo che oggi non é commissariato per deroga del Prefetto. Oggi a Mirandola c'è il centrodestra perché la bassa ha capito che il PD non é interessato ai problemi del territorio. Questa é democrazia , ma forse la democrazia non piace se guarda a nuovi orientamenti politici'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo
Articoli Correlati
La piazza di Massimo
Politica
11 Giugno 2024 - 02:39
Voto a Mirandola, ballottaggio tra Budri e Bassoli
La Provincia
10 Giugno 2024 - 20:34

Economia - Articoli Recenti
Bce taglia i tassi di 25 punti base
Il tasso sui rifinanziamenti principali scende quindi da 4,50% a 4,25%, quello sui depositi ..
06 Giugno 2024 - 15:02
Cooperativa muratori Soliera in piena crisi: 'Cantieri bloccati'
'La crisi può avere effetti sulla continuità produttiva, sull’occupazione e sul ..
06 Giugno 2024 - 13:42
'A Modena e provincia atteso un aumento di presenze, trainano gli stranieri'
Le previsioni di Assoturismo-CST indicano un +1,5% sull'estate 2023 e un 2,5% in più di ..
05 Giugno 2024 - 13:34
Modena, Raimondi spa celebra 50 anni di attività
Si sono riuniti oltre 100 ospiti tra distributori ed agenti giunti da svariate parti del ..
03 Giugno 2024 - 16:45
Economia - Articoli più letti
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla speranza che i soci non chiudano i libretti
La Coop utilizza l'intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0: soci prestatori esigono risposte
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38
Bper, correntisti ex dipendenti Unipol sul piede di guerra
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52