Maserati, GD: 'Stellantis smetta di prendere il giro il territorio'
CISL Emilia Centrale
GIFFI NOLEGGI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
CISL Emilia Centrale
articoliEconomia

Maserati, GD: 'Stellantis smetta di prendere il giro il territorio'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Intervento dei giovani del PD sull'esubero di 170 dipendenti dello stabilimento di Ciro Menotti


Maserati, GD: 'Stellantis smetta di prendere il giro il territorio'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

“La notizia degli oltre 170 esuberi, di cui la maggior parte ingegneri, sono il chiaro esempio di come non ci si possa distrarre rispetto alla crisi di Maserati, che purtroppo ormai da mesi causa disagi e problematiche alle famiglie delle maestranze e all’economia modenese”.

Queste le parole del coordinamento GD - Modena città, che prosegue: “Se fino a qualche mese fa il futuro di Maserati a Modena veniva semplicemente descritto come condizionato da una temporanea flessione dovuta al calo della domanda del mercato asiatico, non ci si spiega come mai, nel giro di poco tempo, si sia arrivati a una fuoriuscita così importante, fortemente sostenuta dalla proprietà, di personale altamente qualificato, che smentisce nei fatti le vaghe promesse fatte nei mesi passati.

È tempo che Stellantis smetta di giocare sulle spalle dei dipendenti e si assuma le proprie responsabilità nei confronti dei modenesi, chiarendo quale piano industriale ha in serbo per uno degli stabilimenti cardine dell’azienda stessa, che hanno fatto la storia di Maserati, permettendole di diventare quel brand sinonimo di eccellenza che oggi è conosciuto in tutto il mondo”.

Dello stesso tenore è l’intervento del Segretario provinciale dei Giovani Democratici di Modena, Matteo Silvestri. “Siamo al fianco delle e dei dipendenti di Maserati e dei sindacati nel pretendere che Stellantis chiarisca quanto prima quale sia il piano industriale del marchio Maserati; piano che non può prescindere dall’avere Modena come luogo cardine del proprio progetto di sviluppo, perché altrimenti semplicemente non sarebbe più Maserati. L’esubero, caldeggiato dalla proprietà, di oltre 170 maestranze dal Centro Ricerca e dallo stabilimento produttivo rappresenta un processo di depauperamento delle competenze e capacità presenti all’interno di Maserati che genera ricadute socio-economiche negative che impattano non solo sulla stessa, ma anche sulla filiera dell’automotive, e a cui non possiamo assistere inermi. Occorre che il Governo, fino a oggi completamente afono sulla vicenda, chiarisca quale sia la propria visione di sviluppo sulla filiera dell’automotive e intervenga, facendo squadra con la Regione Emilia-Romagna e la città di Modena già attive da mesi, richiamando la proprietà alle proprie responsabilità”.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

GIFFI NOLEGGI

Economia - Articoli Recenti
Hera: 'Stupore per le affermazioni dei sindacati'
La multiutility risponde alle dichiarazioni di Fp e Filctem Cgil
20 Maggio 2024 - 22:18
Modena, elezioni rsu Enel: bene la Flaei Cisl
'Un gruppo che ha messo serietà, competenza e autorevolezza a disposizione della nostra ..
17 Maggio 2024 - 18:21
Sciopero ceramica: Confindustria ridimensiona i dati di adesione al 29,4%
Lontanissimo dal dato indicativo fornito dai sindacati che oscillava dall'80% a punte del ..
16 Maggio 2024 - 17:46
Granterre, bilancio in crescita e nuovi incarichi: Chezzi presidente e Moscatelli nuovo AD
Ricavi in aumento a 1,5 miliardi di euro, di cui 459 milioni all'estero. Il manager Maurizio..
15 Maggio 2024 - 19:30
Economia - Articoli più letti
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla speranza che i soci non chiudano i libretti
La Coop utilizza l'intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0: soci prestatori esigono risposte
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38
Bper, correntisti ex dipendenti Unipol sul piede di guerra
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52