https://www.lapressa.it/articoli/economia/sciopero-congelatoprc Carburanti, sciopero congelato ma è 'rabbia' tra i gestori
CISL Emilia Centrale
GIFFI NOLEGGI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
CISL Emilia Centrale
articoliEconomia

Carburanti, sciopero congelato ma è 'rabbia' tra i gestori

Data: / Categoria: Economia
Autore:
La Pressa
Logo LaPressa.it

In parallelo alla trattativa nazionale col governo, a Modena la Faib Confesercenti ha spiegato le ragioni della protesta, che rimangono. 'Il governo ha agitato contro di noi una caccia alle streghe. Ma siamo parte lesa, e lo dimostriamo'


Carburanti, sciopero congelato ma è 'rabbia' tra i gestori
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Lo sciopero nazionale dei gestori delle stazioni di distribuzione carburante, inizialmente proclamato per il 25 e 26 gennaio, è stato scongiurato. Congelato, per ora. Ciò al termine avuto questa mattina tra rappresentanze nazionale del settore ed il governo che ha assicurato l'avvio di un confronto che inizierà con un tavolo tecnico martedì 17. Ma alla fine i problemi che avevano portato alla mobilitazione, su quel tavolo rimangono. 
'Apprezzato il chiarimento avuto con Governo che ripristina una verità inequivocabile: i gestori non hanno alcuna responsabilità per l'aumento dei prezzi, né per le eventuali pretese speculazioni di cui si è parlato' - affermano i rappresentanti nazionali ribadendo la posizione spiegata questa mattina a Modena nella conferenza stampa indetta dalla maggiore rappresentanza di settore, la Faib Confesercenti. 

Da un lato c'è una questione di metodo con un governo che dopo non avere ascoltato le richieste di incontro dei gstori li ha convocati solo dopo la minaccia di uno sciopero.

Poi li ha additati come responsabili degli aumenti e ha annunciato con una nota stampa a loro carico, l'obbligo (non ancora in Gazzetta Ufficiale) di esposizione del prezzo medio. 

'Il Governo aumenta il prezzo dei carburanti e scarica la responsabilità sui gestori che diventano i destinatari di insulti e improperi degli automobilisti esasperati. Noi gestori veniamo messi alla gogna come unici responsabili della speculazione dei prezzi del carburante. Avviata contro la categoria una campagna mediatica vergognosa. Una vera e propria 'ondata di fango' contro una categoria di onesti lavoratori' - ha sottolineato Franco Giberti - Presidente Confesercenti Modena.

'I dati del Ministero dell'Ambiente - spiega - confermano che, nella prima settimana dell'anno, gli aumenti dei prezzi alla pompa sono stati in linea con l'incremento dovuto al ripristino delle accise. Pertanto il provvedimento del Governo crea solo nuovi adempimenti per i gestori carburanti, già oberati da una burocrazia senza pari tra le attività di vendita.

Inoltre questo provvedimento rischia anche di essere controproducente: l'obiettivo è una maggiore trasparenza, ma è facile prevedere che il risultato sarà quello di far alzare il prezzo medio dell'erogato alla pompa'.

E proprio sul prezzo alla pompa, Giberti puntualizza: 'Il prezzo è fissato dalle compagnie e non dai singoli gestori che tra l'altro non possono assolutamente modificare tali prezzi, pena la recessione dei contratti. Il loro margine è fissato, in forza dei contratti, non in percentuale ma in misura fissa, in ragione del venduto. Lo stesso meccanismo avviene anche in autostrada dove però la regolamentazione del settore si appesantisce e cambia radicalmente perché su ogni litro erogato deve aggiungersi il peso delle royalties a favore dei concessionari autostradali e un onere di gestione enormemente più costoso dovendo garantire servizi h24 e standard qualitativi più elevati'.

L'impressione che la categoria ha tratto da questa vicenda è quella di un Esecutivo a caccia di risorse per coprire le proprie responsabilità politiche, senza avere neppure il coraggio di mettere la faccia sulle scelte operate e ben sapendo che l'Agenzia delle Dogane, il Mimit, e l'Agenzia delle Entrate hanno, già oggi, dispongono della conoscenza e della disponibilità di dati sul movimento, sui prezzi dei carburanti e sull'affidabilità delle comunicazioni giornaliere rese dalla Categoria.
E' un imbroglio mediatico al quale le organizzazioni di categoria intendono dare risposte con la mobilitazione nazionale dei gestori.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

GIFFI NOLEGGI

Economia - Articoli Recenti
Hera: 'Stupore per le affermazioni dei sindacati'
La multiutility risponde alle dichiarazioni di Fp e Filctem Cgil
20 Maggio 2024 - 22:18
Modena, elezioni rsu Enel: bene la Flaei Cisl
'Un gruppo che ha messo serietà, competenza e autorevolezza a disposizione della nostra ..
17 Maggio 2024 - 18:21
Sciopero ceramica: Confindustria ridimensiona i dati di adesione al 29,4%
Lontanissimo dal dato indicativo fornito dai sindacati che oscillava dall'80% a punte del ..
16 Maggio 2024 - 17:46
Granterre, bilancio in crescita e nuovi incarichi: Chezzi presidente e Moscatelli nuovo AD
Ricavi in aumento a 1,5 miliardi di euro, di cui 459 milioni all'estero. Il manager Maurizio..
15 Maggio 2024 - 19:30
Economia - Articoli più letti
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla speranza che i soci non chiudano i libretti
La Coop utilizza l'intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0: soci prestatori esigono risposte
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38
Bper, correntisti ex dipendenti Unipol sul piede di guerra
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52