A Modena preghiera pro-Lgbt, a Cremona la Vergine dileggiata al Pride
Società Dolce: fare insieme
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
e-work Spa
articoliIl Punto

A Modena preghiera pro-Lgbt, a Cremona la Vergine dileggiata al Pride

La Pressa
Logo LaPressa.it

Guardando queste fotografie è difficile immaginare chi sia vittima di questa corsa al presunto politicamente corretto, se la comunità Lgbt o quella cristiana


A Modena preghiera pro-Lgbt, a Cremona la Vergine dileggiata al Pride
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

La preghiera che si terrà questa sera a Modena nella parrocchia di Gesù Redentore 'per il superamento dell’omotransfobia' e a favore dei gruppi Lgbt, arriva all'indomani di quanto avvenuto nel fine settimana durante il Cremona pride con una statua travestita da Madonna, con i seni scoperti.
A ben vedere mettere a confronto i due eventi non è affatto pretestuoso o provocatorio. Da una parte una Chiesa che si unisce in una veglia di preghiera per sottolineare come 'tante comunità cristiane in questi ultimi anni abbiano aperto le loro porte ai gruppi di cristiani Lgbt+', dall'altro una comunità Lgbt che si fa beffe dei simboli sacri, così come aveva fatto con la stessa immagine di Gesù crocefisso a Roma (foto sotto).


Queste derive blasfeme non sono forse frutto dello stesso senso di appartenenza a una comunità che si riconosce tale in base al proprio orientamento sessuale? E il riconoscere questo gruppo come tale, come gruppo da difendere, come si fa questa sera con la veglia di preghiera a Modena, non è un modo per legittimare il muro che separa un gruppo di persone da un altro solo in base alle loro preferenze sessuali? L'uomo e la donna davvero sono etichettabili in quanto eterosessuali, bisessuali o omosessuali? Un uomo e una donna non sono forse molto di più di questo e le offese, le discriminazioni che subiscono non riguardano forse una sfera ben più profonda e complessa, economica prima di tutto? Le etichette che rinsaldano tale senso di appartenenza, in fondo, contribuiscono a generare divisioni, vittime e carnefici. Riserve indiane da tutelare, non uomini e donne con cui condividere il tempo che ci è dato di passare sulla terra.
E infine, onestamente, guardando queste fotografie è difficile immaginare chi sia vittima di questa corsa al presunto politicamente corretto, se la comunità Lgbt o la comunità che si riconosce nei simboli cristiani e che almeno dalla propria Chiesa, forse, si aspetterebbe di essere accolta.
Giuseppe Leonelli

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo

Il Punto - Articoli Recenti
Europee a Modena, il valzer preferenze: male Fdi e Cavedagna incassa meno del previsto
A Modena prende solo poco più della metà delle preferenze che Bignami avrebbe chiesto a ..
10 Giugno 2024 - 11:52
Modena, il Pd ostenta sicurezza ma il ballottaggio è possibile
Intanto Luca Negrini non alza il livello dello scontro e non reagisce personalmente alle ..
06 Giugno 2024 - 10:26
Voto a Modena, Mezzetti perde la 'gentilezza': la destra torna ad essere il 'nemico'
Addirittura una destra locale tratteggiata come colpevolmente e consapevolmente ..
04 Giugno 2024 - 07:51
Voto a Modena: rischio del cambiamento e certezza della conservazione
Conservare un sistema che si conosce o cambiarlo accettando il rischio. Questo è il bivio. ..
01 Giugno 2024 - 14:39
Il Punto - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58