Aimag, con sentenza Tar andranno a gara servizi essenziali: è l'inizio dello smantellamento
e-work Spa
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
e-work Spa
articoliIl Punto

Aimag, con sentenza Tar andranno a gara servizi essenziali: è l'inizio dello smantellamento

La Pressa
Logo LaPressa.it

Forse i sindaci Terre d'Argine, Bastiglia e Bomporto hanno esultato davanti alla sentenza perchè stanno subconsciamente festeggiando per avere ottenuto loro obiettivi non dichiarati pubblicamente. Fra i quali la cessione definitiva di Aimag ad Hera


Aimag, con sentenza Tar andranno a gara servizi essenziali: è l'inizio dello smantellamento
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

La sentenza del Tar sulla vicenda Aimag, letta attentamente, potrebbe avere un effetto devastante sui comuni e sui cittadini. Perché di fatto apre la messa a gara dei servizi pubblici essenziali nel territorio della bassa modenese – e il conseguente smantellamento di Aimag.

Per questo non è chiaro il perché del comunicato esaltato dei sindaci delle Terre D’argine allargate a Bomporto e Bastiglia. A meno che essi non stiano subconsciamente esultando per avere ottenuto loro obiettivi non dichiarati pubblicamente. Fra i quali la cessione definitiva di Aimag a Hera.
 
L’oggetto del contendere è noto: una parte dei comuni soci di Aimag, quelli delle Terre d’Argine allargate, ha di recente nominato un CdA e un Presidente di Aimag (nella foto Paola Ruggiero) – a sua volta moglie del Presidente di una nota associazione datoriale - che rappresentano solo i 2/3 del capitale sociale dell’azienda.

Con i soci privati, fra cui Hera, che vantano due consiglieri di amministrazione su 5 e con i comuni della bassa modenese e mantovana che invece non sono affatto rappresentati – e che per questo hanno fatto ricorso al Tar. Per di più la quota pubblica della maggioranza è inferiore al 51% e non c’è più un patto di sindacato. Per questi motivi gli affidamenti diretti dei servizi sono fortemente a rischio: in assenza di un patto di sindacato che garantisca il controllo pubblico e con un CdA che rappresenta anche i privati si va a gara, come ha per esempio chiarito l’estate scorsa Atersir.



Ma chi ha vinto? Il Tar dà ragione ai sindaci di Carpi, Soliera e dintorni nel dire che “non è sostenibile l’assunto che è illegittima la nomina di un amministratore designato dal socio privato (rectius: le deliberazioni consiliari a monte) perché Aimag soa ha ottenuto l’affidamento – in tesi – diretto dei servizi pubblici comunali”.

Quindi una società privata in controllo pubblico che abbia degli affidamenti diretti, in linea di principio può fare nomine come che fosse una normale società privata. E per questo il ricorso è stato bocciato. Ma il Tar dice anche che “saranno semmai quegli affidamenti a doversi conformare alla situazione venutasi a creare per effetto della nomina del nuovo CdA, laddove in effetti tale nomina abbia modificato la situazione di controllo pubblico precedente”. E questo vuol dire che essendo diventata la società privata in controllo pubblico una società privata in controllo privato, senza più un patto di sindacato e con un CdA espressione di una sola parte dei comuni e di Hera, gli affidamenti diretti ottenuti dovranno essere rivisti. Ovvero: messi a gara. Una follia.



E questo non può di certo far dispiacere a Hera, che – follia per follia - a quelle gare potrebbe anche partecipare come competitor o partner diretto di Aimag, aumentando la propria influenza nel bacino. O potrebbe fare pressioni sui sindaci per farsi vendere le quote. Adducendo come motivo la necessità di fare massa critica.

Il perché si sia arrivati a questa situazione a noi non è chiaro, ma di certo è chiaro a Hera: che infatti “si è costituita in giudizio autoqualificandosi quale controinteressata pretermessa” – ovvero senza manco essere stata citata nel ricorso, ne ha comunque chiesto il rigetto. Immaginando evidentemente di portare così Aimag su uno scivolosissimo piano inclinato.

Eli Gold

Eli Gold
Eli Gold

Dietro allo pseudonimo 'Eli Gold' un noto personaggio modenese che racconterà una Modena senza filtri. La responsabilità di quanto pubblicato da 'Eli' ricade solo sul dirett..   Continua >>



Mivebo

Il Punto - Articoli Recenti
Voto a Carpi, il possibile flop di Azione inquieta Righi
Non solo, la campagna elettorale di Righi è saldamente nelle mani dei soliti noti, seppur ..
18 Maggio 2024 - 12:58
Modena, la campagna elettorale del fair play (forse troppo)
Mezzetti ha da guadagnare maggiormente da questa campagna elettorale 'soft'. Per questo, ..
15 Maggio 2024 - 07:03
Voto a Carpi: ecco come finirà. Non serve la sfera magica
Righi arriverà a sfiorare addirittura il 60% di voti potenziali. Annalisa Arletti si ..
14 Maggio 2024 - 14:07
Voto Modena, Negrini: da ragazzo di bottega a traino della coalizione
Un atteggiamento che ha iniziato a preoccupare anche il centrosinistra che a Modena in ..
06 Maggio 2024 - 07:26
Il Punto - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58