La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliIl Punto

Camera di commercio, finisce l'era Vecchi: la presidenza anonima

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il patto di ferro orchestrato da Confindustria e sottoscritto dalla grandissima parte delle associazioni di categoria porta ora all'insediamento di Molinari


Camera di commercio, finisce l'era Vecchi: la presidenza anonima

Tutto pronto per il rinnovo del Consiglio della Camera di Commercio, che si insedierà ufficialmente il 9 luglio, il giorno dopo la scadenza dell'attuale Consiglio. Nelle prossime settimane avverrà infatti la votazione dei consiglieri – che passeranno da 40 a 25 - sulla base delle candidature pervenute a febbraio: 22 consiglieri rappresenteranno i vari settori economici, gli altri tre saranno espressione rispettivamente delle organizzazioni sindacali, delle associazioni dei consumatori, dei liberi professionisti.

Per quanto riguarda la componente economica, tutto è stato già deciso nell'inverno dello scorso anno, attraverso un patto di ferro orchestrato da Confindustria e sottoscritto dalla grandissima parte delle associazioni di categoria: Legacoop, Cia, Coldiretti, Confagricoltura, Confcooperative, Fam, Confesercenti, Abi e Ania avranno ognuno un consigliere; Cna, forte di un numero di iscritti superiore a tutte le altre sigle, avrà 5 componenti, 4 ne avrà Lapam, 3 Confindustria Emilia e 2 Confcommercio.

Lo stesso accordo, siglato secondo un rituale da manuale Cencelli degno della peggior prima Repubblica, ha declinato la composizione della Giunta: Confindustria esprimerà, come noto, il Presidente nella persona del torrefattore Giuseppe Molinari, Lapam il vicepresidente. A questi si aggiungeranno altri quattro componenti distribuiti tra Confesercenti, Cna, Confcommercio, Legacoop. Ed il quadro sarà completato da un consigliere  ciascuno proveniente dal mondo agricolo e da quello bancario/assicurativo.

Non si volterà pagina – ci ha detto un imprenditore del consiglio camerale uscente – ma almeno si archivia la presidenza più anonima nella storia degli ultimi venti anni”. L'allusione è naturalmente a Giorgio Vecchi, eletto a luglio di due anni fa, un po' per caso ed in modo rocambolesco, dopo il caos generatosi con le dimissioni forzate di Maurizio Torreggiani.

Imprenditore carpigiano attivo nel settore delle cornici, arrivò al vertice della Camera di Commercio, di fatto perché altri pretendenti, ben più strutturati imprenditorialmente e con alle spalle Associazioni più forti, rinunciarono a mettersi in corsa. Sapevano tutti che Vecchi, già conosciuto come anonimo vicepresidente durante i due anni precedenti di presidenza Torreggiani, sarebbe stato un traghettatore. Ma ben pochi si sarebbero aspettati una reggenza così grigia, resa dignitosa solo grazie alla presenza del segretario generale, Stefano Bellei. La malattia di Vecchi, intervenuta pochi mesi dopo la sua elezione, ha fatto il resto. Cosicché del presidente di Confcommercio si sono perse definitivamente le tracce e la presidenza in Camera di Commercio è stata esercitata dal suo vice Gian Carlo CerchiariUn'assenza per motivi di salute (che ovviamente tutti si augurano definitivamente superati), quella di Vecchi, che, va detto, si è protratta per quasi un anno e mezzo senza che siano mai state ipotizzate le dimissioni volontarie dalla carica.



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.
Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazion..   Continua >>


Profilo Facebook di Redazione La Pressa Profilo Twitter di Redazione La Pressa Profilo Linkedin di Redazione La Pressa Profilo Instagram di Redazione La Pressa Indirizzo Email di Redazione La Pressa 




Articoli Correlati


'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:128550
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:90123
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:43493
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:39959
'Festa Unità: è il vuoto totale, a Modena non esiste centrosinistra'
Parola d'Autore
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:39915
Grandinata devastante su Modena: danni alle auto e alberi abbattuti
La Nera
22 Giugno 2019 - 15:59- Visite:34572
Il Punto - Articoli Recenti
Bus affollati, sveglia tardi in ..
Reazione tardiva di istituzioni e azienda su problematiche ampiamente ..
20 Settembre 2019 - 09:30- Visite:168
Regionali Emilia Romagna, comiche 5 ..
Sulle pagine social del Gruppo regionale M5S ci sono ancora le grevi ..
16 Settembre 2019 - 12:28- Visite:1402
Accoglienza, bando deserto: così il ..
I professionisti dell'accoglienza a pagamento tutti d'accordo. Nessuna ..
12 Settembre 2019 - 18:10- Visite:552
Il modenese Lanzi come la Bellanova, ..
Insomma si può giudicare un parlamentare per la voce stridula e acuta... ..
06 Settembre 2019 - 11:31- Visite:1157

Onoranze funebri Gibellini

Il Punto - Articoli più letti


Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:57223
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:43493
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0: ..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:27496
Voragine Coop Alleanza 3.0: plusvalenze ..
L'operazione finanziaria che ha trasformato gli immobili in titoli quotati ..
09 Maggio 2018 - 14:47- Visite:23539

Feed RSS La Pressa


Contattaci

Feed RSS La Pressa