GIFFI NOLEGGI
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
GIFFI NOLEGGI
articoliIl Punto

Carpi, Bella Carpi alla ricerca di un bell'assessorato con Righi

La Pressa
Logo LaPressa.it

Con questa ulteriore lista, la coalizione che sostiene Righi potrebbe arrivare ad avere 12 simboli sulla scheda elettorale


Carpi, Bella Carpi alla ricerca di un bell'assessorato con Righi
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Tanto tuonò ma non piovve: alla fine anche Bella Carpi sostiene Riccardo Righi. Il laconico comunicato di presentazione della lista civica, coordinata da Fabrizio Stermieri di Voce di Carpi, dice infatti che: “dopo un fin troppo lungo e a volte anche sofferto confronto con quasi tutte le forze politiche ed i gruppi presenti nel panorama carpigiano, il Comitato ha espresso l'intendimento di accompagnare nel suo percorso elettorale il candidato sindaco Riccardo Righi, con il quale si è trovata sintonia su diversi aspetti della nostra iniziativa”. Aggiungendo il punto chiave: “Il confronto proseguirà nei prossimi giorni su alcune opzioni operative”. Ovvero, per chi intende il politichese: tutto il lavoro fatto in questi mesi con le opposizioni aveva l’unico scopo di prendere tempo e idee, ma l’obiettivo iniziale è sempre stato quello di andare con Righi.

Dal quale ci separa, al momento, solo capire che assessorato ci verrà riservato.

Di certo, al di là dei proclami, Bella Carpi non disturberà Righi. Quantomeno a leggere le carte. Lo scopo, illustrato nel manifesto della lista, pare nobile: “fare bella Carpi, più bella e migliore di quanto non sia oggi” che vuol dire “entrare nel merito delle cose, pensarla migliore di quello che è, per chi ci vive, e che ha bisogno di servizi sociali, sanitari e pubblici più estesi, più comodi o di più immediata disponibilità, per chi vi lavora soltanto, abitando altrove, per chi ci viene solo per una visita turistica o per chi ci va a scuola.”. Perché “In un mondo di chiacchiere, che vive sulle immagini costruite, sul superfluo con poco senso (serve) un sano richiamo alla concretezza del fare”.

Fare cosa? Non è chiarissimo a leggere il programma.

Che si articola in diversi punti, la stragrande maggioranza dei quali si limita a elencare problemi i quali, per la maggior parte, sembrano venire da “Sei di Carpi Se” e dai programmi delle opposizioni degli ultimi 20 anni. C’è la sicurezza che va migliorata aumentando le forze dell’ordine, ma anche vigili e ambulanze, sperando che dopo il terremoto non vengano esondazioni e disastri ambientali, o comunque attrezzandosi al meglio nel caso. “Facendo proprio le corna”, come dice Stermieri.

Nel programma ci sono poi i collegamenti viari, ferroviari e aerei che vanno potenziati; ospedali e strutture che vanno riempiti di medici e infermieri; la rete stradale che va migliorata; le strutture sportive che vanno ampliate; un palazzetto dello sport che è sempre utile; il personale comunale che va aumentato anch’esso. Per arrivare alla manutenzione della città, che va fatta, e alla questione Aimag, liquidata in due righe: “sul controllo pubblico sull’azienda non si può discutere. Aimag gestisce servizi indispensabili e deve essere gestita – managerialmente – dall’azionista pubblico”. Che sempre per chi capisce il politichese, significa che va bene vendere tutto a Hera, che è in controllo pubblico e piena di manager di altissimo livello.

Un programma limitato nelle proposte, più di cose pratiche che di astrazione e bellezza, ma comunque di buon senso. Sarà interessante vedere, nei prossimi giorni, quale sarà il riscontro reale della proposta di Stermieri di Voce. In ogni caso, con questa ulteriore lista, la coalizione che sostiene Righi potrebbe arrivare ad avere 12 simboli sulla scheda elettorale: ai 7 partecipanti alle primarie - Partito Democratico, Carpi Comune, Carpi 2.0, +Europa, Europa Verde, Italia Viva e Laboratorio Carpi - si sono aggiunti infatti Azione Calenda, che esprimerà il vicesindaco nella figura di Simone Morelli; la civica Righi Sindaco, il Movimento 5 Stelle orfano della Medici e, appunto, Bella Carpi. È poi scontato l’appoggio di Sinistra Italiana, capitanata da Luigi Anceschi, che sta solo aspettando la promessa giusta.

Magath

Magath Felix
Magath Felix

Dietro allo pseudonimo Magath un noto personaggio modenese che racconterà una Modena senza filtri. La responsabilità di quanto pubblicato da Magath ricade solo sul dirett..   Continua >>


Mivebo

Il Punto - Articoli Recenti
Dilemma Bonaccini: fuga dorata in ..
Candidarsi alle Europee significherebbe dire addio ai sogni di gloria politici, ripiegare ..
03 Aprile 2024 - 19:18
Voto a Modena: per il centrodestra ..
Perchè la Dondi non può certo essere accusata di essere una neofascista, non la si può ..
30 Marzo 2024 - 15:30
Modena, l'amore di Mezzetti: ..
La carezza di Mezzetti sul volto dei modenesi e dei loro bambini. Novella favola patinata ..
27 Marzo 2024 - 21:15
Il Punto - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58