Carpi, dal presidente Aimag uscita scomposta contro la Medici
e-work Spa
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
e-work Spa
articoliIl Punto

Carpi, dal presidente Aimag uscita scomposta contro la Medici

La Pressa
Logo LaPressa.it

Dove sarebbe il 'danno patrimoniale, economico, reputazionale' nel sostenere, anche errando, che Aimag stia finendo sotto il controllo di Hera?


Carpi, dal presidente Aimag uscita scomposta contro la Medici
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Non ci sono chiarissimi i motivi per i quali Paola Ruggiero, Presidente di Aimag, abbia ritenuto di entrare a gamba tesa sulle elezioni carpigiane con il suo comunicato stampa di ieri. Con il quale, rilanciata da diverse testate online e sul cartaceo, avrebbe intimato alla candidata a sindaco Monica Medici di rimuovere contenuti a suo dire diffamatori nei confronti di Aimag. Per aver detto cosa? Che – come riportato testualmente dalla Ruggiero: “Aimag  è attualmente in mano ad Hera ... ed Hera ha un influenza (senza apostrofo, ndr) dominante, può fare il bilancio consolidato e il bilancio di Aimag diventa consolidato all'interno del bilancio di Hera...' e che “la gestione attuale sta cedendo il controllo pubblico ad Hera”.

Da un punto di vista comunicativo, la Ruggiero ha ingenuamente infranto una delle prime regole, specie in politica: sparando con un cannone a una coccinella – con tutto il rispetto per la Medici - è riuscita a dare visibilità globale a un filmato che aveva 3 likes.

Dal punto di vista giuridico, poi, qual è il reato? La Medici, consigliere comunale in carica nel comune più rappresentativo di Aimag, oltre che candidato a sindaco, ha esercitato il suo diritto di critica politica esprimendo concetti che comunque hanno un fondamento, forse più che putativo. Perché è evidente che con la nomina di un membro nel CdA e con un neo Direttore Generale già dirigente in Hera, la società bolognese ha aumentato notevolmente la sua influenza nell’azienda della bassa. Non crediamo che per dirlo occorra valutare nel microdettaglio se questa sia un’influenza dominante ai sensi dei principi contabili internazionali IFRS 10. Che fra le altre cose valutano peraltro se ci sia una significativa presenza negli organi direttivi fondamentali della società (Consiglio di amministrazione, Comitato esecutivo); una partecipazione nella formulazione delle direttive cui si deve indirizzare la gestione; rilevanti o comunque significative operazioni intersocietarie.

Ci sono? Non ci sono? Non possiamo saperlo con certezza. Sappiamo però che il Tar, di recente, ha sollevato dubbi sul controllo pubblico di Aimag, in assenza di un patto di Sindacato. Patto di sindacato che s’è rotto in occasione della nomina della Ruggiero. Come denunciato dai sindaci della bassa, con comunicati identici a quelli della Medici. Contro i quali non sappiamo se la Ruggiero abbia intentato diffide e azioni legali.

Ma in ogni caso, dove sarebbe il “danno patrimoniale, economico, reputazionale” nel sostenere, anche errando, che Aimag stia finendo sotto il controllo di Hera? Vuol dire che la cessione delle quote a Hera o la fusione con Hera sarebbero operazioni fallimentari? Cosa avrebbe Hera di così negativo? Significa che la Ruggiero, per indirizzo politico, non vuole assolutamente Hera?

Di certo, sempre politicamente parlando, la Ruggiero dovrebbe essere sfiduciata da Alberto Bellelli, ancora per pochi giorni sindaco di Carpi e suo principale sponsor. Perché questa sortita obiettivamente scomposta, unita a comportamenti analoghi nei confronti di altri cittadini diffidati e minacciati di querela, pone più di un dubbio sull’effettiva capacità della dottoressa carpigiana di rivestire adeguatamente il ruolo di presidente di Aimag. Una società già in passato oggetto di critiche politiche, ma i cui vertici non si sono mai lasciati andare a polemiche con i singoli, lasciando piuttosto intervenire la politica. E che oggi è ancora a maggioranza pubblica. E che quindi dovrebbe rispondere, innanzitutto, alla stessa politica e al pubblico.

Eli Gold

Eli Gold
Eli Gold

Dietro allo pseudonimo 'Eli Gold' un noto personaggio modenese che racconterà una Modena senza filtri. La responsabilità di quanto pubblicato da 'Eli' ricade solo sul dirett..   Continua >>



Mivebo

Il Punto - Articoli Recenti
Modena, il Pd ostenta sicurezza ma il ballottaggio è possibile
Intanto Luca Negrini non alza il livello dello scontro e non reagisce personalmente alle ..
06 Giugno 2024 - 10:26
Voto a Modena, Mezzetti perde la 'gentilezza': la destra torna ad essere il 'nemico'
Addirittura una destra locale tratteggiata come colpevolmente e consapevolmente ..
04 Giugno 2024 - 07:51
Voto a Modena: rischio del cambiamento e certezza della conservazione
Conservare un sistema che si conosce o cambiarlo accettando il rischio. Questo è il bivio. ..
01 Giugno 2024 - 14:39
Il Punto - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58