Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
articoliIl Punto

Da Putin in fin di vita all'auto-sabotaggio: le bugie dell'Occidente e la follia nucleare

La Pressa
Logo LaPressa.it

Camminiamo su una polveriera e continuiamo a ballare come poveri imbecilli, nemmeno rassegnati rispetto al futuro, ma così ottusi da non capire nemmeno il rischio nel quale siamo immersi


Da Putin in fin di vita all'auto-sabotaggio: le bugie dell'Occidente e la follia nucleare
Davanti al baratro che si sta aprendo sotto alle ginocchia dell'umanità il mondo occidentale del quale l'Italia è fiera portavoce, appare vittima di una sorta di meccanismo di rimozione. Con un refrain alienante i governi, e con loro i mezzi di comunicazione del tutto acritici, ribadiscono parole chiave uguali a se stesse e si fanno promotori di una propaganda che anche agli occhi dei più ingenui appare totalmente scollegata dalla realtà.
Nelle prime fasi della guerra in Ucraina, si ricorderà, il presidente russo Putin era dipinto di volta in volta come in fin di vita, malato dei più disparati tumori e costretto a cure sperimentali messianiche. Una narrazione oggi completamente sparita. Putin miracolosamente non è più malato.
Ora il dicktat è che sia all'angolo, vinto, battuto, isolato dall'intero universo.

Talmente disperato da autosabotare la sua nazione facendo saltare il Nord Stream 2: un danno da decine di miliardi che lo zar si sarebbe autoinflitto senza razionalità alcuna (per non fornire il gas alla Russia bastava chiudere i rubinetti come stava in parte facendo del resto), ma solo per dare la colpa al presidente Usa Biden.

Il punto, ovviamente, non è legato alla questione morale. Non si discute sui torti della Russia e sulla generosità magnanima degli Stati Uniti. Il punto, davanti al baratro, dovrebbe essere uno e soltanto uno: allontanarsi il più possibile dalla fine. Scongiurare in tutti i modi possibili l'escalation bellica e il ricorso alle armi atomiche. Anche in questo la strategia del mondo occidentale però è chiara: negare fino alla fine che Putin possa usare l'atomica.

Ma come? Se egli è davvero pazzo come viene descritto, se è davvero all'angolo, come è possibile escludere questa catastrofica ipotesi? Non è possibile, ovviamente, ma non ci si pensa. E se ci si pensa la risposta è una sola 'quale sarebbe l'alternativa', come se la diplomazia non fosse proprio nata per cercarle. Le alternative.

In Italia, ad esempio, si continua a discutere del post campagna elettorale, ci si accapiglia sui diritti in tema sessuale da concedere o meno, ci si divide sulle modalità di accesso alla pillola abortiva e altre amenità. Ma sul punto chiave, contribuire a un vero tavolo di pace, il silenzio è totale. La premier in pectore, Giorgia Meloni, ha già dichiarato fedeltà eterna agli Usa promettendo di sostenere 'l'eroica resistenza ucraina' fino alla fine, fino all'ultimo metro cubo di gas e nessuno - a parte qualche micropartito ovviamente non entrato in Parlamento - osa alzare un dito. Solo il Papa, timidamente, e con prudenza e tatto... 

Insomma, la guerra non si discute, perchè, ed è questo il teorema demenziale, l'unico modo per fermare la guerra è continuarla, è sperare nella resa di quell'ex malato terminale, ora pazzo, che governa la prima o seconda superpotenza mondiale. La guerra non si discute e allora nel linguaggio di tutti i giorni sono entrati concetti surreali come 'bunker antiatomici', 'prove di supersiluri nucleari sottomarini' e 'pillole di iodio'. Camminiamo su una polveriera e continuiamo a ballare come poveri imbecilli, nemmeno rassegnati rispetto al futuro, ma così ottusi da non capire il rischio nel quale siamo immersi. 
E le piazze, i giovani che un tempo cercavano di trovare un senso alla propria vita in un 'noi' che rispondesse a un futuro migliore, oggi sono spente. Ognuno perso nelle proprie vite, ognuno illuso di poter salvare se stesso ripetendo quello che il potere racconta essere la verità. Indiscussa. Indiscutibile. Rinunciando, in fondo, al principale valore dell'Occidente: la libertà di pensiero, la libertà di dissenso, l'idea che solo dal confronto possano uscire strade nuove e che la Liberà per essere tale non può avere un colore solo.
Giuseppe Leonelli


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Onoranze funebri Simoni
Articoli Correlati
Quei Missili in Polonia e il confine che ci separa dalla Guerra totale
Cronache Pandemiche
25 Novembre 2022 - 15:49
Ah era ucraino? Allora era un missile di pace
Le Vignette di Paride
17 Novembre 2022 - 08:37

Il Punto - Articoli Recenti
Modena insicura e in declino, ma il ..
Un quadro inquietante che viene sottovalutato e sminuito nella sua gravità dalla ..
21 Novembre 2022 - 07:37
Modena, opposizione mai così ..
Nonostante questa divisione, la sfida alla quale l'opposizione è chiamata è proprio quella..
17 Novembre 2022 - 18:06
Voto Modena, al via grandi manovre: ..
Al momento le tre gambe della coalizione si stanno muovendo in modo autonomo. I nomi sono ..
15 Novembre 2022 - 17:03
Medici no vax più pericolosi per i ..
Asserire che i no vax siano maggiormente pericolosi per i pazienti degli altri non trova ..
06 Novembre 2022 - 13:19
Il Punto - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58