Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
articoliIl Punto

La levata di scudi sull'anomalo Decreto Rave e il silenzio sulla vergogna degli idranti di Trieste

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il silenzio sugli idranti di Trieste pesa come un macigno sulla capacità dell'opposizione di criticare le norme di restrizione delle libertà che la maggioranza vara e varerà


Guarda i nostri video in anteprima, Iscriviti al nostro canale YouTube !
'Il Governo ritiri il primo comma dell’articolo 434 bis di riforma del Codice Penale. E’ un gravissimo errore. I rave non c’entrano nulla con una norma simile. E’ la libertà dei cittadini che così viene messa in discussione'. Così ieri il segretario del Partito Democratico, Enrico Letta, ha aperto il fuoco incrociato contro il famoso Decreto-Rave varato dal Governo all'indomani del fatti di Modena. Un attacco che ha avuto anche riflessi modenesi con l'intervento odierno della senatrice Pd Enza Rando (qui).

Ora che la riforma per decreto dell'articolo 434 del Codice penale decisa dal Governo Meloni mostri profili di rischio dal punto di vista delle garanzie costituzionali non vi sono dubbi. Così come non vi sono dubbi sulla anomalia rispetto alla tempistica con cui il decreto è stato presentato: a poche ore dallo sgombero a Modena nord.

Eppure oggi le opposizioni, segnatamente il Partito Democratico si trovano in una oggettiva posizione di debolezza.
Come può il Pd parlare di norma liberticida, quando non più di un anno fa avvallò lo scempio degli idranti sulla folla inerme di Trieste che protestava contro il Green Pass? Il 18 ottobre 2021 al Varco 4 del porto di Trieste una marea di portuali e di cittadini venne sgomberata con manganelli, idranti e lacrimogeni (video sopra).
Non erano cittadini drogati, non erano pericolosi delinquenti, non era neppure un rave party. Erano persone che pregavano col rosario in mano. 'Il Padre nostro si leva sopra questi ragazzoni in ginocchio, sopra gli scudi dei poliziotti, sopra il porto che sembra allontanarsi in alto, in volo, fino a scomparire. Pregano tutti a testa bassa, le lacrime si raggrumano negli occhi ma non cadono.

Nino si volta e grida a quelli dietro, che sono ancora in piedi' - scriveva la giornalista Raffaella Regoli, inviata sul posto.
Questo è successo nel nostro Paese. E di questo nessuno ha mai chiesto scusa, anzi quello che è successo a Trieste viene tutt'ora rivendicato dalle forze che sostenevano il Governo Draghi come un atto di giustizia e a favore della salute pubblica.

E' evidente che il silenzio sugli idranti di Trieste pesa come un macigno sulla capacità dell'opposizione di criticare le norme di restrizione delle libertà che la maggioranza vara e varerà. Pesano gli idranti di Trieste così come pesano le assurde misure legate all'applicazione del Green Pass sui posti di lavoro, nelle scuole, sugli autobus e nei luoghi dello sport. Addirittura a danno di ragazzini di 12 anni. Finchè non si farà pace con quell'orrore, finchè il Pd e il centrosinistra non si alzerà a denunciare se stesso e a chiedere scusa per aver permesso quello scempio, non avrà diritto di critica sul fronte delle limitazioni alla libertà. E questo è un problema non solo per il Pd e per l'opposizione, ma per la ripresa di una normale democrazia in Italia.
Giuseppe Leonelli 


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Onoranze funebri Simoni

Il Punto - Articoli Recenti
Modena insicura e in declino, ma il ..
Un quadro inquietante che viene sottovalutato e sminuito nella sua gravità dalla ..
21 Novembre 2022 - 07:37
Modena, opposizione mai così ..
Nonostante questa divisione, la sfida alla quale l'opposizione è chiamata è proprio quella..
17 Novembre 2022 - 18:06
Voto Modena, al via grandi manovre: ..
Al momento le tre gambe della coalizione si stanno muovendo in modo autonomo. I nomi sono ..
15 Novembre 2022 - 17:03
Medici no vax più pericolosi per i ..
Asserire che i no vax siano maggiormente pericolosi per i pazienti degli altri non trova ..
06 Novembre 2022 - 13:19
Il Punto - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58