Mivebo
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Mivebo
articoliIl Punto

La lunga scia di odio dell'antifascismo militante

La Pressa
Logo LaPressa.it

Muri imbrattati da nuove scritte hanno accolto questa mattina, all'indomani dell'attentato alla Terra dei Padri, gli studenti del Liceo Wiligelmo


  • La lunga scia di odio dell'antifascismo militante
  • La lunga scia di odio dell'antifascismo militante
  • La lunga scia di odio dell'antifascismo militante
  • La lunga scia di odio dell'antifascismo militante
  • La lunga scia di odio dell'antifascismo militante
  • La lunga scia di odio dell'antifascismo militante
  • La lunga scia di odio dell'antifascismo militante
  • La lunga scia di odio dell'antifascismo militante

'Unici stranieri i fascisti nei quartieri'. La scritta, apparsa questa mattina sul muro adiacente al liceo Wiligelmo, è l'ultima, in ordine di tempo, di una lunga serie spalmata sui muri della città, e che negli ultimi 4 mesi si è allungata in concomitanza e nel periodo successivo all'apertura del circolo culturale La Terra dei Padri, distrutto ieri da un'attentato incendiario.

E pensare che molte di quelle scritte, sono state anche cancellate. Ma il saldo, più o meno rimane quello. Perché tante se ne cancellano e tante ne riappaiono. Scritte che i rappresentanti dello stesso circolo La Terra dei Padri, si sono impegnati ad eliminare. 'Semplicemente in segno di rispetto e gratitudine - ha affermato il Presidente del Circolo Fabio De Maio - verso la comunità del quartiere fatta da lavoratori ed imprenditori con i quali siamo in ottimi rapporti, che non è giusto e dispiace si ritrovino dalla sera alla mattina imbrattati i muri delle loro case e delle loro fabbriche con scritte contro di noi'.


Minacce chiare, dirette (l'invito all'azione diretta è bene esplicito nella scritta apparsa sul capannone adiacente alla sede del circolo distrutto ieri dall'attentato incendiario). 

Minacce gravi, a tutti gli effetti, con toni da guerriglia, con inviti espliciti all'azione (cacciamoli!), che nonostante il loro moltiplicarsi, non hanno trovato, bisogna dirselo, una condanna adeguata e altrettanto diretta nella Modena democratica. Sono solo scritte, certo, ma capaci di portare con sé, ed anticipare, creandone l'humus ambientale e culturale, sentimenti di odio e premesse di atti che è difficile non pensare possano portare a gesti come quello estremo di ieri notte. Danneggiando prima di tutto non tanto gli esponenti della destra che hanno fondato e portano avanti l'attività del circolo (anzi da ieri con un pò più di visibilità), ma l'immagine di quella stessa cultura antifascista della quale quelle scritte, e i loro ben nascosti autori, vorrebbero rappresentare.  

Perché sotto la bandiera dell'antifascismo non può passare tutto, soprattutto la violenza, soprattutto a Modena. Violenza, sia verbale, sia materiale. Che prima di esplodere in un attentato grave come quello dell'altra sera, si esprime in quelle scritte,  espressione di un antifascismo militante, che a Modena si fonda, nei simboli, con la pseudoanarchia di annoiati figli papà cosiddetti e sedicenti antagonisti (a cosa poi se non alla loro stessa stupidità?), brutta copia di clichè ideologici anni '70, che pur superati dalla storia, in una Modena davvero democratica non dovrebbero, come quelle scritte, avere diritto di cittadinanza. 

E allora, forse a fronte di quei segni e quei segnali, non bisognerebbe aspettare l'esplosione violenta, ma iniziare da quelle scritte per esprimere condanna a livello istituzionale. Perché quelle scritte meritano condanna. Senza se e senza ma. Che siano rivolte ad un circolo culturale di sinistra che di destra. Perché sono un inno all'odio, allo scontro, alla divisione, alla violenza, appunto. Sempre. Oggi, come allora.

Gianni Galeotti



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Onoranze funebri Simoni
Articoli Correlati
L’eredità peggiore del fascismo? Il neo-fascismo
Quelli di Prima
01 Gennaio 2014 - 20:54- Visite:12253
Politicamente scorretto
Le Vignette di Paride
25 Maggio 2017 - 18:49- Visite:12072
A fuoco il circolo La Terra dei Padri
Politica
25 Maggio 2017 - 17:40- Visite:11413
'Scambia Ramelli per il Duce, Trande spieghi o andremo per vie legali'
Politica
03 Maggio 2018 - 04:38- Visite:6400
Povia torna alla Terra dei Padri
Che Cultura
18 Ottobre 2018 - 15:25- Visite:6106
Delirio 'antifascista': 'La Pressa a braccetto con neonazisti'
Il Punto
30 Aprile 2018 - 00:30- Visite:5383

Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Il Punto - Articoli Recenti
Violenza sulle donne, non basta una ..
Solo la scorsa settimana a Modena sono state uccise una madre, una moglie, una compagna e ..
25 Novembre 2021 - 20:37- Visite:658
Velox Modena, 130 multe al giorno. Ma..
In base alla sentenza depositata il 10 novembre 2021, vi sono prove che il velox in ..
16 Novembre 2021 - 22:51- Visite:20136
Da domani Rossi non corre più... E ..
Col ritiro del Dottore si spegne l'ultimo rito collettivo pre-social, l'ultima occasione per..
14 Novembre 2021 - 16:24- Visite:1792
Green Pass, le contraddizioni di una ..
Il centrosinistra, che ha sempre cercato nella adesione popolare la linfa vitale alle ..
14 Novembre 2021 - 08:26- Visite:1737
Il Punto - Articoli più letti
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:65875
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:64707
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:35421
Decreto antivirus demolito in 12 ore:..
Nessun limite agli spostamenti, treni regolari in ingresso e uscita, deroga dopo le 18 per i..
08 Marzo 2020 - 22:41- Visite:30271