Modena, con Guerzoni candidato Pd Muzzarelli continua a regnare
e-work Spa
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
e-work Spa
articoliIl Punto

Modena, con Guerzoni candidato Pd Muzzarelli continua a regnare

La Pressa
Logo LaPressa.it

Guerzoni, che di Muzzarelli è il capo di gabinetto, per età, indole e storia famigliare (il padre è stato deputato Pds) risponde totalmente al primo cittadino


Modena, con Guerzoni candidato Pd Muzzarelli continua a regnare
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Nel lungo balletto nel quale il centrosinistra si sta esibendo alla ricerca di un candidato sindaco in vista delle elezioni 2024, c'è un primo ballerino che adombra tutti gli altri. Un artista assoluto che brilla di luce propria. Il suo nome è, ovviamente, quello di Giancarlo Muzzarelli da Fanano, sindaco uscente che di 'uscire' proprio non ne vuole sentir parlare.
Dopo aver sperato fino all'ultimo in una legge che gli consentisse di fare il terzo, quarto e perchè no cinquantesimo mandato, il sindaco di Modena si è arreso all'idea di non poter essere il successore di se stesso, ma i modi per continuare a governare, pur senza la fascia tricolore ufficiale sulle spalle, ci sono e a questi Muzzarelli sta lavorando.

In particolare la strada maestra per continuare a regnare nel prossimo quinquennio modenese è quella di scegliere un candidato sindaco vicino, un fidatissimo, al quale fare da mentore, da guida.

In altre parole al quale fare da 'sindaco ombra'. Il meccanismo è chiaro: Muzzarelli potrebbe fare una sua lista civica in appoggio al Pd, chiamandola magari 'Daimò' in onore alla campagna elettorale 2019, e con la dote di consensi ottenuta puntare ad avere un assessorato di peso nella nuova giunta.
Affinchè il piano strategico funzioni alla perfezione occorre però riuscire ad imporre, non tanto al Pd, che è evanescente come il soffio leggero di una fata del bosco, ma al suo eterno rivale, Stefano Bonaccini da-Campogalliano-alla-conquista-del-Mondo, il proprio candidato.
Ecco il nome del candidato. Il nome in questione è uno e uno soltanto: Giulio Guerzoni, che di Muzzarelli è il capo di gabinetto e che per età, indole e storia famigliare (il padre è stato parlamentare Pds) risponde totalmente al primo cittadino.

Allora si spiega in questo modo il frenetico mescolar le carte in casa Pd di questi mesi.

Dal big semi-nazionale (Stefano Vaccari, Davide Baruffi, Massimo Mezzetti, Cecilia Guerra...) passando per la riproposizione di Francesca Maletti, nelle vesti di 'provaci ancora Sam' o per il lancio del ribelle-non ribelle Andrea Bosi, tutto è finalizzato nella strategia di Muzzarelli a far fiorire il delicato virgulto Guerzoni facendogli superare l'unico vero scoglio che fin dall'inizio gli era stato posto da Bonaccini. Uno scoglio che risponde al nome dell'assessore Andrea Bortolamasi che, infatti, del presidente della Regione è stato il braccio destro. 
Tutto questo mentre il centrodestra continua a godere del riposo dei giusti. Per il risveglio, a quanto pare, occorrerà aspettare metà febbraio, quando Fdi, nel giorno di San Valentino, svelerà al mondo intero, galassie comprese, il suo nome.
Giuseppe Leonelli

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo

Il Punto - Articoli Recenti
Europee a Modena, il valzer preferenze: male Fdi e Cavedagna incassa meno del previsto
A Modena prende solo poco più della metà delle preferenze che Bignami avrebbe chiesto a ..
10 Giugno 2024 - 11:52
Modena, il Pd ostenta sicurezza ma il ballottaggio è possibile
Intanto Luca Negrini non alza il livello dello scontro e non reagisce personalmente alle ..
06 Giugno 2024 - 10:26
Voto a Modena, Mezzetti perde la 'gentilezza': la destra torna ad essere il 'nemico'
Addirittura una destra locale tratteggiata come colpevolmente e consapevolmente ..
04 Giugno 2024 - 07:51
Voto a Modena: rischio del cambiamento e certezza della conservazione
Conservare un sistema che si conosce o cambiarlo accettando il rischio. Questo è il bivio. ..
01 Giugno 2024 - 14:39
Il Punto - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58