Modena, Muzzarelli punta ancora su se stesso. E teme la libertà di Bosi
e-work Spa
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
e-work Spa
articoliIl Punto

Modena, Muzzarelli punta ancora su se stesso. E teme la libertà di Bosi

La Pressa
Logo LaPressa.it

L'unico modo per fermare l'ascesa dell''altro Andrea' sarebbe puntare su primarie riservate agli iscritti Pd


Modena, Muzzarelli punta ancora su se stesso. E teme la libertà di Bosi
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Il terzo mandato per i sindaci delle città oggi è solo una ipotesi lontana. Eppure a Modena il primo cittadino ci spera. Del resto non è un mistero di come, per Giancarlo Muzzarelli, il successore ideale sia Giancarlo Muzzarelli stesso e, se il Parlamento dovesse varare la legge in tempo, non vi è alcun dubbio che egli prenderà la palla al balzo.

Detto questo da tempo il sindaco sta lavorando a un piano B nel caso fosse costretto a ritirarsi, ma le lunghe e macchinose strategie, le notti intere passate a elaborare un disegno che gli garantisse un passaggio di testimone 'dolce', sono state spazzate via d'improvviso domenica scorsa. Le primarie Pd hanno certificato la sconfitta di Stefano Bonaccini, l'amico-rivale per il quale si era speso addirittura con un video alla vigilia del voto, e ora alla guida del partito a Roma Muzzarelli si ritrova una giovane e agguerrita avversaria interna, Elly Schlein.

Le conseguenze locali sono evidenti. Muzzarelli deve fare infatti i conti con l'ascesa di un possibile candidato sindaco che rappresenta quanto di più distante possa esserci dai suoi desiderata: Andrea Bosi, capo della mozione della Schlein in città. Estraneo alle logiche interne Pd, poco incline al compromesso, più volte capace di divincolarsi dai diktat di giunta, capace di scrollarsi di dosso la dirigenza di Articolo Uno e Sinistra per Modena che sfiduciandolo l'hanno rafforzato, Bosi si è dimostrato in questi anni ben poco controllabile. Una libertà che rappresenta una vera preoccupazione per Muzzarelli, costretto ovviamente a fare buon viso a cattivo gioco e a non andare allo scontro col suo assessore di punta.

E dire che Giancarlo un candidato ideale lo aveva in testa da tempo.

Il suo braccio destro, Giulio Guerzoni, aveva tutte le caratteristiche richieste, ne aveva seguito la crescita, ne avevo accarezzato e modellato le capacità, ma per venire incontro alle esigenze di Bonaccini il sindaco aveva accettato di ripiegare su Andrea Bortolamasi. In fondo anch'egli rappresentava una garanzia in termini di appartenenza e fedeltà e il 'peccato originale' di provenire da un mondo non ex Ds doc poteva essere perdonato. Ma Bosi no, al sindaco proprio non va bene... Con i nomi di Bortolamasi e Guerzoni ormai 'bruciati', la sua ascesa rappresenterebbe una cesura col passato e per Muzzarelli tante porte si potrebbero chiudere. A partire dalle nomine nei vari cda degli enti controllati e nella Fondazione.

Ora il problema, per Giancarlo, è come frenare l'ascesa dell''altro Andrea'. Paradossalmente a spianarne la strada è stato proprio il sindaco che - da mesi - predica la necessità di arrivare a una scelta del suo successore attraverso le Primarie. Ebbene, oggi col vento cambiato improvvisamente, le primarie aperte (sulla stile di quelle nazionali di domenica scorsa per intenderci) incoronerebbero quasi certamente Bosi anche a Modena: l'unico modo è puntare su primarie riservate agli iscritti, ma è evidente che questa scelta risulterebbe poco comprensibile se non in un'ottica finalizzata a stoppare proprio Bosi.

Insomma, Andrea Bosi appare sul trampolino di lancio e l'apparato Pd è pronto a muoversi per arginarne l'ascesa: a Roma le cose sappiamo come sono andate, vedremo se anche a livello locale il popolo Pd imporrà una virata rispetto ai voleri dei funzionari. Tutto questo mentre il centrodestra non dà segni di risveglio e appare ben lontano dal creare una strategia unitaria e credibile agli occhi dell'elettorato.
Giuseppe Leonelli

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo
Articoli Correlati
La piazza di Massimo
Politica
11 Giugno 2024 - 02:39
Modena, ecco i nomi del nuovo Consiglio comunale
Politica
10 Giugno 2024 - 23:06
Fanano, Stefano Muzzarelli si conferma sindaco col 74%
La Provincia
10 Giugno 2024 - 15:46

Il Punto - Articoli Recenti
Modena: il Pd ha stravinto, ma Negrini non meritava di restare solo
A Negrini non avevano detto tutto e ora, all’apparir del vero, il rischio è quello di ..
10 Giugno 2024 - 19:48
Europee a Modena, il valzer preferenze: male Fdi e Cavedagna incassa meno del previsto
A Modena prende solo poco più della metà delle preferenze che Bignami avrebbe chiesto a ..
10 Giugno 2024 - 11:52
Modena, il Pd ostenta sicurezza ma il ballottaggio è possibile
Intanto Luca Negrini non alza il livello dello scontro e non reagisce personalmente alle ..
06 Giugno 2024 - 10:26
Voto a Modena, Mezzetti perde la 'gentilezza': la destra torna ad essere il 'nemico'
Addirittura una destra locale tratteggiata come colpevolmente e consapevolmente ..
04 Giugno 2024 - 07:51
Il Punto - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58