Modena, virata a sinistra di Mezzetti: l'opposizione ringrazia
  Villa La Personala
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
VLP Events
articoliIl Punto

Modena, virata a sinistra di Mezzetti: l'opposizione ringrazia

La Pressa
Logo LaPressa.it

Ma per costruire le basi di qualcosa di nuovo occorre capire cosa si è sbagliato, altrimenti si finisce per costruire l'ennesima casa su fondamenta d'argilla


Modena, virata a sinistra di Mezzetti: l'opposizione ringrazia
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Discontinuità netta con l'esperienza Muzzarelli e virata a sinistra, con buona pace delle paludi Pd. Il nuovo corso del sindaco di Modena, Massimo Mezzetti, sta forgiando la propria identità su queste due direttrici. Nello smantellare (molti sottolineano giustamente) pezzo per pezzo il 'ducato' del suo predecessore (dall'urbanistica con la nomina della ribelle 'Carla Ferrari' alla raccolta rifiuti) Mezzetti ha deciso di guardare essenzialmente alla sua sinistra. Lo dimostra la promozione di Vittorio Molinari, oltre quella della stessa Ferrari. Lo dimostra l'aver tolto il welfare alla curiale Francesca Maletti e lo dimostra l'aver rinunciato ad avere l'appoggio dei centristi di Modena Civica.

Una scelta tanto legittima quanto evidente. Una scelta che però, scoprendosi al centro, lascia ampi spazi di manovra alle opposizioni. Rinforzata dall'approdo di Modena Civica nelle fila della minoranza, la squadra guidata da Fdi - volendo - può ambire a costruire già da oggi un progetto serio per una alternanza credibile agli occhi degli elettori tra cinque anni.

Tutto sta - come sempre - proprio nel volerlo. Se Pulitanò - fedelissimo di Barcaiuolo - ha già i pensieri proiettati alla campagna elettorale per le Regionali (non a caso non gli è stato affidato nessun degli incarichi riservato alle minoranze), lo vuole certamente il capogruppo Fdi Luca Negrini. Negrini, ripresosi dalla batosta elettorale (peraltro giunta non per suo demerito ma per la solitudine nella quale è stato gettato dal suo partito), alla ricerca di una rivincita proprio su Modena, si è già caricato sulle spalle l'intera opposizione assumendone il ruolo di guida. Con lui puntano al medesimo obbiettivo certamente il capogruppo uscente Elisa Rossini, il deputato Dondi e gli alleati Giacobazzi e Bertoldi.

Ma basterà l'impegno generoso dei consiglieri? Quello che è mancata sinora è stata una seria autocritica da parte dei vertici dei partiti di centrodestra. E di Fdi in particolare.

La devastante sconfitta elettorale (28 a 63) è stata archiviata in fretta e furia dalla direzione meloniana. Si è detto da subito 'guardiamo alle Regionali' (con l'evidente obiettivo di promuovere uomini e donne fidati) e si è cercato incredibilmente di vendere una debacle come un mezzo successo. Un'operazione di rimozione che non può portare nulla di buono. Per costruire le basi di qualcosa di nuovo occorre guardarsi con onestà allo specchio, capire dove e cosa si è sbagliato. Senza questo passaggio si finisce per costruire l'ennesima casa su fondamenta di argilla. Con conseguente rischio di crollo anche in vista delle Regionali alle quali da mesi sta lavorando con scrupolo Galeazzo Bignami.
Giuseppe Leonelli

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo

Il Punto - Articoli Recenti
Modena, Solomita lascia: a lui non mancherà il Pd ma al Pd mancherà lui
Solomita nella sua gestione ha certamente usufruito dell’appoggio di Bonaccini e Baruffi, ..
07 Luglio 2024 - 19:59
‘Mi si nota di più se non vengo?’ La sindrome dell’addio al potere di Muzzarelli
Quanto emerge chiaramente dalla prima uscita pubblica ufficiale di Mezzetti, è la distanza ..
02 Luglio 2024 - 21:47
Modena, porta a porta fallimentare. Così Mezzetti archivia Muzzarelli
Certo, in campagna elettorale lo aveva promesso, ma sentire pronunciare la svolta nella ..
02 Luglio 2024 - 19:18
Il Punto - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58