GIFFI NOLEGGI
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
GIFFI NOLEGGI
articoliIl Punto

Le nostalgie missine del presidente del Senato e le lacrime anti-fasciste del premier

La Pressa
Logo LaPressa.it

L'impressione è che La Russa, Isabella Rauti e tanti altri, non siano elementi folkloristici di un partito nuovo, ma siano piuttosto lo specchio di un partito che resta quello che è sempre stato


Le nostalgie missine del presidente del Senato e le lacrime anti-fasciste del premier
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Noi femmine, noi mamme, ogni tanto facciamo questa cosa' di piangere. Così otto giorni fa la presidente del Consiglio Giorgia Meloni, ospite della cerimonia di Chanukkià al museo ebraico di Roma aveva iniziato il suo intervento, dopo l’introduzione di Ruth Dureghello, presidente della Comunità Ebraica di Roma. Aveva parlato di 'ignominia delle leggi razziali' e di fatto aveva condannato senza appello la stagione fascista che di quell'orrore fu colpevole. Un discorso suggellato dall'abbraccio con la stessa Dureghello.

Ieri, a una settimana di distanza, Ignazio La Russa, presidente del Senato, seconda carica dello Stato e fedelissimo della Meloni stessa, invece ha pensato bene di celebrare la nascita del Msi, nato il 26 dicembre del 46 sulle macerie del Partito Nazionale Fascista. Un intervento che ha sollevato la comprensibile indignazione del mondo ebraico.

'C’è chi ritiene di esaltare l'anniversario della fondazione del Msi, partito che, dopo la caduta del regime fascista, si è posto in continuità ideologica e politica con la Rsi, governo dei fascisti irriducibili che ha attivamente collaborato per la deportazione degli ebrei italiani. Grave che siano i portatori di alte cariche istituzionali a ribadirlo, legittimando quei sentimenti nostalgici' - ha detto la presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Noemi Di Segni.

E' tutta in questi due fatti la doppia anima di Fratelli d'Italia. Da una parte il partito di Governo che nei sondaggi ha sforato il 30 per cento dei consensi degli italiani, il partito che ha fatto pace col suo passato, che ha rinnegato la stagione fascista e che si commuove fino alle lacrime di una premier mamma, donna e cristiana al pensiero dell'ignominia anti-ebraica.

Il partito di Destra che non vuole sentire parlare di 'fascismo' perchè è un concetto fermo a 80 anni fa. E che si indigna davanti a chi usa lo spauracchio del Ventennio per criticarne le politiche. Che si dice fermamente atlantista e pronto a mandare una pioggia di armi in Ucraina pur di dimostrare la propria posizione filo americana, quella che sostiene la Pace in tutti i modi. Anche con la Guerra.
Dall'altra parte il partito che continua a strizzare l'occhio alla propria base reazionaria, quella col braccio destro alzato (recente quello del fratello di Ignazio al funerale del cognato), delle camice nere. Quella per la quale l'aggettivo 'fascista' non è una offesa. Anzi. Quella che quando c'era Lui si stava meglio e che rimpiange i genitori fascisti fino al midollo, non in quanto genitori (che è sacrosanto e ci mancherebbe) ma proprio in quanto fascisti.

Come possono convivere queste due anime? In realtà la convivenza, al di là degli screzi di facciata, è perfetta. Ieri, non a caso, la Meloni non ha detto nulla sulla sparata di La Russa, che - ribadiamo - oggi è la seconda carica dello Stato. E' stata in silenzio lasciando trapelare 'fastidio'. Ma l'impressione è che di fastidio il premier non ne abbia provato nemmeno un po'. In un triste gioco delle parti ognuno in Fratelli d'Italia gioca il ruolo prestabilito: c'è l'anima buona e bella che si è affrancata da un passato impresentabile e c'è invece l'anima profonda, radicata, che a quel passato guarda e rimanda, strizzando l'occhio alla propria base che di questa nostalgia ha bisogno. In altre parole l'impressione è che La Russa, Isabella Rauti e tanti altri, non siano elementi folkloristici di un partito nuovo, ma siano piuttosto lo specchio di un partito che è resta quello che è sempre stato. Ed è, a torto o a ragione, orgoglioso di esserlo. Nonostante le lacrime e le scuse.
Giuseppe Leonelli

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo

Il Punto - Articoli Recenti
Carpi, Bella Carpi alla ricerca di un..
Con questa ulteriore lista, la coalizione che sostiene Righi potrebbe arrivare ad avere 12 ..
03 Aprile 2024 - 21:14
Dilemma Bonaccini: fuga dorata in ..
Candidarsi alle Europee significherebbe dire addio ai sogni di gloria politici, ripiegare ..
03 Aprile 2024 - 19:18
Voto a Modena: per il centrodestra ..
Perchè la Dondi non può certo essere accusata di essere una neofascista, non la si può ..
30 Marzo 2024 - 15:30
Modena, l'amore di Mezzetti: ..
La carezza di Mezzetti sul volto dei modenesi e dei loro bambini. Novella favola patinata ..
27 Marzo 2024 - 21:15
Il Punto - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58