La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliIl Punto

Par Condicio, la Regione del fai ciò che dico, non fare ciò che faccio

La Pressa
Logo LaPressa.it

Dal 18 luglio la legge vieta alle amministrazioni pubbliche la comunicazione in forma diretta e personale. Ma per la giunta Bonaccini, sembra non valere. Ecco perché e cosa è successo, anche oggi


Par Condicio, la Regione del fai ciò che dico, non fare ciò che faccio

'L’art. 9 della legge n. 28/2000 dispone che: «Dalla data di convocazione dei comizi elettorali, (18 luglio 2020), e fino alla chiusura delle operazioni di voto (21 settembre 2020), è fatto divieto a tutte le amministrazioni pubbliche di svolgere attività di comunicazione, ad eccezione di quella effettuata in forma impersonale ed
indispensabile per l’efficace svolgimento delle proprie funzioni'

Così recita l'informativa dell'Agcom, Autorità Garante per le comunicazioni, diffusa attraverso il Comitato Regionale delle Comunicazioni (Corecom), con sede presso la Regione. Per infirmare, in relazione al Referendum Costituzionale sulla riduzione del numero di parlamentari del prossimo ottobre, dell'entrata in vigore della legge che regola la comunicazione politica ed istituzionale in periodo elettorale. E che espressamente, nello specifico delle pubbliche amministrazioni, vieta la comunicazione che vada al di là delle informazioni indispensabili per lo svolgimento delle proprie funzioni'.

Bene, da quel momento è prassi comune, da parte delle pubbliche amministrazioni, evitare l'esposizione e la comunicazione diretta in voce ed in immagine, attraverso l'utilizzo dei propri uffici stampa e più in generale dei propri canali di comunicazione istituzionale (sito web, canali e pagine social, ecc.. ), dei componenti dell'organismo politico e di governo (sindaci, presidenti di regione, di provincia, e assessori...), in forma appunto diretta e personale. Una legge restrittiva, contestata a più riprese, ma come tale rispettata.

E quindi stupisce tanto più quando è la stessa Regione, ente delegato attraverso il Corecom a gestire le funzioni dell'Agcom rispetto alla par condicio, a non fare propri quei divieti di legge del cui rispetto dovrebbe essere garante. Perché questo ieri come oggi, ma oggi in forma ancora più smaccata e plateale, è successo. Con ben 4 assessori regionali (Colla, Corsini, Schlein, e Felicori), pubblicati in immagini, video, comunicati stampa, con tanto di virgolettati, in forma diretta e personale sui canali istituzionali della regione e attraverso l'ufficio stampa della Regione stessa. Ai quali si è unita una nota stampa personale e politica dedicata alle dichiarazioni in prima persona del Presidente Bonaccini sui fondi erogati al mondo dello sport. Mentre i comuni, e gli enti locali che avevano ricevuto proprio dalla Regione l'informativa dell'entrata in vigore della legge, quella legge la stavano già applicando e rispettando. 
Cosa che suona come una beffa nei confronti di chi le regole le rispetta. Quasi una beffa da parte dell'ente che dovrebbe farsi garante del loro rispetto. 

Gi.Ga. 


Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Lgbt, la legge è stata approvata dopo 51 ore di dibattito: asse ..
Politica
27 Luglio 2019 - 06:19- Visite:48769
Vitalizi regione, ecco tutti i nomi e i compensi
Politica
28 Luglio 2017 - 17:16- Visite:15473
Libera, le consulenze di Enza Rando
Quelli di Prima
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:15036
Chiusura punti nascite, Stefano Bonaccini fischiato al grido di ..
La Provincia
20 Ottobre 2017 - 22:21- Visite:13202
Punti nascite, il parere decisivo pro-chiusura da una fedelissima di ..
La Provincia
25 Ottobre 2017 - 09:39- Visite:11794
'Legge urbanistica, Aimi ha dato il meglio: cioè zero'. A dirlo Galli
Politica
02 Novembre 2017 - 22:44- Visite:11638
Il Punto - Articoli Recenti
M5S e PD perdenti, condannati a ..
Il PD perde anche le Marche e il Movimento 5 stelle, che non governa nessuna regione, crolla..
22 Settembre 2020 - 10:31- Visite:445
Regionali, Zingaretti è vincitore. ..
Vincitore sulla Lega e Fratelli d'Italia, ma anche su coloro che all'interno del Pd ne ..
21 Settembre 2020 - 22:10- Visite:658
Immane fatica di Bonaccini: sostenere..
In queste settimane è riuscito nel miracolo di fare formalmente campagna elettorale per il ..
19 Settembre 2020 - 10:19- Visite:1384
Modena, la giunta si autocelebra. Il ..
In fondo si trattava di una festa di partito e, qui a Modena, non si sa bene dove finiscano ..
16 Settembre 2020 - 23:30- Visite:1180

Onoranze funebri Gibellini

Il Punto - Articoli più letti


Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:61860
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:55737
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:31904
Decreto antivirus demolito in 12 ore:..
Nessun limite agli spostamenti, treni regolari in ingresso e uscita, deroga dopo le 18 per i..
08 Marzo 2020 - 22:41- Visite:28704