Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliIl Punto

Piero Angela e quello scivolone sul green pass, anche i giganti sbagliano

La Pressa
Logo LaPressa.it

Angela aderì alla ideologia secondo la quale il green pass avrebbe creato luoghi sicuri con garanzia di trovarsi tra persone non contagiose, come disse Draghi


Piero Angela e quello scivolone sul green pass, anche i giganti sbagliano

Divulgatore scientifico, giornalista sobrio e quasi mai fuori dalle righe, volto divenuto familiare a intere generazioni di studenti ai quali migliaia di insegnanti (a volte anche un po' svogliati e in vena di delegare l'ora di lezione) hanno propinato qualcuna delle sue stupende trasmissioni monotematiche, Piero Angela ha accompagnato l'Italia repubblicana, tenendola per mano senza invadenza e con stile.

Oggi quell'Italia lo piange, gli dedica apologie acritiche e, con la retorica dalla quale si è sempre tenuto lontano, lo eleva a eroe laico. Santo di quella religione che chiamiamo indebitamente Scienza. Non è una novità il processo di beatificazione immediata. Succede spesso, forse anche nel tentativo umano di allungare di qualche metro l'ombra dei cipressi foscoliani, per rendere un po' meno duro - soprattutto ai viventi - il sonno misterioso della Morte. 
Ma qualunque siano le ragioni piscologiche che portano a questa canonizzazione simultanea senza se e senza ma, la Verità tanto cercata, almeno a livello terreno, da Angela appare distante da tali meccanismi.
Nella ricerca della verità scientifica, Angela si è sempre tenuto a debita distanza da una ricerca di un Senso che potesse rispondere alle domande finali di ogni uomo e di ogni donna che ha solcato il terreno di quella pallottilina pirandelliana chiamata Terra. Si è aggrappato ai fatti, a quello che si può toccare, rifiutando - almeno pubblicamente - di immaginare il Dopo. Forse per timore, forse per rispetto, forse per indole, forse per profonda convinzione, o 'per far rabbia a suo padre' per dirla con Gaber. Non possiamo saperlo, ma proprio, nel rispetto di questo approccio, possiamo analizzare gli aspetti controversi di una delle sue ultime esternazioni.

'Poco tempo fa sono andato a mangiare in un ristorante a Roma, in una giornata in cui il locale era particolarmente frequentato - ha detto a novembre dello scorso anno in una intervista al Messaggero -. Il cameriere, per far prima, non mi ha controllato il Green pass. Ho provato a richiamarlo, ma niente. A quel punto credo di aver anche gridato. Ho preteso civilmente, e infine ottenuto, il controllo: non bisogna mai vergognarsi di chiedere il rispetto delle norme. I gestori devono tutelare la salute dei loro clienti. E se questo non avviene, sta a noi segnalarlo. Parlare di protezione nei luoghi pubblici è altamente inutile, se poi non si procede al controllo'.

Ora, che nulla vi fosse di scientifico e sanitario nella norma del green pass è ormai evidente. Il green pass non ha creato luoghi sicuri e non ha evitato il contagio. Entrare in un ristorante col green pass non ha scongiurato in alcun modo la possibilità di contrarre il Covid in quel luogo.
Questo dice la storia della pandemia, questo racconta il picco dei contagi ai quali abbiamo assistito questo inverno. Contagi spesso con conseguenze meno gravi per gli ammalati, dice la Scienza, ma di immunità non si può parlare. Piero Angela invece aderì alla ideologia secondo la quale il green pass avrebbe salvato il mondo, avrebbe creato luoghi sicuri con la garanzia di trovarsi tra persone non contagiose, come disse Draghi. I fatti hanno dimostrato il suo errore. La scienza ha dimostrato il suo errore. A dimostrazione che anche i giganti possono sbagliare e sottoscrivere norme folli come quella sul green pass. Se si confonde la politica con i dati medici, se si sovrappone la ideologia alla biologia. Può succedere. E le conseguenze purtroppo, come abbiamo toccato con mano osservando bambini di 12 anni lasciati fuori dai campi da calcio o lavoratori cacciati dal lavoro, sono gravissime.
Giuseppe Leonelli 



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Onoranze funebri Simoni

Il Punto - Articoli Recenti
La Meloni ha l'Italia in mano: Pd ..
Ora tocca ai dirigenti di Fratelli d'Italia dimostrare che una alternativa è possibile e ..
26 Settembre 2022 - 08:50
Dalla Von der Leyen un attacco alla ..
Oggi la democrazia italiana appare per quello che è: un cartonato a due dimensioni che ..
23 Settembre 2022 - 18:55
La propaganda elettorale dal balcone ..
Dalla pagina Facebook da sindaco, invita a partecipare all'evento di chiusura della campagna..
22 Settembre 2022 - 14:01
Il Credo storpiato di Salvini: ..
Di quella energia, pur disillusa, oggi cosa resta? Esattamente quale sarebbe il 'Credo' ..
22 Settembre 2022 - 11:33
Il Punto - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58