Voto a Modena, Fdi in bilico tra l'ok a Giacobazzi e l'ipotesi Sola
Società Dolce: fare insieme
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
e-work Spa
articoliIl Punto

Voto a Modena, Fdi in bilico tra l'ok a Giacobazzi e l'ipotesi Sola

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il braccio di ferro sarebbe dunque tra Giacobazzi e Sola, col primo in grado di intercettare più consensi fuori dal giardino meloniano


Voto a Modena, Fdi in bilico tra l'ok a Giacobazzi e l'ipotesi Sola
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

La mossa di Forza Italia di questa mattina ha sparigliato le carte nel centrodestra in vista del voto a Modena. La decisione del coordinamento regionale del partito, espressa dalle parole di Antonio Platis, di puntare sulla candidatura a sindaco di Piergiulio Giacobazzi costringe Fdi ad affrettare i tempi, cosa che Michele Barcaiuolo era tutt'altro che intenzionato a fare.
La strategia del senatore meloniano fino ad oggi era chiara: ritardare la discussione con gli alleati (Forza Italia e Lega) il più possibile nascondendosi dietro alla figura dell'ex presidente della Fondazione Paolo Cavicchioli, sapendo perfettamente che Cavicchioli è e resterà non disponibile. A quel punto, a ridosso del voto, puntare su un candidato di bandiera per poter dire 'ci abbiamo provato'.

Con l'uscita di Forza Italia però questo piano salta.

E' evidente che per l'individuazione di un candidato civico (strada maestra per tentare di scardinare il sistema-Pd) sarebbe stato necessario un lavoro preparatorio che Fdi non ha oggettivamente fatto, ma a pochi mesi dalla competizione elettorale il nome di Piergiulio Giacobazzi appare come una scelta solida e di esperienza.
Avvocato 43enne, di famiglia ben conosciuta in città e provincia, Giacobazzi è in grado di parlare anche a un elettorato storicamente distante dalla destra sociale di Fratelli d'Italia e allo stesso tempo intercetta i consensi di un parte della base meloniana e di gran parte del direttivo Lega.

Questo Barcaiuolo lo sa benissimo e così ora davanti a lui si pone un bivio: concedere a Forza Italia la candidatura a sindaco di Modena, accontentandosi di esprimere propri uomini in altre province, o puntare su un nome proprio, ma a questo punto, visto il calibro del nome dell'alleato, non più di bandiera.

Due i principali nomi vicini a Fdi che rispondono a questo profilo. Si tratta di due avvocati noti, entrambi con una lunga esperienza nella Camera Penale: Roberto Ricco, già presidente di circoscrizione 1 e Guido Sola. Ricco sarebbe probabilmente il nome più apprezzato, ma pare abbia ripetutamente negato la propria disponibilità. Resta la pista che conduce a Guido Sola. A quel punto, se Barcaiuolo sciogliesse il suo dilemma decidendo di andare allo scontro con Forza Italia, il braccio di ferro sarebbe dunque tra Giacobazzi e Sola. Il primo in grado di intercettare più consensi fuori dal giardino meloniano, il secondo rispondente alle esigenze più identitarie di Fdi.
Il tutto senza dimenticare l'occasione storica che il centrodestra ha di fronte: provare, in virtù della crisi che sta vivendo il Pd a livello nazionale e locale e di una amministrazione Muzzarelli che negli ultimi anni ha mostrato oggettivamente forti limiti, a regalare l'alternanza a una città governata da 80 anni dalla stessa parte politica. 
Giuseppe Leonelli

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo

Il Punto - Articoli Recenti
Sassuolo, Carpi, Modena: tracollo centrodestra, ma si fa finta di nulla
In Fdi nessun mea culpa sull'aver lasciato solo Negrini. La sua colpa? Averci creduto: grave..
11 Giugno 2024 - 12:18
Modena: il Pd ha stravinto, ma Negrini non meritava di restare solo
A Negrini non avevano detto tutto e ora, all’apparir del vero, il rischio è quello di ..
10 Giugno 2024 - 19:48
Europee a Modena, il valzer preferenze: male Fdi e Cavedagna incassa meno del previsto
A Modena prende solo poco più della metà delle preferenze che Bignami avrebbe chiesto a ..
10 Giugno 2024 - 11:52
Modena, il Pd ostenta sicurezza ma il ballottaggio è possibile
Intanto Luca Negrini non alza il livello dello scontro e non reagisce personalmente alle ..
06 Giugno 2024 - 10:26
Il Punto - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58