Orrore Bibbiano, la Bolognini e gli elettrodi a mani e piedi dei bimbi
GIFFI NOLEGGI
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
GIFFI NOLEGGI
notiziarioLa Nera

Orrore Bibbiano, la Bolognini e gli elettrodi a mani e piedi dei bimbi

La Pressa
Logo LaPressa.it

Ed ecco il video integrale del convegno, patrocinato dalla Regione, 'Quando la notte abita il giorno' con la stessa Bolognini e la regia della Bassmaij


Orrore Bibbiano, la Bolognini e gli elettrodi a mani e piedi dei bimbi
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Nelle terribili vicende descritte nell'inchiesta Angeli e Demoni tanto si è parlato degli elettrodi posizionati sui bambini sottratti dai servizi sociali alle rispettive famiglie. Oggi, continuando la lettura della Ordinanza del Gip, La Pressa dà conto di cosa esattamente riferiscono le carte su questo tema.
Lo strumento, come si evince, viene descritto in particolare da Nadia Bolognini come la 'macchinetta dei ricordi'. La Bolognini è una figura centrale nell'indagine. Compagna di Claudio Foti, direttore dell’area evolutiva Centro Studi Hansel e Gretel e socia con Foti stesso di Sie srl, è stata protagonista di diversi convegni nei quali presentava, anche in chiave teatrale, il suo approccio nei confronti dei bambini.





In particolare qui riportiamo il convegno del maggio 2016 patrocinato dalla Regione Emilia Romagna, 'Quando la notte abita il giorno' con la stessa Bolognini e la regia della Bassmaij.

Fadia Bassmaji, ricordiamo, è ex compagna di Federica Anghinolfi, affidataria di una bambina e anch'ella indagata.



Ma torniamo alla 'macchinetta dei ricordi'.
'Il nome generico utilizzato dalla Bolognini per lo strumento è 'macchinetta dei ricordi'. Si tratta di uno strumento non commercializzato in Italia dotato di impulsi elettromagnetici erogati mediante elettrodi che venivano collegati ai piedi o posti tra le mani dei minori e prospettato ai piccoli pazienti come finalizzato alla emersione dei ricordi degli asseriti traumi presenti nella mente dei minori e alla relativa sostituzione con ricordi positivi e di diversa natura. L'utilizzo dello strumento è certo avvenisse in totale assenza del consenso da parte dell'esercente la responsabilità genitoriale: di tali consensi non vi è traccia documentale nè i genitori sentiti hanno specificato di essere stati informati dell'utilizzo di tale strumento e che loro fosse richiesto uno specifico consenso'.


E ancora: 'E' indubbio che i genitori o altri legali rappresentati dei minori fossero informati esclusivamente della terapia psicologica, non certo di un utilizzo di strumento non commercializzato in Italia, di dubbia efficacia e certo non previsto dai protocolli di psichiatria infantile in casi di tal genere'. 'Certamente chi porta il proprio figlio a colloquio con uno psicologo non immagina certo che questo gli attacchi mani e piedi elettrodi stimolatori di una siffatta macchinetta'. 'Di tale carente consenso la Bolognini psicologa era ben consapevole come doveva certamente esserlo della esigenza della acquisizione del consenso come pure della estravaganza rispetto ad ogni protocollo accettato in Italia dell'uso di tale strumento'. 'Si è trattato di costringere i piccoli sottoposti a terapia a tollerare l'imposizione sul proprio corpo (mani e piedi) degli elettrodi e a subire il passaggio degli impulsi sia pure a bassa intensità'.
L'obiettivo degli psicologi? Come il Gip afferma, è sempre lo stesso: 'Fare emergere l'abuso a tutti i costi'.

Giuseppe Leonelli


Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Onoranze funebri Simoni

Whatsapp
La Nera - Articoli Recenti
Gp di Imola, la Finanza scopre biglietti falsi per 200mila euro
Sono state intercettate 1.300 persone, in possesso di biglietti di ingresso non validi
22 Maggio 2024 - 10:18
Carpi, arrestato il 'picchiatore' della banda dei pakistani AK-47
Azioni violente che si sono poi concretizzate in spedizioni punitive e pestaggi con coltello..
21 Maggio 2024 - 16:07
Camion si ribalta in A1 per esplosione di pneumatico: traffico bloccato
La polizia stradale, giunta sul posto insieme ai sanitari 118, sta procedendo alla pesa del ..
20 Maggio 2024 - 12:52
Anzola Emilia, vigilessa uccisa da un colpo di pistola
Lo sparo è partito dalla pistola di ordinanza di un collega, Giampiero Gualandi, ex ..
17 Maggio 2024 - 01:03
La Nera - Articoli più letti
L'orrore di Reggio: bambini affidati a persone malate e stupratori
Dall'inchiesta condotta dai Carabinieri emerge una realtà inquietante, da film horror. Due ..
28 Giugno 2019 - 09:33
Bibbiano, minore usata come 'cavia' da Foti per dimostrare sue teorie
La lettura della ordinanza del Gip. Il caso della ragazza che mai risulta essere stata ..
04 Agosto 2019 - 15:14
Da Pavullo a Sassuolo, partorisce in ambulanza
E' successo nella notte, protagonista una donna residente nell'alto Frignano. Dopo il ..
18 Febbraio 2018 - 22:39