La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
notiziarioLettere al Direttore

Covid, sono schifato da tanti coetanei che se ne fregano delle regole

La Pressa
Logo LaPressa.it

Si diceva, durante il famigerato lockdown che ne saremmo usciti migliori. No, non ne siamo usciti migliori. E di questo sono dispiaciuto


Covid, sono schifato da tanti coetanei che se ne fregano delle regole
Gentile direttore,

solitamente per diventare popolari bisogna lavorare sodo, avere un'idea geniale o essere un cervellone. Nel 2020 è diverso. Il trucco è molto più semplice. Basta aver preso il Coronavirus in modo irresponsabile, mostrare la positività, far vedere quanti amici si sono contagiati, documentare tutto sul social network Tik-Tok e sbeffeggiare gli operatori sanitari che l'hanno combattuto e le persone che, inconsapevolmente, lo hanno contratto e sono in parte decedute. I like saranno garantiti. Sembra la trama di un film di psicanalisi, nel quale si va a ricercare la soluzione ad un problema caratteriale abbastanza grave. E invece no, è la pura realtà.

È la “challenge” che si sta diffondendo in queste settimane sul social network cinese. Alcuni giovani e non solo pubblicano cortometraggi guarniti da una canzone hit, per ottenere ovviamente più visibilità, nei quali mostrani foto di serate a feste private e a discoteche pavoneggiando, anche se ci sarebbe da vergognarsene, misure di prevenzione e sicurezza non rispettate, baci e abbracci a destra e a manca e sbronze degne dell'Anthony Hopkins adolescente. Il tutto accompagnato, ovviamente, da una positività che non deriva dalla felicità per una bella serata, ma dal virus SARS-Cov 2. Virus che poi devono sconfiggere loro, gli amici e i parenti, con i quali quasi sempre sono entrati in contatto. Insomma, un delirio.

Probabilmente non sembra, ma sono un giovane anche io. Quando leggo sui titoli dei giornali “colpa dei giovani” o “il virus in vita a causa degli adolescenti” non mi sento attaccato. Mi sento piuttosto schifato da alcuni coetanei che sbeffeggiano e dimenticano ciò che abbiamo vissuto, gli oltre 35.000 connazionali deceduti, la fatica che gli operatori sanitari hanno fatto per fronteggiare e combattere questo dannato virus. Sono anche amareggiato perchè non capiscono che se teniamo ancora in vita il virus per molto e ce ne freghiamo delle disposizioni, il sistema sanitario (anche se mi auguro di no) potrebbe andare ancora sotto pressione. E ciò si tradurrebbe probabilmente in un ulteriore confinamento, che a sua volta porterebbe al fallimento tante aziende. E a pagarne le spese saranno sicuramente anche i loro genitori, oltre che le persone più deboli.

Ormai siamo alla fine di questa strana estate, unica nel suo genere. Inutile ormai fare appelli, sperare nella oculatezza e aggrapparsi ad un filo. Si diceva, durante il famigerato “Lockdown” che ne saremmo usciti migliori. No, non ne siamo usciti migliori. E di questo sono dispiaciuto. Parecchio.

B.


Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Morti nelle Rsa per Covid, in Emilia Romagna dati peggiori d'Italia
Societa'
19 Aprile 2020 - 18:05- Visite:123368
Covid a Modena, 13 sanitari contagiati al Policlinico e a Baggiovara
Societa'
13 Marzo 2020 - 22:16- Visite:38438
'Terapia al plasma, perchè Emilia Romagna la vieta nei suoi ..
Societa'
07 Maggio 2020 - 22:13- Visite:32090
Covid, ennesima ordinanza: Bonaccini chiude i supermercati la domenica
Societa'
21 Marzo 2020 - 15:13- Visite:23023
Covid in Emilia Romagna: indice Rt peggiore d'Italia. E Bonaccini apre
Societa'
03 Luglio 2020 - 19:04- Visite:21023
Lettere al Direttore - Articoli Recenti
'Picchiato con mazza da baseball: il ..
La vittima dell'aggressione in piazza San Francesco a Modena: 'Io oggi ho paura per me, per ..
08 Ottobre 2020 - 17:26- Visite:1845
Sulla scuola tanta retorica ..
I trasporti ovunque sono insufficienti a garantire il corretto distanziamento, nella zona di..
03 Ottobre 2020 - 22:56- Visite:838
Bonus sanificazione: presa in giro ..
Ieri mi ha chiamato un imprenditore che ha investito ben 30 mila euro e riceverà solamente ..
24 Settembre 2020 - 16:46- Visite:1904
Modena, parco XXII aprile: il ..
Ieri sera oltre agli spacciatori, oltre al cricket, un gruppo di persone ha addirittura ..
20 Settembre 2020 - 20:54- Visite:1363


Lettere al Direttore - Articoli più letti


Basta cazzeggio? Caro Venturi per ..
Quel basta cazzeggio... avremmo potuto dirlo noi al dottor Venturi quando fino al 21 ..
19 Marzo 2020 - 11:32- Visite:20519
Corsette e bici sì, passeggiate no: ..
La risposta a una nostra lettrice: Venturi ovviamente sa perfettamente cosa dice e sta ..
17 Marzo 2020 - 19:01- Visite:18782
Soffiatori a motore e foglie cadenti:..
Basti pensare che ogni soffione a motore sposta, in un ora di servizio, un volume d'aria ..
03 Novembre 2017 - 17:42- Visite:18257
Muzzarelli aumenta le tasse senza ..
La richiesta di ulteriori denari dai propri cittadini, quanto si hanno le casse piene, ..
27 Marzo 2020 - 19:22- Visite:17569