La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliOltre Modena

Capitano Ultimo, dalla parte dell'Ultimo modello

La Pressa
Logo LaPressa.it

Un anno fa intervistammo Sergio De Caprio nella sua casa famiglia a Roma. E' sbagliato togliere la maschera all'ultimo Batman.


Facile stare dalla parte degli eroi quando sono eroi. Meno facile quando i fatti sembrano scalfire il mantello del mito e lasciano l'uomo senza protezione. Un batman senza maschera. Meno facile quando ad attaccare l'eroe (improvvisamente divenuto ex) c'è il capo di una procura di una città - piccola (in tutti i sensi) - come Modena.

In questi giorni Sergio De Caprio, il Capitano Ultimo, l'uomo dei Ros che (guidato dal colonello Mauro Obinu) arrestò il 15 gennaio 1993 Riina è finito nel mirino della magistratura e della Pm modenese Lucia Musti per le inchieste sul caso Consip. La Musti in audizione al Csm ha dichiarato: «Il colonnello De Caprio mi disse: ‘Lei ha una bomba in mano, se vuole la può fare esplodere. Scoppierà un casino. Arriviamo a Renzi’».  E ancora: «Quei due (Scafarto ex capitano del Noe e De Caprio, ndr) sono veramente dei matti, spregiudicati e con un delirio di onnipotenza. Le loro intercettazioni? Fatte coi piedi. Le informative presentate a Modena? Roba da marziani». 

Ultimo ha replicato. 'Non ho mai svolto indagini per fini politici. La dottoressa Musti è stata supportata in tutto quello che ci ha liberamente richiesto, compresa la presenza del capitano Scafarto a Modena, compreso il fatto di non informare delle indagini il comandante provinciale dei carabinieri di Modena e la prefettura perché li considerava collusi con le cooperative rosse su cui da tempo indagava autonomamente'. E ancora: 'I carabinieri non fanno golpe'. Si perchè il caso è delicato, il premier Matteo Renzi attacca e il ministro Angelino Alfano parla di democrazia a rischio.

Ovviamente non possiamo entrare sul caso giudiziario (Ultimo ad oggi non è indagato mentre sono indagati il pm napoletano Henry John Woodcock per falso in concorso con Gianpaolo Scafarto). Ma Ultimo, che abbiamo conosciuto un anno fa in tempi non sospetti, è davvero un modello per tanti ragazzi. Un modello per gli italiani che - in assenza di prove certe - non vale la pena scalfire.

Ultimo che ancora tiene il viso mascherato da un passamontagna militare non per vezzo, ma per reali minacce subite. Pochi sanno che il 23 luglio 1993 il pentito Cancemi, all’indomani della sua scelta di costituirsi a seguito dello scontro tra fazioni interne a Cosa Nostra di cui pensava di poter diventare vittima, disse che in una riunione di mafia fatta poche settimane prima, Provenzano aveva dato ordine ai capi mafia presenti di cercare, catturare, interrogare e uccidere il capitano Ultimo al fine di sapere da lui i nomi e le vere modalità che portarono all’arresto di Riina che aveva piegato Cosa Nostra. Altri collaboratori di giustizia, come Giuseppe Guglielmini uomo d’onore della famiglia di Altarello, confermarono la ‘sentenza’ di Provenzano sottolineando come lo stesso comando fosse stato esteso anche a tutti gli ex ufficiali impegnati in quella operazione.

Personaggio complesso, difficile da gestire (più volte finito in contrasto con l'Arma stessa da cui ora rischia di essere allontanato), Sergio De Caprio ha aperto pochi anni fa una casa famiglia alle porte di Roma dove vivono 8 ragazzi e intorno a quei ragazzi ha 'costruito una microeconomia di sopravvivenza alimentata dalle famiglie che ogni fine settimana passano per il centro.  Tutte le iniziative, tutte le attività, tutti i prodotti realizzati nelle diverse aree laboratorio sono destinati alla sopravvivenza di persone emarginate. Ogni domenica alla messa nella chiesa dei poveri vengono distribuiti alle persone emarginate che vivono e operano  insieme a noi, i contributi di sopravvivenza, frutto dell'impegno e della generosità di tutti durante la settimana'.  

A quella Messa domenicale (a fianco dell'altare un asinello e sulla tavola un falco) un anno fa partecipammo e intervistammo Ultimo. Pranzammo con lui alla mensa comune. Gli chiedemmo anche di Modena. Non disse molto, ma da questa breve intervista, forse, si capisce perchè non vale la pena togliere la maschera all'Ultimo Batman. 

Giuseppe Leonelli


Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Giuseppe Leonelli
Giuseppe Leonelli

Direttore responsabile della Pressa.it.
Nato a Pavullo nel 1980, ha collaborato alla Gazzetta di Modena e lavorato al Resto del Carlino nelle redazioni di Modena e Rimini. E' stato ..   Continua >>


 
 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:148399
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:104502
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:58553
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:57949
Modena, l'allarme Ausl: 'Circolazione virale alta: proteggetevi'
Societa'
15 Novembre 2020 - 18:12- Visite:47740
'Festa Unità: è il vuoto totale, a Modena non esiste centrosinistra'
Parola d'Autore
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:45639
Oltre Modena - Articoli Recenti
E' morto Diego Armando Maradona: si ..
Trasformato da tempo a Napoli e in Argentina in un semi-Dio, davanti al suo altare ora si ..
25 Novembre 2020 - 17:40- Visite:711
A Ferrara Fabbri lancia un ..
Si chiama #OrdiniAMOaFE l’iniziativa che il sindaco di Ferrara Alan Fabbri ha lanciato ..
18 Novembre 2020 - 18:42- Visite:407
17 anni fa la strage di Nassiriya, ..
Nel 2003 l’attentato alla base italiana in Iraq nel quale persero la vita 17 militari e ..
12 Novembre 2020 - 01:11- Visite:1508
L'Emilia Romagna rimane in fascia ..
Passano in zona arancione 5 regioni: Abruzzo, Basilicata. Liguria, Toscana e Umbria. Domani ..
09 Novembre 2020 - 20:19- Visite:1095

Lieti eventi - La Pressa

Oltre Modena - Articoli più letti


La pandemia globale di Coronavirus? ..
E' tutto ancora on line. Il John Hopkins Center for Health Security con il World Economic ..
03 Marzo 2020 - 09:43- Visite:76139
E' morto Riina: manifesto funebre ..
Il manifesto funebre è apparso tra le strade del centro di Ercolano
17 Novembre 2017 - 17:37- Visite:31286
Orrore a Reggio, lavaggi cervello per..
Anche il sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti, è agli arresti domiciliari. I minori ..
27 Giugno 2019 - 10:43- Visite:21852
Edicola La Rotonda, l'appello del ..
Petizione per Domenico Di Maiolo, 'Sono disperato, introiti crollati da quando Conad vende i..
01 Novembre 2017 - 19:22- Visite:21252