La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliOltre Modena

G7: a Biarritz agenda sovraccarica in uno scenario frammentato

La Pressa
Logo LaPressa.it

Con un'agenda sovraccarica di tensioni in sospeso e problemi irrisolti, il G7 di Biarritz sembra più destinato a eludere certi conflitti anziché a risolverli


G7: a Biarritz agenda sovraccarica in uno scenario frammentato

Convocato con carattere d'urgenza dal Presidente francese Emmanuel Macron, il summit del G7 affronterà l'emergenza dell'Amazzonia - oggi al centro dell'indignazione mondiale - e non solo. Al centro dell'agenda ci sono anche i dazi che Trump ha detto di applicare al vino francese nel caso in cui l'Unione Europea proceda a tassare i giganti della tecnologia tra cui è presente Google, la guerra economica tra Washington e Pechino, le tensioni con l'Iran, la disuguaglianza di genere e il possibile reinserimento della Russia al gruppo dei grandi che, nell'eventualità, tornerebbe a denominarsi G7.

Il summit che sta avendo luogo in queste ore nella piccola città di Biarritz si profila come uno dei più frammentati e difficili degli ultimi tempi. L'agenda sembra superare le capacità dello stesso vertice i cui membri partono delle posizioni decisamente opposte di fronte alla maggior parte dei temi: dall'emergenza dell'Amazzonia ma anche sul discorso dei dazi, sull'Iran, sulla Cina e persino sul reingresso della Russia.

Di fronte al rogo dell'Amazzonia, se da un lato Trump e Boris Johnson intendono offrire un'assistenza incondizionata al Brasile, dall'altra parte Macron intende sanzionare l'inadempienza di un Bolsonaro che non ha rispettato gli impegni presi nella preservazione dell'Amazzonia. Nel concreto, l'Eliseo ha minacciato l'uscita di Parigi dall'accordo UE-Mercosur.

Allo stesso modo, l'asse franco-tedesco ha una posizione divergente rispetto alle sanzioni applicate dall'amministrazione Trump all'Iran. La stessa UE ritiene che tali sanzioni servano solo ad aggravare le tensioni tra Teheran e le potenze occidentali mentre gli Stati Uniti sembrano disposti a proseguire sulla loro strada. Le stesse identiche contrapposizioni sembrano configurarsi intorno alla guerra dei dazi tra Washington e Pechino ritenuta controproducente dalla stessa Europa che, proprio in questi momenti, rischia l'applicazione di dazi sulle importazioni di vino francese al territorio americano. Come abbiamo sottolineato all'inizio, tale ritorsione sarebbe una contromisura di Trump dinanzi all'eventuale tassazione di giganti come Google da parte dell'UE.

Anche il reinserimento della Russia riscontra delle piccole differenze tra Macron, che voterebbe una riammissione condizionata all'apertura da parte di Putin sulla possibile distensione nel Donbass e Trump, che vorrebbe invece una riammissione senza condizioni. In ogni caso, l'ammissione della Russia sembra imminente.

La piccola città di Biarritz si è trasformata anche nello scenario delle consuetudinarie proteste contro il G7 e i suoi attori. Secondo le autorità, almeno 10.000 persone hanno manifestato contro ciò che considerano l'inefficacia del summit. Altri hanno protestato contro il discorso stesso di Macron che, a loro avviso, è stato poco incisivo in proporzione alla gravità di quanto accade nell'Amazzonia.

In conclusione, i fatti ci indicano un summit che non sembra in grado di soddisfare tutti. Con un'agenda sovraccarica di tensioni in sospeso e problemi irrisolti, il G7 di Biarritz sembra più destinato a eludere certi conflitti anziché a risolverli. Un aspetto per niente nuovo nelle relazioni internazionali che però tende ad intensificarsi in uno scenario di disordine e frammentazione.

Estefano Tamburrini



Estefano Tamburrini
Estefano Tamburrini

Figlio di due mondi: nato nel Venezuela, di origini italiane. Laureato in Scienze Politiche Sociali e Internazionali a Bologna. Appassionato di politica internazionale, ma non riesco a..   Continua >>


Articoli Correlati
Andrea Galli e l'età delle donne...
Oltre Modena
10 Maggio 2017 - 18:42- Visite:13449
La pedina messicana
Le Vignette di Paride
24 Maggio 2017 - 20:35- Visite:11483
Il Boschini anti-Trump e anti-Gentiloni
Oltre Modena
12 Aprile 2017 - 23:12- Visite:10695
Donald nel deserto
Le Vignette di Paride
22 Maggio 2017 - 12:54- Visite:10634
G7 trasporti, diritti sociali legati alla mobilità
Pressa Tube
22 Giugno 2017 - 16:39- Visite:10549
Dazi Trump, Colaninno:
Economia
31 Marzo 2017 - 08:46- Visite:10507
Oltre Modena - Articoli Recenti
I 5 atti con cui Morales si è ..
Attualmente la situazione rimane tesa e, al di là degli errori di Morales, la congressista ..
14 Novembre 2019 - 21:40- Visite:423
La fuga di Morales in Messico ha ..
Una delle nuovi voci di questa destra organizzata è Luis Fernando Camacho che il 10 ..
13 Novembre 2019 - 17:53- Visite:321
Morte e paura a Venezia per l'acqua ..
La marea si è fermata 187 centimetri, a 7 dalla storica del novembre '66
13 Novembre 2019 - 17:17- Visite:189
Le cinque cause del nascere dei ..
Per i populisti, le istituzioni non elette e i controlli incrociati tra le istituzioni sono ..
11 Novembre 2019 - 23:36- Visite:499


Oltre Modena - Articoli più letti


E' morto Riina: manifesto funebre ..
Il manifesto funebre è apparso tra le strade del centro di Ercolano
17 Novembre 2017 - 17:37- Visite:297683
Orrore a Reggio, lavaggi cervello per..
Anche il sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti, è agli arresti domiciliari. I minori ..
27 Giugno 2019 - 10:43- Visite:19769
Edicola La Rotonda, l'appello del ..
Petizione per Domenico Di Maiolo, 'Sono disperato, introiti crollati da quando Conad vende i..
01 Novembre 2017 - 19:22- Visite:19223
Andrea Galli e l'età delle donne...
Il capogruppo di Forza Italia attacca la moglie di Macron: l'anagrafe nelle coppie a senso ..
10 Maggio 2017 - 18:42- Visite:13449