La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliOltre Modena

Libia, cessate il fuoco entra in vigore, Italia fuori dai giochi

La Pressa
Logo LaPressa.it

L'Italia parla sia con Haftar che con al-Serraj ma concretamente non offre alcun aiuto materiale a nessuno dei due


Libia, cessate il fuoco entra in vigore, Italia fuori dai giochi
Sebbene l'avesse inizialmente rifiutato, il feldmaresciallo Khalifa Haftar ha infine accettato il cessate il fuoco proposto dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan e da quello russo Vladimir Putin. I due capi di Stato proposero insieme il cessate il fuoco al termine del vertice tenutosi ad Istanbul mercoledì 8 gennaio.

La proposta fu subito accettata dal primo ministro del governo di accordo nazionale (Gna) Fayez al-Serraj, dallo scorso aprile impegnato a difendersi dall'offensiva delle truppe di Haftar che vogliono prendere Tripoli, mentre il feldmaresciallo della Cirenaica la rifiutò. Infine anche Haftar, solo ieri, ha acconsentito a far tacere le armi, promettendo però severe rappresaglie nei confronti delle truppe nemiche che violeranno l'accordo.

Il cessate il fuoco è entrato in vigore alla mezzanotte di oggi.

Turchia e Russia svolgono un ruolo importante in Libia. Ankara ha recentemente iniziato a supportare militarmente, con equipaggiamenti, consiglieri e truppe, il governo di Tripoli mentre Mosca sostiene lo sforzo bellico di Haftar attraverso i famigerati mercenari del Gruppo Wagner. I due capi libici – al-Serraj e Haftar – hanno dunque accolto la proposta fatta da quei paesi che li stanno supportando materialmente per vincere la guerra.

E l'Italia? Roma vuole stare con tutti, quindi con nessuno. L'attuale governo segue la linea tracciata da quello precedente: dialogo con entrambe le parti per favorire la soluzione diplomatica della crisi. L'Italia parla sia con Haftar che con al-Serraj ma concretamente non offre alcun aiuto materiale a nessuno dei due. Entrambi hanno però bisogno esattamente di questo più che del dialogo, cioè un aiuto concreto per vincere la guerra. Russi e turchi l'hanno capito e hanno dato ai due capi libici ciò di cui avevano bisogno. Così facendo hanno aumentato la loro influenza nel paese a scapito degli italiani.

Roma, escludendo a prescindere qualsiasi tipo di intervento militare (anche sotto forma di consiglieri o equipaggiamenti) ed evitando di schierarsi nettamente nel conflitto, è inevitabilmente destinata a ricoprire un ruolo secondario.

Ancora una volta giova far presente che è fuorviante addossare l'attuale scarsa rilevanza italiana in Libia all'incompetenza dell'attuale ministro degli esteri. La politica italiana nei confronti della Libia non è cambiata nel passaggio dal Conte I al Conte II. Escludere a prescindere la carta dell'intervento militare significa autocondannarsi a un ruolo secondario. L'evoluzione della guerra, di qualsiasi guerra, è data in primis dalla forza delle armi, in secundis dalla diplomazia. La diplomazia può favorire un accordo tra le parti quando la situazione militare sul campo lo permette. Per esempio quando enrtambe le parti sono logorate e incapaci di proseguire lo scontro. Ma questo non sembra ancora il caso della Libia, siccome l'intervento militare di turchi e russi ha galvanizzato rispettivamente al-Serraj e Haftar. Occorre poi dire che quest'ultimo è sostenuto militarmente anche da alcuni paesi arabi, tra i quali gli Emirati Arabi Uniti.

Mentre Russia e Turchia aumentano la loro influenza in Libia fornendo concreti aiuti militari alle parti belligeranti, gli europei continuano a perseguire la strada della diplomazia e del dialogo. Ieri il premier Giuseppe Conte ha incontrato al-Serraj a Roma. Nel frattempo, durante la conferenza stampa al termine del bilaterale con Putin, la cancelliera Angela Merkel ha detto che a Berlino si terrà una conferenza, che dovrà vedere la partecipazione delle maggiori fazioni libiche, per tentare di risolvere pacificamente la crisi.

Massimiliano Palladini

Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Massimiliano Palladini
Massimiliano Palladini

Laureato in Scienze politiche, sociali, internazionali all'università di Bologna, studia Relazioni internazionali ed Europee all'università di Parma. Aspirante giornalist..   Continua >>


Articoli Correlati
'Commissione Bibbiano, M5S inizia opera di insabbiamento'
Politica
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:76550
Lgbt, la legge è stata approvata dopo 51 ore di dibattito: asse ..
Politica
27 Luglio 2019 - 06:19- Visite:48702
'Bibbiano è la pagina peggiore della storia della nostra Repubblica'
Politica
03 Ottobre 2019 - 18:18- Visite:25198
'Neonato morto: col punto nascite di Pavullo aperto, rischio ridotto'
La Provincia
02 Novembre 2017 - 20:41- Visite:17634
'Qui il Pd controlla tutto: molti non si espongono temendo ritorsioni'
Politica
23 Novembre 2017 - 22:50- Visite:15511
'Modena: Euro 4 vietati, ma inceneritore a tutto gas. E' assurdo'
Politica
05 Settembre 2018 - 22:21- Visite:14651
Oltre Modena - Articoli Recenti
Sospesi i test del vaccino su cui ..
Ne da notizia il Corriere della sera. L'annuncio del gruppo farmaceutico AstraZeneca, ..
09 Settembre 2020 - 09:01- Visite:584
Berlusconi, Zangrillo: 'Blando ..
Il Presidente di Forza Italia rimarrà al San Raffaele ancora per alcuni giorni. La Tac ha ..
04 Settembre 2020 - 20:08- Visite:306
Coronavirus, Silvio Berlusconi è ..
Il tampone gli è stato effettuato per il recente soggiorno in Sardegna quando l'ex premier ..
02 Settembre 2020 - 18:51- Visite:1246
Lo Stato chiude agosto con un ..
Il saldo ha risentito della maggiore spesa delle Amministrazioni pubbliche per ..
02 Settembre 2020 - 10:08- Visite:140

Lieti eventi - La Pressa

Oltre Modena - Articoli più letti


La pandemia globale di Coronavirus? ..
E' tutto ancora on line. Il John Hopkins Center for Health Security con il World Economic ..
03 Marzo 2020 - 09:43- Visite:67232
E' morto Riina: manifesto funebre ..
Il manifesto funebre è apparso tra le strade del centro di Ercolano
17 Novembre 2017 - 17:37- Visite:31001
Orrore a Reggio, lavaggi cervello per..
Anche il sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti, è agli arresti domiciliari. I minori ..
27 Giugno 2019 - 10:43- Visite:21572
Edicola La Rotonda, l'appello del ..
Petizione per Domenico Di Maiolo, 'Sono disperato, introiti crollati da quando Conad vende i..
01 Novembre 2017 - 19:22- Visite:20948