La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliOltre Modena

Libia, tregua mai entrata in vigore: diplomazie europee hanno fallito

La Pressa
Logo LaPressa.it

Per l'ennesima volta: rinunciare a prescindere all'intervento bellico significa autocondannarsi all'irrilevanza


Libia, tregua mai entrata in vigore: diplomazie europee hanno fallito
Incalzato da Lilli Gruber in merito a un eventuale intervento militare italiano in Libia, il premier Giuseppe Conte ha affermato che 'le forze italiane potranno mettere piede in Libia con un mandato ben preciso in un quadro di monitoraggio della pace'.

Ora in Libia c'è la guerra ma sia Haftar che al-Serraj vogliono la pace. Ciascuno però la vuole a modo suo. Per questo si sta combattendo; per far sì che il proprio progetto di pace prevalga su quello dell'altro. L'Italia si riserva di intervenire per monitorare la pace (peacekeeping), cioè quando la guerra sarà finita. Ammesso che il futuro governo libico voglia una forza di peacekeeping sul proprio territorio e che le Nazioni Unite siano in grado di organizzarla. Insomma anche un intervento di monitoraggio della pace va incontro ad ostacoli importanti. Ma soprattutto astenendosi dall'intervenire nell'attuale guerra l'Italia rinuncia ad influenzarne il corso degli eventi.

Conte ha ribadito la posizione italiana, che è quella della diplomazia e del dialogo con tutti. Il premier ha osato addirittura fare una previsione, dichiarando che l'approccio italiano sarà alla fine quello vincente. 'Perché la forza della diplomazia e della politica è sempre vincente rispetto a quella delle armi, che non offre una soluzione' ha detto il presidente del consiglio. Come se la guerra fosse un evento estraneo alla politica, quando in realtà ne è la più drammatica manifestazione.

Insomma, la confusione, a partire dal livello concettuale, sembra regnare sovrana nelle alte sfere dell'esecutivo italiano. Non c'è da sorprendersi quindi se il nostro paese gioca un ruolo secondario in Libia. Per l'ennesima volta: rinunciare a prescindere all'intervento bellico significa autocondannarsi all'irrilevanza. È inutile prendersi gioco dell'incompetenza dell'attuale ministro degli esteri addossando su di lui tutte le colpe. La politica italiana nei confronti della Libia non è stata influenzata dal cambio di maggioranza. Haftar e al-Serraj ascoltano innanzitutto i paesi che forniscono loro gli strumenti per combattere, poi, svogliatamente, ascoltano anche gli altri. L'Italia appartiene a questa seconda categoria.

Se può consolare, l'irrilevanza italiana è condivisa anche dalle altri capitali europee, a partire da Berlino. Gli sforzi della diplomazia tedesca per organizzare la conferenza internazionale dello scorso 19 gennaio sono stati vani. La tregua accordata in quella sede non è mai davvero entrata in vigore. In Libia i combattimenti hanno raggiunto la zona di Misurata, città da cui provengono le potenti milizie che difendono il governo di al-Serraj, mentre secondo quanto riportato dall'Ansa, colpi di artiglieria hanno ucciso due bambini alla periferia di Tripoli.

Gli stati che possono influenzare il corso della guerra civile libica sono Turchia, Emirati Arabi Uniti, Egitto e Russia, ovvero i paesi che supportano militarmente le fazioni belligeranti. Gli appelli al dialogo dell'Italia e degli altri paesi europei continueranno ad essere spazzati via dal rumore assordante della guerra.

Massimiliano Palladini

Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Massimiliano Palladini
Massimiliano Palladini

Laureato in Scienze politiche, sociali, internazionali all'università di Bologna, studia Relazioni internazionali ed Europee all'università di Parma. Aspirante giornalist..   Continua >>


Articoli Correlati
Ecco le (tante) attività che non chiudono: da cartolerie a carrozzai
Societa'
22 Marzo 2020 - 06:40- Visite:31273
Coronavirus, sui matrimoni nessuna certezza. E un settore intero ..
Lettere al Direttore
04 Maggio 2020 - 21:06- Visite:14807
Conte firma decreto che blocca aziende: ecco chi può ancora lavorare
Economia
22 Marzo 2020 - 20:21- Visite:10409
Ciò che Conte, purtroppo, non ha detto
Il Punto
22 Marzo 2020 - 01:34- Visite:10052
Coronavirus, decreto è stato firmato: Modena è tra le province ..
Societa'
08 Marzo 2020 - 07:36- Visite:9103
Davvero andrà tutto bene? Imprese sono in ginocchio e il futuro è ..
La Provincia
23 Aprile 2020 - 12:48- Visite:5675
Oltre Modena - Articoli Recenti
Ustica e Strage di Bologna, ..
'Il ricordo delle vittime innanzitutto, di quel che è avvenuto per essere vigili, per ..
30 Luglio 2020 - 14:24- Visite:359
Sondaggio: il Pd continua a ..
Ma nell'ultima settimana è il M5S ad aver registrato l'incremento maggiore (+0,4%)
24 Luglio 2020 - 17:54- Visite:656
Recovery fund, accordo raggiunto ..
All'Italia andrebbe il 28%, pari circa a 209 miliardi. Tutti soddisfatti. Per Conte si ..
21 Luglio 2020 - 08:24- Visite:292
La strage di via d'Amelio 28 anni fa:..
Il 19 luglio 1992 Paolo Borsellino fu assassinato insieme a 5 poliziotti della sua scorta. ..
19 Luglio 2020 - 10:53- Visite:312

Lieti eventi - La Pressa

Oltre Modena - Articoli più letti


La pandemia globale di Coronavirus? ..
E' tutto ancora on line. Il John Hopkins Center for Health Security con il World Economic ..
03 Marzo 2020 - 09:43- Visite:64152
E' morto Riina: manifesto funebre ..
Il manifesto funebre è apparso tra le strade del centro di Ercolano
17 Novembre 2017 - 17:37- Visite:30782
Orrore a Reggio, lavaggi cervello per..
Anche il sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti, è agli arresti domiciliari. I minori ..
27 Giugno 2019 - 10:43- Visite:21374
Edicola La Rotonda, l'appello del ..
Petizione per Domenico Di Maiolo, 'Sono disperato, introiti crollati da quando Conad vende i..
01 Novembre 2017 - 19:22- Visite:20724