Iscriviti al Canale YouTube de La Pressa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

'Un Governo in cerca di se stesso': con Conte per la regia di Casalino

La Pressa
Logo LaPressa.it

Una maggioranza e un Governo sempre più minoranza nel Paese dopo l'esito delle elezioni regionali, litigiosa e divisa su tutto


'Un Governo in cerca di se stesso': con Conte per la regia di Casalino

Se fosse uno scherzo ci sarebbe da ridere: invece è purtroppo tutto vero. Arroganza, supponenza, autoreferenzialità, incompetenza, inadeguatezza, sono gli aggettivi dei commentatori politici (quelli liberi da candizionamenti, non allineati e non asserviti al potere politico nazionale e locale) utilizzati per definire lo stato nel quale si trova il Governo Conte. Che cerca invano di giustificarsi di fronte agli italiani per i ritardi su tutto: dai vaccini antinfluenzali a quelli per il virus, dai programmi richiesti dalla Ue per il Recovery Fund (come ha ricordato anche il commissario europeo Gentiloni del Pd), ai trasporti scolastici assolutamente insufficienti (come ha ammesso lo stesso Presidente della Provincia Tomei), dal pagamento della cassa integrazione in certi casi ancora in ritardo (come ha denunciato la Cgil), ai ristori per bar e ristoranti costretti alla chiusura giudicati insufficienti e ridicoli da Confesercenti e Confcommercio, per il numero di morti per Covid rispetto agli abitanti che colloca l'Italia ai primi posti al mondo (700mila morti come nel 1944 in tempo di guerra, come dice l'Istat), per la strage di anziani nelle case di riposo (quasi tutte gestite da privati o da Cooperative sociali), scoperchiando una criticità e una inadeguatezza di fondo della nostra sanità pubblica confernata da tutti, medici per primi e con uno spanventoso calo del Pil e un aumento della diosoccupazione che avrà il suo culmine in febbraio.

Una maggioranza e un Governo sempre più minoranza nel Paese dopo l'esito delle elezioni regionali, litigiosa e divisa su tutto (anche sul Mes che sarebbe utile per la sanità), con un Pd sempre più in sofferenza ma sempre più impotente, che non ha il coraggio di staccare la spina ad un Governo sempre meno credibile per paura delle elezioni che lo vedrebbero inesorabilmente soccombere, insieme ai compagni di viaggio dei 5Stelle, nel giudizio degli elettori. Un Governo peraltro che senza l'alibi della pandemia (sapientemente e cinicamente utilizzato dal duo Conte-Casalino) sarebbe già crollato da tempo in ragione appunto delle sue insufficienze, della mancanza di una stretegia e di un programma di governo coerente, ma anche per la lotta intestina tra i 'colonnelli' di Zingaretti (Franceschini e Orlando su tutti e candidati a tutto, dal Quirinale in giù). E lo stesso Zingaretti ha detto significativamente che “è necessario da parte del Governo un colpo d'ala, un nuovo slancio, una nuova ripartenza”. E con una recessione economica (causa le chiusure di attività produttive e commerciali) cosi incalzante che ha impoverito il tessuto economico e sociale del Paese con un aumento enorme delle 'nuove povertà' che per il 70 per cento dei casi ha investito cittadini italiani, secondo quanto riferito dalla Caritas.

E quello che è successo negli ultimi tre mesi ha dell'incredibile: in ottobre Conte ci aveva chiesto un periodo di sacrifici per salvare Natale e Capodanno. Con dichiarazioni ottimistiche all'inizio di dicembre e l'assicurazione che bar e ristoranti sarebbero rimasti aperti per le feste, così come gli impianti sciistici e, forse, musei e teatri. Poi il dietrofront col ritorno al passato, nuovi Decreti del Presidente e nuove chiusure con norme spesso incomprensibili, contraddittorie e confusionarie duramente contestate da tutte le associazioni di categoria degli artigiani e dei commercianti, ma anche dalle Regioni. Con ristoratori costretti a buttare le merci deteriorabili ordinate per le feste e con la stagione invernale persa a danno dei gestori degli impianti di risalita e del personale dipendente. Un delirio insomma, come è stato definito da autorevoli commentatori e politici anche di sinistra come Mieli, Cacciari, Sansonetti, De Bortoli, Montezemolo, Casini, Cofferati, Ricolfi. E con gli italiani sempre più sconcertati, insicuri, ansiosi, impauriti sul loro futuro, privi di certezze e punti fermi, alle mercè di “Un Governo senza identità e incapace di scelte forti e decise” (come ha scritto Damilano sull'Espresso). Facendo riferimento non casuale a statisti del passato come De Gasperi e La Pira, cui si possono tranquillamente aggiungere Parri, Einaudi, Moro, Saragat, La Malfa, Pertini, lo stesso Berlinguer dopo la rottura con l'Urss. Difficile dargli torto e impossibile non rimpiangere quegli uomini al cospetto degli attuali De Maio, Toninelli, Bonafede, Azzolina, De Micheli, Boccia, eccetera.

E se pensiamo alla 'catena di comando' che guida la gestione della vaccinazione di milioni di italiani, composta dal trio Conte-Speranza-Arcuri, viene in mente il sempre attuale “Io spero che me la cavo”.

Cesare Pradella



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Cesare Pradella
Cesare Pradella

Giornalista pubblicista, è stato per dieci anni corrispondente da Modena del Giornale diretto da Indro Montanelli, per vent'anni corrispondente da Carpi del Resto del Carlino, per ..   Continua >>


 

Articoli Correlati
Coronavirus, il Governo chiude anche la provincia di Modena
Societa'
07 Marzo 2020 - 20:36- Visite:37972
Ecco le (tante) attività che non chiudono: da cartolerie a carrozzai
Societa'
22 Marzo 2020 - 06:40- Visite:33065
Coronavirus, sui matrimoni nessuna certezza. E un settore intero ..
Lettere al Direttore
04 Maggio 2020 - 21:06- Visite:16364
Lo staff Casaleggio sbarca a Palazzo Chigi. Costo? 1,5 milioni
Politica
13 Agosto 2018 - 13:26- Visite:15551
Modena zona rossa, Bonaccini frena: 'Modifichiamo insieme la bozza'
Societa'
07 Marzo 2020 - 22:44- Visite:13387
Autonomia Emilia Romagna, Bonaccini tratta col Governo
Politica
31 Luglio 2017 - 18:08- Visite:11873

Feed RSS La Pressa
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi così tanto tempo ..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39- Visite:12349
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:16682
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:14059
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi «perfettamente integrati» E la Camorra ora «è più presente»
02 Gennaio 2014 - 13:54- Visite:13125
Quelli di Prima - Articoli più letti
AeC, la moglie di Muzzarelli nel ..
L’azienda, coinvolta nell’inchiesta ‘Cubetto’, finanziò la campagna elettorale del ..
01 Gennaio 2014 - 20:45- Visite:21924
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:16682
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:14059
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06- Visite:13304