Cosa faremo quando sarà chiara la sconfitta dell'Ucraina?
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
e-work Spa
articoliMondo

Cosa faremo quando sarà chiara la sconfitta dell'Ucraina?

La Pressa
Logo LaPressa.it

Mosca tenterà il tutto per tutto nei prossimi due mesi, prima che Kiev riceva i nuovi armamenti e altri soldati nella Legione Internazionale


Cosa faremo quando sarà chiara la sconfitta dell'Ucraina?
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

L'unità della politica estera dell'Europa (ma non solo quella...) si è resa evidente nuovamente oggi e senza equivoci con il viaggio di Zelensky, che incontra i rappresentanti massimi dell'Inghilterra (non più nella Comunità ma sempre tra gli attori principali), della Francia e della Germania. L'Italia attende di sapere...

Unità anche nelle valutazioni e nelle ragioni dalle quali derivano le singole decisioni degli Stati: per l'Inghilterra e la Francia si sostiene l'Ucraina perché la pace arriverà solo con la sconfitta della Russia; per l'Italia, secondo quanto dichiarato dalla Meloni al suo arrivo a Bruxelles, aiutiamo l'Ucraina affinché le forze in campo siano sempre equilibrate e la Russia decida di ritirarsi non sconfitta per i costi troppo elevati di questa guerra; per la Germania... le parole di Scholz sembrano quelle di chi, spronato dalla moglie, va a teatro quando avrebbe preferito essere allo stadio.

E la Russia cosa farà? Finché l'Ucraina sarà sotto lo zero (in questo momento Kiev è a meno 1 e arriverà a meno 8 al tramonto) e con soldati che stanno arrivando a numeri minimi (il parlamento ucraino ha abbassato l'età di arruolamento a 16 anni, sta discutendo per i 15 e ha tolto il visto d'ingresso agli stranieri che vogliano combattere nella Legione Internazionale) spingerà il piede sull'acceleratore e, a questo punto, non si fermerà finché non avrà Kiev e cancellato quello che considera un pericolo per lei.

La vera domanda, quindi, non è quella di quale armi dare oggi a Zelensky, ma di cosa faremo quando sarà chiaro che l'Ucraina si troverà a un passo dalla sconfitta.

Ubbidiremo agli Stati Uniti, all'Inghilterra che sicuramente vorranno entrare ufficialmente contro la Russia e scatenare la Terza Guerra Mondiale? Cinquanta Stati contro uno accetteranno d’aver perso soldi, armi e la faccia? Quello con “l’esercito più potente al mondo” e quello con “l’agente segreto indistruttibile” saranno disposti alla sconfitta da parte di un tizio, Putin, dipinto come un macellaio (Biden) un bulletto da paese che bisognava rimettere in riga (come l’ha definito il giornalista Edward Luttwak), a capo di una nazione retrograda e con un Pil inferiore al solo Texas? Assolutamente no ed è per questo che la questione non è se scoppierà la guerra, ma quando.

Mosca sa benissimo di non poter sostenere economicamente e militarmente un conflitto che si protragga nel tempo, come spera l'Occidente, e quindi è presumibile che tenterà il tutto per tutto nei prossimi due mesi, prima che Kiev riceva i nuovi armamenti e altri soldati nella Legione Internazionale.

Massimo Carpegna

Massimo Carpegna
Massimo Carpegna

Visiting Professor London Performing Academy of Music di Londra. Docente di Formazione Corale e del master in Musica e Cinema presso Istituto Superiore di Studi Musicali Vecchi Tonelli..   Continua >>


Mivebo

Radio Birikina
Mondo - Articoli Recenti
Europee, destra di Bardella vince in Francia e Macron convoca elezioni
Con il 32,5% dei voti, secondo i primi exit poll dell'Ifop, la lista guidata da Jordan ..
09 Giugno 2024 - 22:01
Così l'Europa si avvicina al precipizio della terza guerra mondiale
In questi due anni e mezzo, i capifila del bellicismo euroatlantico USA e Regno Unito si ..
06 Giugno 2024 - 23:27
E il Papa chiede scusa per la 'frociaggine'
'Il Papa non ha mai inteso offendere o esprimersi in termini omofobi'
28 Maggio 2024 - 18:09
Capaci, 32 anni fa la strage: a Palermo una giornata di memoria
Mattarella: 'L’attentato di Capaci fu un attacco che la mafia volle scientemente portare ..
23 Maggio 2024 - 15:39
Mondo - Articoli più letti
Guerra in Ucraina, le parole della Merkel che non smentiscono Putin
Le esternazioni della Merkel confermano indirettamente che USA, UE e NATO lavoravano in modo..
20 Dicembre 2022 - 12:56
Pronta offensiva russa in primavera: Kiev in ginocchio. Cosa farà la Nato?
L’unica speranza di sopravvivenza per il regime di Kiev è di trascinare la Nato in un ..
24 Gennaio 2023 - 18:43
Controffensiva ucraina: un sanguinoso e clamoroso fallimento
Al terribile costo di 40-50 mila tra morti e feriti, fin qui i guadagni territoriali sono ..
05 Settembre 2023 - 16:59