Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
articoliParola d'Autore

E mentre si pensa al Covid, l'inceneritore continua a bruciare rifiuti

La Pressa
Logo LaPressa.it

Chi sono i maggiori consumatori di ossigeno? Il traffico veicolare, l'inceneritore, certe industrie, l'uomo e gli animali con la respirazione


E mentre si pensa al Covid, l'inceneritore continua a bruciare rifiuti

Bruciare vuol dire sottrarre ossigeno all'aria per legarlo con il combustibile, generando calore. I prodotti della combustione sono quindi in peso sempre maggiore rispetto a ciò che si brucia. Per esempio: se bruciamo 1 chilo di metano otteniamo 5 chili di prodotti della combustione (anidride carbonica e acqua). Se bruciamo 200.000 tonnellate (duecentomilioni di chili) di rifiuti all'anno, pensate un po' a quanto ossigeno occorre e quale peso di prodotti (fumi e scorie solide) otteniamo.
E chi sono i maggiori consumatori di ossigeno? Il traffico veicolare, l'inceneritore, certe industrie, l'uomo e gli animali con la respirazione.
Chi produce ossigeno? L'ossigeno dell'aria viene prodotto soprattutto dalle piante verdi attraverso la fotosintesi clorofilliana, che “mangia“ anidride carbonica e libera ossigeno.
Eppure l'uomo aumenta il numero dei veicoli in circolazione (quelli elettrici sono per ora in quantità trascurabile), brucia rifiuti senza nemmeno sfruttare il calore emesso per prendere il posto di migliaia di caldaie da riscaldamento a metano, taglia alberi e disbosca foreste.
Ma le strade virtuse, partendo dal presupposto che è difficile smettere di respirare, sono esattemente opposte:
- Aumentare la forestazione e piantumazione in ogni spazio utilizzabile.
- Ridurre il traffico veicolare.
- Eliminare l'incenerimento dei rifiuti.

Pietro Bertolasi




Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


Parola d'Autore - Articoli Recenti
Ma quale scandalo, l'Italia deve ..
La crisi in Ucraina non si risolve di certo mandando armi all'infinito e parlando solo con ..
29 Luglio 2022 - 10:54
Zelensky, la copertina di Vogue e le ..
Mentre gli ucraini muoiono e hanno perso tutto, questi due scherzano con i giornalisti, si ..
28 Luglio 2022 - 17:39
Ma davvero Draghi era la Salvezza? ..
Senza dimenticare che l'imposizione dell'obbligo vaccinale e il blocco del lavoro per i ..
24 Luglio 2022 - 20:24
Così a Modena aumenta il disagio ..
E intanto sono sempre più i negozi che chiudono e i locali pubblici che si trasferiscono ..
24 Luglio 2022 - 18:19
Parola d'Autore - Articoli più letti
'Altro che Tachipirina, ecco come ..
L'ex primario del Pronto soccorso di Modena: 'Antinfiammatori ai primi sintomi e poi, se il ..
31 Gennaio 2021 - 14:37
Obbligo vaccinale per insegnanti, ..
'A questo punto consiglio a tutti i bravi cittadini di offrire senza esitazione il braccio ..
25 Novembre 2021 - 19:40
Follia Green pass, i bambini prime ..
A questo punto davanti a questi adulti privi di cuore e di anima, non ci resta che sperare ..
08 Febbraio 2022 - 12:52
'Il vaccino non rende immuni: questo ..
Giovanardi: 'Stupisce e sconforta che gli Ordini Professionali si accaniscano contro ..
29 Dicembre 2021 - 21:23