La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliParola d'Autore

Emendamento Ddl Zan, fermiamoci almeno sulla 'transizione' dei bimbi

La Pressa
Logo LaPressa.it

L’identità di genere, per come l’ha voluta definire Zan nel primo articolo del suo DDL, è un’aberrazione logica, giuridica e sociale


Emendamento Ddl Zan, fermiamoci almeno sulla 'transizione' dei bimbi
Renzi e Salvini sembrano avere ottime ragioni tecniche - oltre che politiche - per chiedere di emendare il DDL Zan. Manchevole almeno in due passaggi cardine: l’introduzione dell’identità di genere e del reato d’opinione.

Perché al di là degli aspetti politici e ideologici, l’identità di genere, per come l’ha voluta definire Zan nel primo articolo del suo DDL, è un’aberrazione logica, giuridica e sociale. Nel DDL si definisce come “sesso” quello biologico alla nascita; come “genere” quello effettivo; come “identità di genere” quella percepita, a prescindere dal sesso biologico e dal genere effettivo. E indipendentemente da percorsi di transizione ancora in essere.

Tema molto complesso per metterlo così, di punto in bianco, in una legge. E tema che ha risvegliato più di una coscienza, anche a sinistra: ci sono i pentimenti postumi di Stefano Fassina di LeU; e ci sono le lamentele della presidente di Arcilesbica, Cristina Gramolini, che su Repubblica pone la questione in termini di possibili medaglie atletiche o quote rosa accaparrate da uomini autodefinitisi donna. Ma se l’esperienza dei paesi anglosassoni insegna che dopo pochi anni questi problemi vengono superati da leggi e regolamenti ad hoc, è ben più rilevante la possibile aberrazione giuridica: perché chiunque potrebbe essere assurdamente sottoposto a procedimenti penali, o vedersi aggravata la pena, in base a caratteristiche della vittima non note anagraficamente o visibili esteriormente, ma presenti solo nella testa di chi si “percepisca” diverso dal suo sesso o genere e lo dichiari a posteriori.

Allo stesso modo, il reato d’opinione introdotto surrettiziamente nel quarto articolo del DDL è quello di chi – ferma restando la libera manifestazione del pensiero e delle idee - esprima però opinioni o conduca azioni idonee a determinare il concreto pericolo di atti discriminatori. Ringraziamo Zan per averci ricordato che la Costituzione ci dà libertà di espressione. Ma gli chiediamo: il prete che dal pulpito condanni i matrimoni gay o il politico che s’opponga alle adozioni gay, starebbero commettendo o incitando a commettere atti discriminatori? E sarebbero punibili penalmente o quantomeno suscettibili di denuncia e processo?

Ok, in tutti i casi descritti difficilmente si arriverebbe a delle condanne. Ma come si sa in Italia il processo è già la pena, per durata, costi e immagine.

Comunque, tornando alla politica, la legge difficilmente passerà. Anche perché lo stesso Zan - forse perdendo la testa per la pressione - sta manifestando le vere ragioni sottostanti. Fra di esse c'è il volere agevolare la transizione dei bambini: e qui crediamo sia opportuno fermarsi tutti a riflettere veramente a fondo.

Magath



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Magath Felix
Magath Felix

Dietro allo pseudonimo Magath un noto personaggio modenese che racconterà una Modena senza filtri. La responsabilità di quanto pubblicato da Magath ricade solo sul dirett..   Continua >>


Articoli Correlati
Lgbt, la legge è stata approvata dopo 51 ore di dibattito: asse ..
Politica
27 Luglio 2019 - 06:19- Visite:50305
Istat, Modena è la città più cara d'Italia: scavalcata Bolzano
Societa'
16 Settembre 2019 - 18:58- Visite:16596
Vaccini, Imposimato in prima linea contro l'obbligo
Pressa Tube
27 Giugno 2017 - 22:17- Visite:13150
Politica
14 Giugno 2017 - 11:34- Visite:12797
L’eredità peggiore del fascismo? Il neo-fascismo
Quelli di Prima
01 Gennaio 2014 - 20:54- Visite:12108
'Urbanistica, la legge regionale riflette gli interessi dei ..
Pressa Tube
06 Luglio 2017 - 18:51- Visite:11895

Parola d'Autore - Articoli Recenti
La sottile linea tra obbligo ..
Ormai siamo abituati da più di un anno e mezzo a vedere elusi i principi fondamentali, ..
03 Settembre 2021 - 13:02- Visite:515
Vaccini e mascherine: a scuola il ..
Chissà perchè io da soggetto fragile (così mi considera il Servizio Sanitario Nazionale) ..
03 Settembre 2021 - 09:16- Visite:583
Foibe e revisionismo, la genesi della..
Eppure ormai sono pochissimi coloro che hanno un ricordo diretto e personale del fascismo e ..
02 Settembre 2021 - 18:59- Visite:620
La fine dell'Occidente
Quando la nascita di un Paese è incerta, dubbiosa a causa di una storia incompleta, allora ..
30 Agosto 2021 - 18:40- Visite:1105
Parola d'Autore - Articoli più letti
'Altro che Tachipirina, ecco come ..
L'ex primario del Pronto soccorso di Modena: 'Antinfiammatori ai primi sintomi e poi, se il ..
31 Gennaio 2021 - 14:37- Visite:261489
'Festa Unità: è il vuoto totale, a ..
Il Psi: 'Da Muzzarelli lettera piena di dignità e di passione ma anche di un inascoltato ..
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:46635
E dopo il Modena calcio toccherà al ..
In difesa di Stoytchev. Ngapeth non è un bell’esempio per i giovani della pallavolo che ..
18 Aprile 2018 - 14:41- Visite:27431
Crisi Coop Alleanza 3.0, ex leader ..
Vezzelli: 'Ricordiamo che Alleanza 3.0 ha la proprietà della più grande rete televisiva ..
13 Gennaio 2019 - 18:31- Visite:24617