Formigine, 25 aprile: ancora una agiografia della resistenza
Italpizza
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Italpizza
articoliParola d'Autore

Formigine, 25 aprile: ancora una agiografia della resistenza

La Pressa
Logo LaPressa.it

Apoteosi di parallelismi forzati tra libertà e uguaglianza frutto della fine della seconda guerra mondiale e accoglienza senza limiti verso i migranti


Formigine, 25 aprile: ancora una agiografia della resistenza
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Caro Direttore,anche quest'anno si è persa l'occasione di evitare di rendere il 25 aprile una festa divisiva. La festa nazionale che dovrebbe celebrare il momento di chiusura di un tragico periodo bellico e l'avvio di un periodo di riconciliazione - dopo 18 mesi di guerra civile - e ricostruzione, diventa appannaggio esclusivo di una fazione politica che si arroga tutte le ragioni.
Ho partecipato alla commemorazione che si è tenuta a Formigine. Il mio intento era di rendere omaggio a quanti avevano contribuito, quasi ottant'anni fa, a riportare libertà e sovranità sul territorio italiano occupato dai tedeschi e a rischio di occupazione slava al confine orientale. Non solo i partigiani delle formazioni comuniste tanto care all'ANPI, ma anche i partigiani cristiani, quelli liberali, anticomunisti, monarchici (tra i quali la medaglia d'oro Edgardo Sogno), senza tralasciare l'importante contributo dato dal Regio Esercito che si era ricostituito a Brindisi e aveva avuto il battesimo del fuoco nella battaglia di Montelungo.


Ancora di più, avrei voluto che il clima fosse quello della conciliazione, considerato il tempo trascorso e l'anacronismo di certe contrapposizioni ideologiche, che quest'anno hanno avuto ancora di più il sapore di basso pretesto politico per delegittimare una parte politica alla vigilia delle elezioni.
Con mia grande delusione (meglio, disillusione) ho assistito alla più stucchevole agiografia della resistenza, perfino attraverso la strumentalizzazione dei bambini della scuola primaria, che hanno realizzato un progetto patrocinato dall'ANPI (sic!) in un'apoteosi di parallelismi forzati tra libertà e uguaglianza frutto della fine della seconda guerra mondiale e accoglienza senza limiti verso i migranti, cavallo di battaglia della sinistra radical chic.
Il culmine è stato il drammatico racconto del bombardamento del castello del 16 aprile, nel quale trovarono la morte 20 persone, in cui si è accuratamente evitato di specificare che gli autori fossero i 'buoni' alleati anglo-americani, ma lasciando intendere che la colpa fosse sempre e in ogni caso dalla parte dei nazi-fascisti.
Come ogni anno la constatazione rimane sempre che ancora molti conti con il passato rimangono da fare, ancora troppo odio ideologico infiamma gli italiani. Il tempo non ha, purtroppo, contribuito a smorzare le divisioni in favore di un sentimento unitario comune, di un maturo confronto tra visioni diverse che trovino nella Patria, nella nostra amata Italia, la sintesi ideale nella quale riconoscerci fratelli. Resta solo da riprovarci l'anno prossimo, nella speranza che qualcosa, nel frattempo, sia cambiato.

Simone Zanin

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Contattaci
Parola d'Autore - Articoli Recenti
Il loop della scarsità: anche i fallimenti vanno festeggiati
Ogni anno, per la precisione il 13 ottobre, in Finlandia si festeggia il day for failure, un..
24 Aprile 2024 - 12:54
Polizia di Stato: in arrivo altre 12 unità ma 'solo 2 per la Polstrada'
Roberto Butelli, segretario provinciale Siulp, soddisfatto dei nuovi rinforzi agli organici ..
21 Aprile 2024 - 01:41
Mostra Carpi, Giovanardi: ‘Non è chiaro chi è da parte del torto’
‘Non è poi così chiaro chi tra i due litiganti nella Chiesa di Carpi sia dalla parte ..
07 Aprile 2024 - 15:17
Parola d'Autore - Articoli più letti
Obbligo vaccinale per insegnanti, agenti e medici? Bene, ma allora non si chieda il consenso
'A questo punto consiglio a tutti i bravi cittadini di offrire senza esitazione il braccio ..
25 Novembre 2021 - 19:40
Follia Green pass, i bambini prime vittime di una società disumana
A questo punto davanti a questi adulti privi di cuore e di anima, non ci resta che sperare ..
08 Febbraio 2022 - 12:52
'Il vaccino non rende immuni: questo fa decadere ogni obbligo'
Giovanardi: 'Stupisce e sconforta che gli Ordini Professionali si accaniscano contro ..
29 Dicembre 2021 - 21:23
'Festa Unità: è il vuoto totale, a Modena non esiste centrosinistra'
Il Psi: 'Da Muzzarelli lettera piena di dignità e di passione ma anche di un inascoltato ..
31 Agosto 2018 - 11:38