Gian Carlo Pellacani: 'Voto Modena, ecco perchè dico sì a un civico'
App
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliParola d'Autore

Gian Carlo Pellacani: 'Voto Modena, ecco perchè dico sì a un civico'

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Serve un condottiero, uomo o donna che sia, un leader forte, coraggioso e inattaccabile, capace di risvegliare negli animi dei modenesi la passione politica'


Gian Carlo Pellacani: 'Voto Modena, ecco perchè dico sì a un civico'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Gentile dott. Leonelli,

ho letto come sempre con interesse sul quotidiano “La Pressa” il suo ultimo articolo titolato: “Voto Modena, centrodestra in ritardo: un civico ora sarebbe un ripiego”.
Due punti questa volta non mi trovano in sintonia con la sua analisi. Il primo è la parte finale del titolo: “un civico ora sarebbe un ripiego”; il secondo è l’affermazione che un candidato politico avrebbe quantomeno il pregio di conoscere le dinamiche locali.
Ma bastano, mi chiedo, queste conoscenze per sovvertire un voto che, malgrado l’infinito e arcinoto elenco di criticità ed emergenze cittadine, viene confermato ad ogni appuntamento elettorale, per mandare a casa gli amministratori modenesi? Nessun candidato di centro destra, pur con un serio e convincente programma, è mai riuscito fino ad ora neppure a sfiorare il miracolo.
Credo che la carica di sindaco a Modena, oggi, sia più contendibile che mai, però sono anche convinto che Modena sia una città colpita da una ben più grave malattia di quelle sopra accennate, che ne ha distrutto l’anima e spento ogni possibilità di reazione. Intendo, l’arrogante e assoluto potere politico esercitato con metodo dalla sinistra (PCI, PDS, DS, PD), economicamente sostenuto da una perversa commistione fra politica e affari, una forma patologica che in ottant’anni di incontrastata amministrazione si è diffusa per metastasi in tutti i gangli vitali della Città, paralizzandoli.

A conforto cito (sempre da LaPressa) Roberto Vezzelli, uno che conosce bene i suoi polli: “Perché loro, i Pd, sono gli 'unti del signore' e hanno il 'dono' della infallibilità e quindi devono governare la città per sempre e gestire il potere, le poltrone, le poltroncine, gli strapuntini e gli sgabelli, fare il buono e il cattivo tempo e spezzare le gambe, politicamente, a chiunque critichi: siamo o non siamo in democrazia.”

Modena è schiacciata da un rigido regime dittatoriale, fascista (si urlerebbe se fosse di destra), che imbriglia ogni tentativo di libera iniziativa dei cittadini che esuli da uno stretto controllo, esercitato con strumenti più o meno morbidi di pressione, coercizione, repressione e manipolazione.

Questo ritengo sia il tasto forte sul quale impostare una campagna elettorale da sindaco e che per recuperare Modena non occorra necessariamente un politico, ma un condottiero, uomo o donna che sia, un leader forte, coraggioso e inattaccabile, capace di risvegliare negli animi dei modenesi quei sentimenti della passione politica per i nobili valori delle libertà personali che gli vengono repressi da anni, perché quella da combattere, oggi, a Modena è innanzitutto una battaglia per la riconquista della democrazia.

Gian Carlo Pellacani

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Feed RSS La Pressa
Parola d'Autore - Articoli Recenti
'Il futuro di Modena passa per il sostegno alla maternità'
L'intervento di Grazia Ruini e Andrea Mazzi, candidati consiglieri comunali Lista civica ..
06 Giugno 2024 - 15:45
Voto, come sarebbe bello fare di Modena una città normale...
In cui centrodestra e centrosinistra si alternano al governo come in qualunque altra città ..
05 Giugno 2024 - 10:07
'Caro Mezzetti, dividersi sulla lotta alla mafia è un favore alla criminalità'
Cinzia Franchini: 'Nel nostro territorio la legalità viene intesa come un valore ad ..
04 Giugno 2024 - 16:04
Formigine, 25 aprile: ancora una agiografia della resistenza
Apoteosi di parallelismi forzati tra libertà e uguaglianza frutto della fine della seconda ..
25 Aprile 2024 - 20:54
Parola d'Autore - Articoli più letti
Obbligo vaccinale per insegnanti, agenti e medici? Bene, ma allora non si chieda il consenso
'A questo punto consiglio a tutti i bravi cittadini di offrire senza esitazione il braccio ..
25 Novembre 2021 - 19:40
Follia Green pass, i bambini prime vittime di una società disumana
A questo punto davanti a questi adulti privi di cuore e di anima, non ci resta che sperare ..
08 Febbraio 2022 - 12:52
'Il vaccino non rende immuni: questo fa decadere ogni obbligo'
Giovanardi: 'Stupisce e sconforta che gli Ordini Professionali si accaniscano contro ..
29 Dicembre 2021 - 21:23
'Festa Unità: è il vuoto totale, a Modena non esiste centrosinistra'
Il Psi: 'Da Muzzarelli lettera piena di dignità e di passione ma anche di un inascoltato ..
31 Agosto 2018 - 11:38