Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

La tragica vicenda di Ottaviano Del Turco e l'onore del Psi

La Pressa
Logo LaPressa.it

I grillini, i fascisti i leghisti volevano l'ultimo sfregio, ma anche gli esponenti Pd hanno votato insieme per la obrobriosa delibera poi cancellata


La tragica vicenda di Ottaviano Del Turco e l'onore del Psi

Non so quanti hanno seguito la orribile vicenda del senatore Ottaviano del Turco, già segretario aggiunto della Cgil poi ministro e, infine presidente della regione Abruzzo. Da iscritto al Pd viene ingiustamente condannato per presunte tangenti per la sanità dal tribunale di Pescara, poi assolto. Ma, per dimostrare come funziona la giustizia, rimasto impigliato in una sentenza postuma per la quale, senza prove oggettive si sosteneva che comunque avrebbe incentivato la corruzione.

Oggi malato di un tumore, costretto a vivere di aiuto diretto, non riconoscendo nemmeno i figli per via anche delle complicazioni invalidanti, viene privato della giusta pensione parlamentare in base a una delle tante leggi approvate e proposte da un ex magistrato parlamentare.
Una azione rabbiosa e giusta dei socialisti ha trovato nel presidente Mattarella e nella presidente del Senato, Casellati sensibili e nobili interlocutori che hanno permesso di rivedere la ignobile e devastante delibera ridando a Del Turco il suo vitalizio.

Tutto bene, quindi?
Bene sul diritto ripristinato. Ma la analisi ci porta a dover osservare quanto sia giusto correggere una tendenza che trascina la politica nella vergogna. Del Turco è stato un grande sindacalista e un politico che ha portato con onore e coraggio la difesa dello stato di diritto, gli interessi dei lavoratori e, nonostante le critiche ha affrontato a viso aperto i suoi detrattori. Ha aderito a Pd, contro tutti noi residui del vecchio e orgoglioso Psi.
I grillini, i fascisti i leghisti volevano l'ultimo sfregio, ma anche gli esponenti Pd hanno votato insieme per la obrobriosa delibera poi cancellata. Dalla Cgil nessuna azione, neanche una lacrima.
Il Psi all'unisono ha elevato la protesta e si è accorsi per salvare la dignità di un uomo: la sua sofferenza e la sua vita valgono più di ogni calcolo politico.
Non interessano le polemiche. Siamo felici di esserci riconosciuti nella sofferenza dalla Sicilia alla Valle d'Aosta attraverso l'unico senatore, Nencini, e guidati dal giovane segretario, Enzo Mario: la politica è questa e la presenza di un partito, come insegna la Costituzione, si giustifica solo sulla difesa dei
principi e del rispetto degli stessi aldilà delle militanza.

Paolo Cristoni socialista




Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi cosìtanto tempo che..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Quelli di Prima - Articoli più letti
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06