La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliParola d'Autore

L'ultimo vero tentativo di abbattere il Sistema? Fu Modena a Colori

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il commento dell'ex parlamentare Cristoni: 'Un tentativo rivoluzionario, capitanato da un sorta di risorgimento modenese di chiara ispirazione democratica'


L'ultimo vero tentativo di abbattere il Sistema? Fu Modena a Colori

Caro direttore, quando ho definito privatamente il tuo articolo 'omelia' sul richiamo alla correttezza nella politica e auspicando la nascita di una alternativa democratica a Modena, sai che non volevo ne offendere il tuo spirito ne biasimare la tua idea. Infatti, cerco di spiegare il mio pensiero, anche se non sempre in linea con te.

Parto da una premessa di valore che permea e seduce ogni tentativo che non sia tragico o rivoluzionario. A Modena, ma credo in Italia, il popolo vive sotto un cielo pieno di buone intenzioni e di principi di un cattolicesimo reclamato e vissuto da pochi. Infatti, sotto la pelle si nascondono cattiveria e la cupidigia con intenso desiderio di offendere, marginalizzare, possibilmente distruggere. E pensare che ormai vanno tutti in chiesa: non faccio nomi, ma si incontra l'intero arco costituzionale e oltre non solo alle manifestazioni. Tutto bene, ma occorre capire: è vera adesione?

Sotto questa volta si muovono donne e uomini protetti o confessati da preti più o meno influenti. Poi li trovi su le posizioni più strambe. Sai dirmi se trovi fra i più coraggiosi e i meno una differenza di tràttamento dell'avversario o se sui singoli temi qualcuno che non offenda o cerchi dialogo? Per non parlare della conseguenza dell'essere religioso o laico su i problemi fondamentali: immigrati, giustizia, sanità, lavoro e diritti quali sono le declinazioni in linea col Papa o con Salvini, Meloni, Zingaretti. O Nencini, rappresentante minore.

Perciò, è necessario per onorare il tuo articolo affondare nel magma della società modenese senza illudersi, ma anche senza demordere.

Negli anni post liberazione l'unico vero tentativo di far uscire dalla cortina di ferro il sistema politico è stato Modena a Colori. Un tentativo rivoluzionario, capitanato da un sorta di risorgimento modenese di chiara ispirazione democratica, con alla base repubblicani, socialisti, liberali donne e uomini delle aziende e delle professioni già esperti e presentabili ai cittadini capaci di amministrare e di garantire l'alternanza. Altro che seguaci di comici, leghisti o fascisti travestiti. Con tutto il rispetto per le idee.

Quel movimento passato all'interno della società vera, associazioni e sindacati prendeva le mosse da una battaglia, quella del referendum, in cui la parte più moderna aveva avuto il coraggio di schierarsi, di votare e di attendere il verdetto degli italiani.

In un prossimo articolo farò i nomi e i cognomi dei protagonisti che avevano e hanno i cromosomi democratici intatti, politicamente e socialmente senza bisogno di cambiar bandiera: tranne qualcuno transitato nel Pd o deragliato in posizione populista in termini di vocabolario politico.

Gli avvenimenti politici succedutesi ci portano alla esasperazione, alla ribellione, all'attuale attacco alla Costituzione, alla farsa della ricerca di una più che naturale ricerca di alternanza senza la garanzia di partiti e movimenti in grado di rispettare le regole. Destra e sinistra hanno un significato profondo: questo non si discute. Chi è di sinistra lo deve dimostrare come chi è di destra senza spaventare.

A Modena siamo in arretrato. I sommovimenti personali vengono rappresentati come politici. La festa dell'Unità è il segno di questo brodo di giuggiole. Va bene cercare nuove forme di aggregazione, ma più che guerra - aspro confronto di idee - mi sembra un brancolare nel buio senza che un Bertoldo dica al re che fra il latte e la luce, è proprio la luce che manca.

Se sarà possibile, caro direttore una prossima volta metteremo le mani nel sacco politico di questa nostra provincia in cui non a caso abbiamo bisogno di novità e di nobiltà che ci sono e vanno costrette a presentarsi senza paura.
Paolo Cristoni

Vero che mai una omelia, men che meno quello che abbiamo pubblicato nei giorni scorsi, ha cambiato di colpo il mondo, ma è pur vero che senza idee e riflessioni (a volte anche banali, certo) i cambiamenti sono ancor più pericolosi. Quello che è certo è che la 'cortina di ferro' non la si può scardinare alleandosi con chi la sta costruendo e difendendo. Giustificando l'esistente, indipendentemente dall'andare o meno a Messa, non si fa che rafforzarlo ed etichettare le critiche come 'fasciste' o 'rancorose', delegittimandole in ogni modo (e così si fa a Modena) non è un grande esercizio di democrazia. Ma su questo ho solo da imparare dalla Tua esperienza.
Giuseppe Leonelli


Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:144683
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:103129
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:55447
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:51126
'Festa Unità: è il vuoto totale, a Modena non esiste centrosinistra'
Parola d'Autore
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:43760
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:43257
Parola d'Autore - Articoli Recenti
Mario Del Monte, un sindaco concreto ..
Fu voluto presidente di Legacoop dai vecchi presidenti fedeli alla linea e io lessi la sua ..
07 Settembre 2020 - 12:54- Visite:585
Associazioni antimafia, è tempo di ..
Da sentinelle vive e vitali, i nuovi leader dell'antimafia sono divenuti giudici severi e ..
06 Settembre 2020 - 19:38- Visite:429
Buon anno scolastico all'insegna ..
Statalizzare le scuole d'infanzia di Modena? Una necessità e una scelta, non un ripiego
01 Settembre 2020 - 19:54- Visite:1101
Covid, residenze protette per anziani..
Il silenzio da parte delle istituzioni e mondo politico, dimostra per l’ennesima volta la ..
31 Agosto 2020 - 08:03- Visite:1286


Parola d'Autore - Articoli più letti


'Festa Unità: è il vuoto totale, a ..
Il Psi: 'Da Muzzarelli lettera piena di dignità e di passione ma anche di un inascoltato ..
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:43760
E dopo il Modena calcio toccherà al ..
In difesa di Stoytchev. Ngapeth non è un bell’esempio per i giovani della pallavolo che ..
18 Aprile 2018 - 14:41- Visite:26018
Crisi Coop Alleanza 3.0, ex leader ..
Vezzelli: 'Ricordiamo che Alleanza 3.0 ha la proprietà della più grande rete televisiva ..
13 Gennaio 2019 - 18:31- Visite:22927
Nidi e infanzia, dibattito surreale: ..
Qualcuno pensa, senza dichiararlo pubblicamente, che la scuola statale faccia schifo? Se ..
11 Maggio 2020 - 10:09- Visite:19156