La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliParola d'Autore

Modena, la protesta delle periferie

La Pressa
Logo LaPressa.it

Ora è la volta della Madonnina: forte protesta contro una strada che porterebbe auto e, sembra, anche camion al nuovo Conad


Modena, la protesta delle periferie
PRIMA VENNE LA SACCA
La prima fu la Sacca; sono passati circa 10 anni da quando, un gruppo di cittadini di diversa estrazione politica, costituì un comitato per contrastare la costruzione di alcune villette nel campo sportivo Cesana, uno dei pochi polmoni verdi del quartiere. L’iniziativa venne presto appoggiata da Legambiente allora guidata dall’attuale assessore Alessandra Filippi. Successivamente, venne poi sostenuta da diversi esponenti del Pd; alla fine, la giunta guidata dal sindaco Pighi derubricò il progetto lasciando l’area alla sua precedente vocazione. La Sacca è il “quartiere operaio” di Modena, ove è presente un comparto particolare, quello dell’Ina Casa; era ed è, ma forse, almeno in parte, non lo sarà più grazie al nuovo progetto periferie finanziato dal governo, un quartiere abbastanza abbandonato dall’amministrazione; difficile da raggiungere in bicicletta, nel suo territorio sono presenti sia la vecchia discarica che il “nuovo” inceneritore.
Era ed è ancora un quartiere fortemente orientato a sinistra.

POI TOCCO’ A MODENA EST
Poi venne Modena est; si parla dello scorso anno, quando, come spesso accade nella nostra città, in una importante ciclabile della zona vennero installate due belle file di paletti. La protesta fu subito veemente; guidata da Fausto Cigni, il vero “sindaco di sinistra” della zona, occupò per giorni le pagine dei giornali fino ad una retromarcia del Sindaco con relativa sconfessione dell’operato dell’assessorato competente. Questo episodio mise in luce uno scontento ormai latente: furti a ripetizione nelle case e, non dimentichiamolo, anche la “bocciatura” di un importante progetto di riconversione di capannoni industriali.

ORA E’ LA VOLTA DELLA MADONNINA
Ora è la volta della Madonnina; qui, da anni, è presente un comitato che chiede, per la salute degli abitanti, la chiusura di una fonderia che, pur essendo collocata nel Villaggio Artigiano, espande i non proprio salutari fumi, nel quartiere. Si tratta di un comitato battagliero non guidato da esponenti della sinistra modenese e visto, quindi, con un certo sospetto. Ora lo stesso comitato sta guidando una forte protesta contro una strada che porterebbe auto e, sembra, anche camion al nuovo Conad.
Ma facciamo un passo indietro; alla Madonnina, da diverso tempo, è presente un negozio di vicinato della catena Conad che ha una storia interessante: prese il posto della vecchia Coop quando, per “compensare” l’apertura di Grandemilia, venne deciso di chiudere tre punti di vendita Coop; uno di questi fu proprio quello della Madonnina (gli altri due furono quello di via Galaverna, poi riaperto, e quello di via Giardini, anch’esso riaperto come SpecialCoop). Il nuovo Conad sta per essere costruito su di un area fortemente degradata. Ma quella strada, proprio attaccata al giardino delle scuole proprio non va giù al comitato che, in questi giorni, ha ottenuto l’importante sostegno di diverse associazioni: Legambiente, Fiab, Isde.
Giovedi (domani) se ne discuterà in consiglio comunale a seguito di una interrogazione presentata dalla Lega Nord; come finirà?

CHI SEGUIRA’?
Certo è che le nostre, anche prossime, periferie soffrono di un grave disinteresse da parte dell’amministrazione comunale. Basta girare per rendersene conto; marciapiedi spesso fatiscenti, ciclabili senza capo né coda, strade ridotte ed aree verdi trascurate; parcheggi indisciplinati negozi chiusi. Certo, nella nostra città, la qualità di vita è ancora buona (a parte la qualità dell’aria e la sicurezza), ma l’abbandono delle periferie è sotto gli occhi di tutti.

LE AGGREGAZIONI MORTE
Ho abitato circa 60 anni nella zona di via della Pace; quando ero ragazzo, nel raggio di poche centinaia di metri c’erano: tre sezioni del PCI, una sezione della DC, una sezione del PSI; la parrocchia era un grande centro di aggregazione ed anche di discussioni con l’ACLI; poi sono arrivate le polisportive che, per un certo periodo hanno funzionato come centro di aggregazione; ora il nulla se togliamo le scuole e… le aree cani. Il consiglio di circoscrizione, che già aveva ben pochi poteri, è stato sostituito da consigli di quartiere con competenze nulle; i consiglieri comunali eletti nelle diverse zone si possono trovare solo nella trasmissione televisiva Chi l’ha visto?
In un contesto del genere è fin troppo evidente che i disagi delle periferie non riescano più a trovare sbocchi politici e quindi, potranno solo sorgere comitati spontanei laddove qualcuno prenderà la testa della protesta.

Nelle foto via G. Guarini oggi e la stessa via nel 1947: ai lettori le considerazioni…

Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Franco Fondriest
Franco Fondriest

Sono di origine trentine, ma ho trascorso la maggior parte della mia vita a Modena. Mi sono laureato in pedagogia ed ho svolto la mia attività lavorativa prevalentemente nella mia ..   Continua >>


 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:158729
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:106650
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:67794
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:61243
Primario di Baggiovara: 'Esiste un dramma dei pazienti No Covid'
Societa'
23 Novembre 2020 - 17:35- Visite:52842
Modena, l'allarme Ausl: 'Circolazione virale alta: proteggetevi'
Societa'
15 Novembre 2020 - 18:12- Visite:50604
Parola d'Autore - Articoli Recenti
Conclave fuori dal Vaticano
Roba da far rivoltare nella tomba Berlinguer che aveva lasciato un Pci in salute, con una ..
26 Marzo 2021 - 07:16- Visite:1205
'Cresciamo, non si baratta la ..
Sembra che l’ultima spiaggia della sinistra sia la 'parità di stipendio' tra insegnanti ..
25 Marzo 2021 - 13:31- Visite:486
Smart working? A pagare sono ..
La nuova pratica favorisce le multinazionali, perché azzerando il valore della casualità e..
22 Marzo 2021 - 11:47- Visite:710
'Modena dimentica Biagi, una mancanza..
Paolo Cristoni: 'Non scusiamo il mancato ricordo istituzionale dove un prefetto negò la ..
20 Marzo 2021 - 17:32- Visite:1775

Feed RSS La Pressa

Parola d'Autore - Articoli più letti


'Altro che Tachipirina, ecco come ..
L'ex primario del Pronto soccorso di Modena: 'Antinfiammatori ai primi sintomi e poi, se il ..
31 Gennaio 2021 - 14:37- Visite:183490
'Festa Unità: è il vuoto totale, a ..
Il Psi: 'Da Muzzarelli lettera piena di dignità e di passione ma anche di un inascoltato ..
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:46097
E dopo il Modena calcio toccherà al ..
In difesa di Stoytchev. Ngapeth non è un bell’esempio per i giovani della pallavolo che ..
18 Aprile 2018 - 14:41- Visite:26806
Crisi Coop Alleanza 3.0, ex leader ..
Vezzelli: 'Ricordiamo che Alleanza 3.0 ha la proprietà della più grande rete televisiva ..
13 Gennaio 2019 - 18:31- Visite:23972