La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
B&B a San Vito Locapo
articoliPolitica

Pd, i parlamentari si fanno eleggere a Modena e poi spariscono...

La Pressa
Logo LaPressa.it

Nella lettera non si fanno ovviamente i nomi degli 'indiziati' ma si fa presto a capire che si tratta dell'onorevole Piero Fassino e della Lorenzin


Pd, i parlamentari si fanno eleggere a Modena e poi spariscono...
Ha destato scalpore fuori dal 'partitone' (ma molti mugugni anche all'interno), una lettera di un gruppo di militanti del Pd dei Circoli del Villaggio Artigiano e del Giardino indirizzata a chi, pur non essendo modenese, si è fatto eleggere qui, dove c'era la certezza della elezione, per poi sparire e non farsi vedere se non nelle occasioni importanti come nelle 'feste comandate' dell'Unità.

”Cari parlamentari – hanno scritto gli attivisti Dem – vi abbiamo votato perchè abbiamo creduto nel progetto politico (ma quale?) ma voi non vi fate più vedere sul territorio. Dove siete finiti? E non giustificatevi prendendo a pretetso il Coronavirus. E non fatevi vedere solo quando ci saranno le elezioni perchè ci saranno sempre meno persone ad ascoltarvi, mentre la partecipazione dal basso è invece indispensabile”.

Nella lettera non si fanno ovviamente i nomi degli 'indiziati' ma si fa presto a capire che si tratta dell'onorevole Piero Fassino e della Lorenzin, uno torinese e l'altra romana, residenti il primo a Torino e la seconda a Roma, 'imposti' dalla segreteria nazionale del Pd (allora diretta da Renzi) nei collegi 'sicuri' di Modena dove c'era la certezza della loro elezione. Come è puntualmente avvenuto.

Gli iscritti non ne fanno cenno ma resta ancora aperta la ferita nella base modenese del Pd per questa imposizione 'padronale' e il rincrescimento che per imporre dall'alto queste due candidature vennero allora sacrificati l'onorevole Baruffi e il senatore Vaccari che infatti rimasero senza più il posto in parlamento. In loro soccorso intervenne successivamente il partito perchè il senatore Vaccari venne ripescato da Zingaretti che lo chiamò a Roma nella sede della segreteria nazionale mentre Baruffi, ex sindaco di Soliera, è stato chiamato dal presidente Bonaccini come suo principale collaboratore in Regione.

Resta tuttavia questa 'usanza' odiosa e maldigerita che si trascina da sempre, sin dal dopoguerra, di 'imporre' da Roma il nome di qualche dirigente nei collegi modenesi di Camera e Senato considerati collegi sicuri. Basti ricordare i nomi di dirigenti nazionali come quelli di Arturo Colombi e di Tullio Vecchietti, per giungere addirittura alla elezione di un deputato Verde, Sauro Turroni, che abitava in Romagna, che allora era un fedele alleato del Pci.
La base dell'ex Pci è sempre stata costretta per disciplina di partito ad accettare queste imposizioni a scapito di dirigenti o attivisti modenesi che si aspettavano una loro candidatura per il lavoro svolto o per la cariche ricoperte negli enti locali ma che, seppure a malincuore e a denti stretti, dovettero accettare di fare posto a candidati venuti da fuori e che nessuno conosceva.

La protesta attuale della base del Pd modenese è tuttavia il sintomo che questo malessere esiste tuttora e che dal vertice romano del partito scende fino alla periferia, con gli iscritti che si sentono in un qualche modo defraudati del loro lavoro di attivisti, costretti alla fine a dare spazio ad altri che conoscono poco o niente della realtà modenese, come nel caso attuale di Fassino e della Lorenzin.

A questo proposito vi è stata di recente una inattesa coraggiosa presa di posizione di un dirigente del Circolo Pd di Albareto, Franco del Carlo, dirigente storico del Pci, che è stato a suo tempo consigliere comunale e anche assessore al Comune di Modena, che ha addirittura proposto che i parlamentari del suo partito si tassino per il periodo della pandemia costituendo un fondo a favore dei disoccupati, dei cassintegrati, dei bisognosi, per solidarietà “ma anche per fare in modo – ha scritto - che il partito si rimetta in sintonia col Paese”.
Non si hanno notizie se la sua encomiabile coraggiosa proposta sia stata presa in considerazione dal Pd modenese ma, soprattutto, dalla direzione nazionale e da Zingaretti in particolare.

Cesare Pradella

Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Cesare Pradella
Cesare Pradella

Giornalista pubblicista, è stato per dieci anni corrispondente da Modena del Giornale diretto da Indro Montanelli, per vent'anni corrispondente da Carpi del Resto del Carlino, per ..   Continua >>


 

Italpizza
Articoli Correlati
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:106939
Inchiesta sui minori 'Angeli e Demoni': indagati altri due sindaci
Politica
02 Luglio 2019 - 16:02- Visite:63628
Così il M5S appena un mese fa donava soldi alla onlus Hansel e Gretel
Politica
28 Giugno 2019 - 22:51- Visite:54919
Sanità, svolta in Emilia-Romagna: la regione apre ai privati
Politica
10 Luglio 2018 - 14:14- Visite:52765
Lgbt, la legge è stata approvata dopo 51 ore di dibattito: asse ..
Politica
27 Luglio 2019 - 06:19- Visite:49688
Critiche raccolta fondi, Bonaccini minaccia: 'Ci vediamo in tribunale'
Politica
05 Gennaio 2020 - 06:26- Visite:45273
Politica - Articoli Recenti
Linguaggio di genere, il Pd difende ..
'Sono piovute, sia sui social ma anche sui media nazionali, non solo critiche – del tutto ..
21 Aprile 2021 - 18:22- Visite:75
S.Cesario, revoca cittadinanza ..
Il Consigliere Mirco Zanoli ricorda che l'amministrazione 4 mesi fa ha intitolato una via al..
21 Aprile 2021 - 17:30- Visite:194
'Sono massone e ne vado orgoglioso'
'Non cerchiamo condivisioni o approvazioni, semplicemente operiamo in silenzio e ..
21 Aprile 2021 - 15:32- Visite:656
'Prematuro e rischioso ritorno ..
Lo afferma la segretaria generale della Cisl Scuola Emilia Centrale Antonietta Cozzo ..
21 Aprile 2021 - 12:52- Visite:323

CafItalia

Politica - Articoli più letti


'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:160127
Segretario Pd: ‘Votare Lega ..
Gianluca Fanti, segretario Pd Madonnina si lancia in ardite affermazioni
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:106939
'Commissione Bibbiano, M5S inizia ..
Il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli critica la richiesta di soggetti da ..
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:78094
Autostrade, la concessione resta: la ..
La neo ministro De Micheli, è stata una delle principali animatrici del laboratorio di ..
08 Settembre 2019 - 11:50- Visite:72979