La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliPolitica

Scuola dell'infanzia a Modena, un perfetto modello di liberismo

La Pressa
Logo LaPressa.it

Un sistema che ricorda molto da vicino quello, tanto vituperato dalla nostra sinistra, della sanità americana. Domani si conclude la raccolta firme


Scuola dell'infanzia a Modena, un perfetto modello di liberismo

Ho già trattato in diverse occasioni il tema di come la struttura del sistema dell’infanzia modenese sia un fattore di iniquità, di esclusione e di ampliamento delle disuguaglianze. In questi giorni, si tiene a Modena un convegno di due giorni sul sistema Zerosei, con la prima giornata di apertura rigorosamente ad invito; ecco come viene presentato dall’ufficio stampa del Comune.

“Modena Zerosei Costruire futuro”, che unisce i protagonisti del sistema educativo integrato di Modena per rilanciare la centralità dell’educazione in una prospettiva di sostenibilità, qualità e innovazione, si presenta con una due giorni rivolta a educatori, insegnanti e alla città intera. (???) Si parte venerdì 9 con l’assemblea plenaria dedicata a “Il valore del sistema integrato”: dopo i saluti del sindaco Gian Carlo Muzzarelli e dell’assessora all’Istruzione Grazia Baracchi interverranno Arianna Saulini di Save the Children (???) e Stefania Bigi della Commissione per il Sistema integrato di Educazione ed Istruzione. La mattinata di sabato 10 sarà dedicata ad approfondimenti rivolti al personale in servizio presso nidi, servizi integrativi e scuole dell'infanzia della città.

Sicuramente, non si parlerà delle iniquità, esclusioni e disuguaglianze che il sistema modenese produce ed amplifica; un sistema che ricorda molto da vicino quello, tanto vituperato dalla nostra sinistra, della sanità americana: scuole d’elite per i ricchi (di centro, di destra e di sinistra) contenti di stare tra di loro, buone scuole per il ceto medio e scuole ghetto per gli altri. E, sia chiaro ancora una volta, non è la qualità degli educatori che fa la differenza. E non si intende nemmeno attaccare la libera scelta delle famiglie, né la libera iniziativa delle scuole religiose e non, la cui attività è garantita dalla costituzione. Si vuole semplicemente garantire a tutti pari opportunità di accesso come accade alle elementari, alle medie e alle superiori dove la quasi totalità degli alunni frequenta la statale (gratuita), ma non è impedito a chi vuole, frequentare le (più o meno costose) scuole private; tutto qui; è così rivoluzionario?

Proprio per contrastare questa preoccupante deriva liberista del modello modenese, dopo la consegna di 61 firme, avvenuta il 7 settembre e il positivo riscontro di ammissibilità, domani, sabato 10 ottobre, dalle 10 alle 12, nel piazzale antistante il supermercato Unes e il bar Giulia, in via Allegri, saremo presenti per l’ultima giornata raccolta di firme con lo slogan: 'Bambini disuguali? No grazie'.

Si ricordano i principali punti della petizione:
- equità di accesso a tutti i bambini modenesi indipendentemente dalla loro condizione economica.
- risparmio, per il Comune, di circa 300.000 euro il primo anno, di 600.000 il secondo, di circa un milione il terzo e così via.
- superamento dello spezzatino dell’offerta educativa per la fascia 3/6 anni.
Ma intanto, come si suol dire, oggi pomeriggio, “ se la suonano e se la cantano….”, rigorosamente ad invito.

Franco Fondriest


Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Franco Fondriest
Franco Fondriest

Sono di origine trentine, ma ho trascorso la maggior parte della mia vita a Modena. Mi sono laureato in pedagogia ed ho svolto la mia attività lavorativa prevalentemente nella mia ..   Continua >>


 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:145799
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:103630
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:56125
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:51553
'Festa Unità: è il vuoto totale, a Modena non esiste centrosinistra'
Parola d'Autore
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:44802
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:43373
Politica - Articoli Recenti
Inceneritore: l'indennizzo Hera ai ..
Gli 1,8 milioni di euro dell'indennizzo Hera al comune tornano ad Hera perché inseriti come..
09 Ottobre 2020 - 09:20- Visite:137
'Punto nascita Pavullo, Bonaccini ..
Maria Cristina Bettini (Comitato Salviamo l'ospedale di Pavullo), incalza il Presidente ..
08 Ottobre 2020 - 19:14- Visite:554
Immuni: Emilia-Romagna terza in ..
Il 15,5% dei 7,48 milioni che in Italia hanno scaricato l'app risiede in regione. In ..
08 Ottobre 2020 - 17:39- Visite:263


Politica - Articoli più letti


'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:145799
Segretario Pd: ‘Votare Lega ..
Gianluca Fanti, segretario Pd Madonnina si lancia in ardite affermazioni
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:103630
'Commissione Bibbiano, M5S inizia ..
Il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli critica la richiesta di soggetti da ..
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:76750
Autostrade, la concessione resta: la ..
La neo ministro De Micheli, è stata una delle principali animatrici del laboratorio di ..
08 Settembre 2019 - 11:50- Visite:71577