Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
articoliParola d'Autore

Scuola media, bamboccioni crescono

La Pressa
Logo LaPressa.it

Francamente: in Italia solo il 30% dei ragazzini torna a casa da scuola da solo, nel resto d’Europa si arriva al 90%


Scuola media, bamboccioni crescono

Nei giorni scorsi il TAR del Friuli Venezia Giulia ha annullato la bocciatura di un ragazzo di terza media, perché il padre separato con affidamento congiunto del figlio non era stato informato della preoccupante situazione scolastica dello stesso. Che dire? Preferisco non commentare…

 IL RITIRO DEGLI ALUNNI ALL’USCITA DI SCUOLA: UN PROBLEMA VECCHIO

Ma veniamo al tema di oggi. Facciamo una breve premessa:  in Italia solo il 30% dei ragazzini torna a casa da scuola da solo, nel resto d’Europa si arriva al 90%! Il recente dibattito sulla uscita degli alunni dalle scuole, sa di vecchio e stucchevole e non c’era certo bisogno di una sentenza della Cassazione o delle precisazioni del ministro perchè le scuole ne fossero consapevoli.  Sono ormai più di dieci anni che le scuole primarie hanno recepito diverse sentenze volte a far sì che gli alunni, all’uscita della scuola, vengano accolti da un genitore o un maggiorenne appositamente delegato.


 Ma perché si è arrivati a questo?

IL CODICE CIVILE E QUELLO PENALE SONO CHIARI

Siamo seri, la colpa non è di qualche fantomatica circolare o di qualche sentenza di un giudice “cattivo”; il nocciolo della questione sta tutto lì, nei codicI; ecco cosa recita quello civile: “ I precettori… .. sono responsabili del danno cagionato dal fatto illecito dei loro allievi nel tempo in cui sono sotto la loro vigilanza”. Ed ecco il codice penale: “Chiunque abbandona una persona minore degli anni quattordici e della quale abbia la custodia, è punito con la reclusione da sei mesi a cinque anni. La pena è della reclusione da uno a sei anni se dal fatto deriva una lesione personale ed è da tre a otto anni se ne deriva la morte. Le pene sono aumentate se il fatto è commesso dal tutore.”  E poi ci sono i risarcimenti dei danni… Questo ovviamente, si applica alla scuola; infatti gli insegnanti sono responsabili dei loro alunni per il tempo in cui li hanno in custodia, ma poi non li possono abbandonare al termine del servizio, dovendoli consegnare ad un altro maggiorenne che se ne prenda la responsabilità. Ed ecco quindi il problema che non riguarda l’entrata a scuola, bensì solo l’uscita. Come venirne fuori?

CI SONO SOLUZIONI?

Ora tutti cercano soluzioni, ma c’è stato chi ci ha provato negli anni scorsi; infatti, esattamente 17 luglio 2013, nella scorsa legislatura, era stato presentato un Disegno di legge, Atto Senato n. 325, in materia di vigilanza sugli studenti durante l'uscita dalla scuola. Tale disegno, presentato da parlamentari della Lega Nord intendeva intervenire sulla materia, mettendo in capo al regolamento di istituto le modalità di uscita degli alunni ed esentava comunque gli insegnanti da ogni responsabilità.  Forse non era la soluzione più appropriata (la scuola non veniva esentata da responsabilità), comunque non se ne è fatto nulla. Ora la ministra Fedeli dice che i genitori dovranno rassegnarsi e che i nonni saranno felicissimi di svolgere questa funzione; forse si dimentica che, dopo la legge Fornero, con la pensione verso i settanta anni, i nonni forse non potranno più occuparsi dell’accompagnamento dei nipoti; e poi, subito dopo, quasi pentita, dice che occorre un provvedimento urgente, come se il problema fosse uscito al momento. Di par suo, anche Renzi, sempre attento agli umori del “popolo”, invoca una legge in tempi brevi.

 Molti, oggi, si trappano le vesti, ma in passato non hanno mosso un dito per risolvere il problema.  E così siamo da capo. Qualche anno fa, un ministro aveva definito i giovani italiano dei bamboccioni; ebbene, se fin da piccoli li trattiamo da bamboccini, il risultato sarà sicuro.  Ma questo è il paese dello scaricabarile, in cui quasi ogni giorno si scopre l’acqua calda.

 Franco Fondriest



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Franco Fondriest
Franco Fondriest

Sono di origine trentine, ma ho trascorso la maggior parte della mia vita a Modena. Mi sono laureato in pedagogia ed ho svolto la mia attività lavorativa prevalentemente nella mia ..   Continua >>


 

Articoli Correlati
La dottoressa: 'Riaperture scuole Modena, manca il buonsenso'
Lettere al Direttore
29 Marzo 2021 - 16:24- Visite:13176
Primo giorno di scuola
Le Vignette di Paride
15 Settembre 2017 - 10:48- Visite:12353
Scuole ghetto: il sindaco scopre l'acqua calda
Parola d'Autore
27 Ottobre 2017 - 12:02- Visite:12255
Obbligo vaccinale e bimbi esclusi dalle lezioni, i dubbi motivati di ..
La Provincia
17 Ottobre 2017 - 18:51- Visite:12180
Castelfranco Emilia, 10 nuove aule per il polo scolastico 'Guinizelli'
La Provincia
12 Agosto 2017 - 10:19- Visite:12011
Una nuova scuola media per Spilamberto: promessa o minaccia?
La Provincia
06 Settembre 2017 - 16:16- Visite:11972

Parola d'Autore - Articoli Recenti
Ciao Cristina, la tua voglia di ..
Mondo del giornalismo in lutto per la morte a 52 anni di Maria Cristina Ruini. Il ricordo ..
26 Novembre 2021 - 17:31- Visite:2319
Obbligo vaccinale per insegnanti, ..
'A questo punto consiglio a tutti i bravi cittadini di offrire senza esitazione il braccio ..
25 Novembre 2021 - 19:40- Visite:83603
Il funerale di mio nonno: regole ..
Eppure la nostra coscienza non ha bisogno di nessun permesso, nessuna autorizzazione, nessun..
22 Novembre 2021 - 12:12- Visite:2025
Ecco perchè oggi nessuna legge può ..
L'ex primaio del Pronto soccorso di Modena, Daniele Giovanardi: 'L’autorizzazione ..
04 Novembre 2021 - 18:23- Visite:7408
Parola d'Autore - Articoli più letti
'Altro che Tachipirina, ecco come ..
L'ex primario del Pronto soccorso di Modena: 'Antinfiammatori ai primi sintomi e poi, se il ..
31 Gennaio 2021 - 14:37- Visite:292571
Obbligo vaccinale per insegnanti, ..
'A questo punto consiglio a tutti i bravi cittadini di offrire senza esitazione il braccio ..
25 Novembre 2021 - 19:40- Visite:83603
'Festa Unità: è il vuoto totale, a ..
Il Psi: 'Da Muzzarelli lettera piena di dignità e di passione ma anche di un inascoltato ..
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:46937
Lettera all'essere umano: parole di ..
Prima di diventare quella che voi definite 'no vax' mi chiamavo Camilla, avevo 19 anni e ..
29 Agosto 2021 - 19:51- Visite:30196