Italpizza
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Italpizza
articoliParola d'Autore

Se la politica vuol fare a meno della logica

La Pressa
Logo LaPressa.it

Una questione, questa dei nuovi palazzi, che è ormai vecchia di diversi anni e che ora, nel momento in cui la proprietà dei terreni edificabili intenderebbe 'concludere' e rendere redditizio l'affare che ha concluso tempo addietro, sta apparendo via via sempre più complessa e difficile da affrontare


Se la politica vuol fare a meno della logica
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Sono giorni e giorni che su facebook, che quando é usato bene é un'autentica piazza di democrazia, nonché sui quotidiani, si alimenta la polemica sull'edificazione dei nuovi alloggi nel comparto Vaciglio e via Morane. Una questione, questa dei nuovi palazzi, che é ormai vecchia di diversi anni e che ora, nel momento in cui la proprietà dei terreni edificabili intenderebbe 'concludere' e rendere redditizio l'affare che ha concluso tempo addietro, sta apparendo via via sempre più complessa e difficile da affrontare.

Nata in un periodo lontano negli anni e già superata all'epoca del suo parto, l'idea di edificare quella zona, che rimane uno dei pochi terreni verdi cittadini, quel progetto incontrò già allora resistenze e contestazioni da parte di buona parte della Comunità cittadina.

Resistenze mosse da dubbi e perplessità che, a quanto pare, si rafforzano oggi di giorno in giorno, in conseguenza della crescita del bagaglio informativo di tanti, bagaglio che viene reso disponibile da diversi Cittadini volonterosi, che suppliscono ai doveri di trasparenza che dovrebbe avere il nostro Comune.

Anche chi scrive é stato avviluppato in questa querelle, per sua volontà e non certo costretto, sia chiaro, ma oggi non può fare a meno di riconoscere ed ammettere di avere perso in quella tempo ed energie, forse non del tutto inutilmente, per i tanti che l'hanno osservata seppure senza intervenire, ma che certo avrebbero essere utilizzati con maggior profitto.

Tale querelle, che, per quel che mi riguarda, si è nutrita significativamente anche del contributo dell'amico ex-sindaco, Giorgio Pighi, che è ripetutamente intervenuto coi suoi commenti nella mia pagina facebook, e si é incentrata, a partire dal suo articolo di lunedì scorso, sul problema del numero degli alloggi vuoti, sfitti & C.

che ci sono nella nostra Modena.

Tratto da un suo post, l'articolo riprendeva la sua 'sfida' a coloro che nei giorni precedenti avevano riferito della presenza in Città di molte abitazioni inutilizzate, di mettersi nelle condizioni di dimostrare, con dati ufficiali, questo loro convincimento. A suo parere, tale numero di discosta molto dai 18mila di cui si era parlato. Ovviamente, lo scopo era di motivare la necessità di costruire nuove case, mancandone di già edificate a disposizione.

Accettata la sfida, la mia pagina si è riempita di commenti, diversi dei quali hanno riportato dati, schede, interventi più o meno autorevoli, dell'Istat, della Confcommercio, del Censimento del 2011, dell'ex-assessore Maletti del 2014 e diversi altri. A ciascuno di questi, l'amico Giorgio, ha, per dirla in breve, 'fatto le pulci', sostenendo, di volta in volta la parzialità dei dati forniti, l'incapacità di analisi e di lettura di quest'ultimi, i limiti delle ricerche attuate e via dicendo.

E di volta in volta che a numeri facevano seguito numeri, differenti fra loro solo in piccola parte, Pighi ha contrapposto dubbi di credibilità o difetti di approssimazione.

Non c'è che dire: una bella trappola. Avvitandoci su questa diatriba, sugli 8mila oppure 10mila oppure 12mila alloggi vuoti o più, come se questo semplice dato fosse il discrimine unico per valutare positiva o negativa l'edificazione di nuovi alloggi, la discussione è stata sviata dal suo fulcro centrale e condotta su aridi percorsi inconcludenti. Beh... è doveroso riconoscere che in molti ci sono cascati ed io con loro.

Ben prima di ora avrei dovuto accorgermi dell'inutilità di insistere su questo argomento del numero, tanto importante e decisivo solo ed unicamente per chi è consapevole e convinto che sia quello, se risultante proprio piccolo, oltre i limiti fisiologici, a motivare la necessità di costruire nuove case. Riconoscere che il numero del 'vuoto' e dell'inutilizzato è ingente, infatti, toglierebbe l'argomentazione più rilevante allo loro causa.

Puó essere non più necessario, a questo punto, notare l'evidente originalità del fatto che, a chiedere la diffusione di dati certi, lui direbbe l'onere della prova, sia stato proprio l'ex-sindaco dell'epoca dei rilevamenti. Non ne era adeguatamente informato? Non aveva dati, lui che prima di chiunque altro avrebbe dovuto conoscerli e diffonderli, in ragione del suo ruolo e della sua responsabilità? Sembrerà strano, ma potrebbe anche esserlo, dal momento che pare che l'assessorato di Sitta abbia pensato bene di 'secretarli' o quanto meno di non diffonderli fra la tanta documentazione digitale resa disponibile in rete per l'impegno alla trasparenza amministrativa.

Comunque stiano le cose, sul sito web del Comune non c'é nulla su questo ed è molto difficile anche trovarne solo accenni parziali ed incompleti.

Ma veniamo alla 'logica' del titolo.

Pighi chiede a chi é in grado di farlo di dimostrare che ci sono molti alloggi vuoti. Ma, mi chiedo, non sarebbe lui, all'epoca, e chi ancora adesso sostiene e spinge per quel progetto, il compito ed il  dovere di dimostrare che di case ce n'è bisogno perché sono troppo pochi gli alloggi vuoti?

Non dovrebbero, per logica, andare così le cose?

Quando un Sindaco informa la sua Comunità, che vive in una delle quattro Città più inquinate d'Europa (spero che Giorgio non contesti anche questo... sennò è la fine di ogni possibilità di dialogo), che é necessario rinunciare ad uno degli ultimi terreni verdi... così come quando, sconfessando le linee della Rete delle Città sostenibili, di cui pur intende avere una donna, Simona Arletti, a presiederla ... insomma quando la informa che 'deve' costruire nuove case, alla faccia del promesso saldo zero, non dovrebbe argomentarne, lui e non chi é contrario, che ciò é assolutamente necessario per dar casa ai suoi Cittadini?

Provi a dircelo lui con la forza e la logica dei dati, se vuole e se ci riesce.

Giovanni Finali


Giovanni Finali
Giovanni Finali

Educatore e Formatore, poi Coordinatore degli Educatori professionali del Comune di Modena, ha terminato la carriera presso la stessa Amministrazione in qualità di Istruttore Direttivo c..   Continua >>


 


Feed RSS La Pressa
Parola d'Autore - Articoli Recenti
Gian Carlo Pellacani: 'Voto Modena, ..
'Serve un condottiero, uomo o donna che sia, un leader forte, coraggioso e inattaccabile, ..
08 Febbraio 2024 - 13:27
Modena e la bicicletta, una ..
Un buon sistema come percorsi, si ritrova poco curato, segnalato e integrato nel tessuto ..
02 Febbraio 2024 - 17:48
Se anche per Castagnetti il Pd non è..
Per Castagnetti 'non si è rispettata la libertà di coscienza di una persona sulla proposta..
30 Gennaio 2024 - 20:53
Modena, arroganza Pd e centrodestra ..
Le destre prevedendo di perdere cercano un candidato sindaco perdente, una vittima ..
20 Gennaio 2024 - 07:26
Parola d'Autore - Articoli più letti
Obbligo vaccinale per insegnanti, ..
'A questo punto consiglio a tutti i bravi cittadini di offrire senza esitazione il braccio ..
25 Novembre 2021 - 19:40
Follia Green pass, i bambini prime ..
A questo punto davanti a questi adulti privi di cuore e di anima, non ci resta che sperare ..
08 Febbraio 2022 - 12:52
'Il vaccino non rende immuni: questo ..
Giovanardi: 'Stupisce e sconforta che gli Ordini Professionali si accaniscano contro ..
29 Dicembre 2021 - 21:23
'Festa Unità: è il vuoto totale, a ..
Il Psi: 'Da Muzzarelli lettera piena di dignità e di passione ma anche di un inascoltato ..
31 Agosto 2018 - 11:38