Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliPolitica

'A Modena Hera non si dimostra all'altezza di un vero porta a porta'

La Pressa
Logo LaPressa.it

M5S, MVP e Unione Popolare analizzano le cause dei problemi e propongono 10 punti per superarli. 'No a dietro front come a Bologna. Bisogna andare avanti, e migliorare, ma se a Modena si fanno profitti milionari con l’incenerimento dell’indifferenziato non si può essere credibili come promotori di una svolta green'


'A Modena Hera non si dimostra all'altezza di un vero porta a porta'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Per anni abbiamo chiesto, per Modena, l'introduzione di un porta a porta con tariffa puntuale ma è stato sempre negato dicendo che non era possibile, poi hanno voluto fare le cose velocemente senza spiegare le scelte assunte alle persone, è mancata una adeguata informazione e gli effetti sono quelli sotto gli occhi di tutti. Per Modena vorremmo un porta a porta pieno, con meccanismi incentivanti, così come succede in altri comuni importanti come Forlì, dove una società (subentrata a Hera nel 2018), sta gestendo in house, la raccolta differenziata con risultati straordinari. Ma sappiamo che un porta porta di questo genere porterebbe meno rifiuti all'inceneritore mentre Modena ha fissato che almeno fino al 2034 inceneritore rimanga in funzione. Elemento che si lega al grande conflitto di interessi pur legale, di Hera, legato al fatto di gestire contestualmente la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti'. 

Sono diverse le cause, sia generali sia di merito, che Movimento 5 Stelle, Unione popolare e Modena Volta pagina identificano alla base delle problematiche che a numerosi mesi di distanza dall'introduzione, stanno ancora caratterizzando la raccolta dei rifiuti Porta a porta a Modena. Problematiche e possibili soluzioni illustrate questa mattina in un incontro stampa a Modena. Alla presenza di tutti e tre i consiglieri del gruppo del Movimento 5 Stelle Giovanni Silingardi. Enrica Manenti (video sotto), Abdrea Giordani e il rappresentante di Modena Volta Pagina Claudio Tonelli



'Problematiche che dovrebbero spingere ad una migliore applicazione e non ad un abbandono del porta a porta, come successo a Bologna, che rappresenta un fallimento. A differenza dei partiti di centro-destra, non vogliamo essere come Bologna e tornare indietro'.

Crediamo che occorra invece andare avanti e superare i ritardi che la nostra città ha accumulato rispetto agli obiettivi dell’agenda 2030. Riuso, riduzione dei rifiuti prodotti e riciclo devono essere le 3 parole d’ordine anche a Modena - affermano M5S, Mvp e Unione popolare -. Purtroppo il gestore del servizio Hera e il contratto di assegnazione del servizio del 2021 stanno mostrando tutti i loro limiti. Il modello Hera non funziona: se si fanno profitti milionari con l’incenerimento dell’indifferenziato non si può essere credibili come promotori di una svolta green. E grandi limiti li sta mostrando pure l’amministrazione Muzzarelli incapace di controllare il gestore e di imporgli i correttivi che le gravi insufficienze del servizio impongono. La nostra proposta è imperniata su 10 punti concreti e di immediata attuazione. Bisogna dare un servizio migliore ai cittadini, aumentando la frequenza di raccolta, garantendo una rapida riparazione dei contenitori guasti e rendendolo più agevole con una capillare distribuzione  dei kit e dei sacchetti anche in esercizi pubblici di quartiere. Chiediamo poi di superare la raccolta della differenziata in sacchetti lasciati incontrollati in spazi pubblici'.

'Innanzitutto chiediamo più trasparenza e controllo di una gestione come quella della multiutility Hera che ha come obiettivo primario non il servizio ai citttadini e la diminuzione dell’impatto ambientale, ma solo l’aumento della profitto. Per questo è fondamentale che il comune e l’assessorato all’ambiente si dotino degli strumenti di controllo della gestione della raccolta e non li deleghino ad un gestore che agisce irresponsabilmente da controllore e controllato. E’ necessaria più trasparenza, è necessaria una migliore tutela della riservatezza di dati sensibili dei cittadini secondo le indicazioni del Garante della privacy. E’ necessario verificare in modo scrupoloso che i termini del contratto di servizio vengano rispettati e il gestore venga sanzionato in caso di inadempienze. Solo una gestione più trasparente ed efficiente, grazie al controllo dell’amministrazione comunale garante finale dei diritti dei cittadini, può garantire efficaci risultati sul piano della riduzione dei rifiuti prodotti e del loro terribile impatto ambientale'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Onoranze funebri Simoni

Acof onoranze funebri
Politica - Articoli Recenti
Manifestazione contro autonomia ..
'Centinaia di sindaci che stanno qua e che non hanno i soldi per l’ordinaria ..
16 Febbraio 2024 - 18:18
'Modena, Pd invita Lorenzin: maestra ..
A intervenire è il segretario cittadino della Lega Caterina Bedostri
16 Febbraio 2024 - 15:51
Tutti hanno diritto alla casa: ..
Domani nuovo incontro di formazione sulla Dottrina Sociale della Chiesa applicata al ..
16 Febbraio 2024 - 14:45
Alleanza o opposizione al Pd, la ..
Ma anche Mezzetti è a un bivio: per accontentare le richieste 'a sinistra' dei 5 Stelle ..
16 Febbraio 2024 - 12:27
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58