'Aimag, così il sindaco Bellelli mette in imbarazzo Carpi'
e-work Spa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

'Aimag, così il sindaco Bellelli mette in imbarazzo Carpi'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Arletti: 'Partito Democratico arrogante, ormai schiavo dei personalismi e lontanissimo dalle logiche e dalle necessità della comunità'


'Aimag, così il sindaco Bellelli mette in imbarazzo Carpi'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Il tentativo di scippare Aimag ai carpigiani, in sfregio anche al parere popolare espresso chiaramente nel referendum dello scorso 2017, smaschera tristemente un Partito Democratico arrogante, ormai schiavo dei personalismi e lontanissimo dalle logiche e dalle necessità di una comunità arrivata al limite della sopportazione'. A intervenire sulla nomina del Dg di Aimag è il candidato sindaco di centrodestra a Carpi, Annalisa Arletti.

'Doverosa premessa: Aimag garantisce servizi di eccellenza a prezzi calmierati, preziosi dividendi per il nostro comune da reinvestire sul territorio e sui servizi al cittadino, lavoro per le aziende e per i professionisti del territorio e, non ultimo, posti di lavoro. I carpigiani devono sapere che il sindaco Alberto Bellelli, con l'evidente avallo del Partito democratico provinciale e del suo segretario Solomita, sta tentando di favorire il socio provato Hera con l'unico risultato tangibile di andare a privare di tutto quando elencato sopra ai nostri concittadini.

Negli ultimi mesi progressivamente hanno messo la guida di Aimag in mano ad Hera nominando dirigenti di Hera nei CdA di Aimag e di Sinergas, siglando un contratto con Hera come fornitore principale di gas per Sinergas e da ultimo nominando Direttore Generale di Aimag un dirigente di Hera.  Tutto questo senza ottenere niente in cambio da Hera che anzi, come tutte le società quotate in borsa non risponde agli interessi del nostro territorio ma solo a quelli dei suoi azionisti - continua Arletti -. Non è tutto: l'arroganza e il “sistema Bellelli” hanno progressivamente spaccato la parte pubblica dei soci dell'azienda, con la maggioranza dei Comuni che ora guardano Carpi con sospetto e ostilità.

Sempre Bellelli, dopo essersi visto rigettare la proposta di realizzazione di un nuovo Patto di Sindacato – necessario, ma doverosamente procrastinabile a dopo le elezioni anche per evitare che chiunque si trovi ad amministrare Carpi abbia un percorso obbligato – ha agito nell'ombra nominando con il socio privato un nuovo Direttore Generale che, guarda caso, viene proprio da Hera'. 

'Tutto questo deve cessare e all'arroganza sfrenata di un primo cittadino arrivato a fine corsa, deve essere anteposto un modello diverso, che tuteli i carpigiani, il territorio e che sappia creare relazioni vere e non solamente di facciata, o peggio ancora imposte dal partitone. Invito candidato Righi, che pochi giorni fa si è fatto ritrarre in posa con il candidato PD mirandolese Bassoli, a prendere una posizione chiara: perchè la faccenda di AIMAG interessa moltissimo i carpigiani e non ho la minima intenzione di anteporvi inutili digressioni su una città a colori'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Contattaci
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi cosìtanto tempo che era diventata una famiglia
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima Pagina era informazione a pagamento dei poteri?
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Quelli di Prima - Articoli più letti
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima Pagina era informazione a pagamento dei poteri?
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06