Aimag, dopo il blitz i sindaci del carpigiano: 'Controllo resta pubblico'
e-work Spa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliPolitica

Aimag, dopo il blitz i sindaci del carpigiano: 'Controllo resta pubblico'

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Non sono in corso operazione di vendita, incorporazioni o cessioni di controllo'


Aimag, dopo il blitz i sindaci del carpigiano: 'Controllo resta pubblico'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'I sindaci di Bastiglia, Bomporto, Campogalliano, Carpi, Novi e Soliera che rappresentano più del 35% dell’azienda, ed il 56% del solo capitale pubblico, ed in termini di abitanti 125mila su 210mila serviti in totale da Aimag, ribadiscono, come già evidenziato nel corso dell’Assemblea, che non è venuto meno il controllo pubblico su Aimag spa con l’elezione del nuovo cda e invitano alla sottoscrizione di un nuovo Patto di Sindacato tutti gli altri Comuni soci. Ribadiscono per l’ennesima volta che non sono in corso operazione di vendita, incorporazioni o cessioni di controllo, ma si è dato semplicemente un governo rappresentativo della complessità della società, visto che Hera è socio privato ma di minoranza dell’azienda insieme alle fondazioni'. Così in una nota i sindaci che nel cda di ieri hanno imposto il loro volere a maggioranza sui sindaci della Bassa.

'Dopo aver approvato il bilancio con dati economici importanti, alla luce della situazione di crisi generale, ricordiamo innanzitutto che questo cda ha concluso il proprio mandato dopo tre anni, quindi, l’Assemblea doveva necessariamente eleggere un nuovo Consiglio di amministrazione. Noi sindaci abbiamo così presentato una lista per il rinnovo del Consiglio di amministrazione, con l'obiettivo di assicurare il controllo pubblico sulla Società e sulle relative controllate, in linea e nel rispetto di quanto deliberato nell'ultima assemblea del Patto di sindacato scaduto il 30 aprile scorso - continuano i primi cittadini del carpigiano insieme a quelli di Bastiglia e Bomporto -. Nella lista, sottoscritta anche da alcuni soci privati tra cui Hera spa e Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, ben 4 dei 5 componenti del nuovo cda sono espressione diretta dei Comuni e, in particolare, anche la stessa Presidente e il suo vice sono espressione della nomina dei Comuni.

Rimarchiamo come la proposta abbia ottenuto il voto favorevole di quasi il 68% dei voti, l’astensione del 5% ed il solo voto contrario del 28% dei soci. Tutto ciò, unitamente al capitale ordinario complessivamente in capo ai Comuni, che ricordiamo essere il 65% delle azioni di Aimag spa, scongiura qualsiasi forma di influenza dominante da parte dei soci privati. I sindaci ribadiscono, inoltre, la volontà di promuovere quanto prima la conclusione di un nuovo Patto di Sindacato e di voto tra tutti i Comuni soci, al fine di affrontare le sfide future che attendono la Società, tra cui la partecipazione alla “gara a doppio oggetto” per il settore dei rifiuti, che sarà indetta da Atersir, l'Agenzia regionale per i servizi idrici e rifiuti; una gara che richiederà, alla data della relativa indizione, come condizione imprescindibile la sussistenza di un Patto di Sindacato tra i Comuni soci. Noi sindaci invitiamo nuovamente, quindi, tutti i Comuni ad un incontro da fissare nei prossimi giorni per riavviare il percorso funzionale a pervenire alla sottoscrizione di un nuovo Patto di Sindacato e di Voto, che rafforzi ancora di più la centralità del ruolo pubblico e il valore sociale di Aimag spa e delle relative controllate'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

e-work Spa

Acof onoranze funebri
Politica - Articoli Recenti
Il ruolo degli anziani nella società: convegno di Forza Italia Modena
Col capogruppo di Forza Italia Piergiulio Giacobazzi e il candidato sindaco di centrodestra ..
22 Maggio 2024 - 12:46
Sponsorizzazioni social, Bonaccini record: ha speso 10mila euro in una settimana
Dal 15 aprile 2019 al 18 maggio 2024 l'importo stimato da Meta speso da Bonaccini è di ..
22 Maggio 2024 - 12:30
Comparto della pera allo stremo: quinto anno di forte perdita
A Campogalliano incontro con una rappresentanza di imprenditori del candidato alle elezioni ..
22 Maggio 2024 - 10:44
'Voto a Modena, così la giunta uscente calpesta la par condicio'
Tonelli (Mvp): 'Molte inaugurazioni di ogni genere si susseguono instancabilmente da parte ..
22 Maggio 2024 - 10:11
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58