Alluvione: PD e M5S dicono no a commissione di inchiesta, ira Lega
La Personala
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
VLP Events
articoliPolitica

Alluvione: PD e M5S dicono no a commissione di inchiesta, ira Lega

La Pressa
Logo LaPressa.it

Bargi (Lega): 'Dicono no a commissione ma non possono sottrarsi alle responsabilità'. Piccinini (M5S): 'Richiesta strumentale, basta speculare sugli alluvionati, affrontiamo il cambiamento climatico'


Alluvione: PD e M5S dicono no a commissione di inchiesta, ira Lega
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

“La maggioranza regionale, a guida PD, non si fa scrupoli a bocciare la richiesta della Lega di istituire una commissione d’inchiesta sugli eventi alluvionali che hanno interessato la Romagna e la difesa idraulica di tutto il territorio emiliano – romagnolo”.
Lo ha detto il consigliere regionale della Lega, Stefano Bargi, denunciando che il Pd “nega così ogni responsabilità della Regione e giocando ad uno squallido rimpallo di competenze con il Governo. Che ci sia bisogno di interventi concreti da Roma per rispondere all’emergenza in Romagna è evidente, ma questo non deve distoglierci da un’analisi attenta del rischio idrogeologico su tutto il territorio regionale”.

Bargi  ha ricordato che “nelle intenzioni della Lega la istituzione di una Commissione di inchiesta avrebbe ospitato tecnici e autorità di bacino per approfondire il tema. “Il Pd non può nascondere le proprie responsabilità politiche.

Se penso al fiume Secchia, sul quale sono intervenuto in maniera continua negli ultimi 8 anni in cui rivesto il ruolo di Consigliere Regionale, è emblematico come la priorità della Regione fosse quella di creare un paesaggio naturale, rendendo più complessi, nei fatti, gli interventi di manutenzione ordinari  e straordinari necessari. Ancora oggi le difese del fiume non sono tarate per le piene di “grandi dimensioni” (TR200) come stabilito dal Piano Gestione Rischio Alluvioni, ma solo per quelle più “piccole” (TR20/50), gettando forti dubbi sulla loro tenuta ad ogni evento piovoso. Evidentemente le priorità erano altre...”

Commissioni tecniche regionali, che non hanno potere giuridico per attribuire responsabilità ma che sono funzionali alla ricerca delle cause del disastro, non sono una novità. Erano state istituite, anche nel recente passato, per le alluvioni sul fiume Secchia, del 2014 e sul fiume Panaro, nel dicembre 2020. 

Bolla come richiesta strumentale quella di una commissione di inchiesta proposta dalla Lega, il Movimento 5 Stelle: “Invece di preoccuparsi di trovare nel minor tempo possibile le risorse per far fronte ai danni subiti dall’Emilia-Romagna, il centrodestra tenta ancora una volta di strumentalizzare la tragedia dell’alluvione proponendo una commissione d'inchiesta. per continuare a fare campagna elettorale sulla pelle degli alluvionati. 
Siamo i primi a voler analizzare nel dettaglio quanto accaduto, e abbiamo già avanzato delle proposte per far fronte ad alcune criticità che sono emerse molto chiaramente, a partire da un nostro progetto di legge per la mitigazione e l'adattamento ai cambiamenti climatici. Bene quindi che maggioranza abbia accolto la nostra proposta di convocare in modo permanente la Commissione Ambiente proprio sull'alluvione, per analizzare in modo puntuale tutti gli spetti che ruotano intorno al tragico evento che ha colpito ripetutamente la nostra regione”. È quanto dichiara Silvia Piccinini, capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, in merito alle richieste da parte delle forze di centrodestra di istituire una commissione di inchiesta e di studio sull’alluvione che ha colpito l’Emilia-Romagna nello scorso mese di maggio e che sono state respinte oggi dall’Assemblea Legislativa. “Purtroppo la speculazione elettorale delle forze che compongono il governo Meloni continua senza sosta, incuranti del grido d’aiuto che si sta levando da parte dei nostri territori alle prese con difficoltà economiche enormi e con danni che ormai hanno raggiunto gli 8,8 miliardi di euro - spiega Silvia Piccinini -  Come M5S siamo stati i primi a mettere in discussione l'efficacia della norma regionale contro il consumo di suolo, a presentare una proposta di legge sugli effetti dei cambiamenti climatici e chiedere chiarimenti sulla manutenzione dei nostri corsi d’acqua. Per questo non ci interessa in che struttura, speciale o non, vengano approfonditi questi temi. Quello che ci interessa è la sostanza. Abbiamo un'emergenza da affrontare ma al tempo stesso dobbiamo già guardare a come progettare la ricostruzione. Chi pensa di continuare a fare campagna elettorale sulla pelle degli alluvionati ci troverà sempre da un'altra parte” conclude Silvia Piccinini.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Onoranze funebri Gibellini
Politica - Articoli Recenti
Francia all'ultimo voto: la Terra dei padri organizza diretta
Alle ore 21, da Modena, in collegamento con la Francia
07 Luglio 2024 - 19:45
Modena, Solomita lascia la guida Pd. Baruffi indica la via per le Regionali
‘Adesso partiamo da una posizione di vantaggio’
06 Luglio 2024 - 19:28
Cau Fanano, l’Ausl: ‘Stiamo lavorando allo sviluppo del modello’
‘Il modello sarà basato sulla nuova organizzazione delle Aggregazioni Funzionali ..
06 Luglio 2024 - 16:18
Ex Bellco, PD: 'In 9 anni la proprietà non si è mai posta il problema della sostenibilità econonomica’
Costi, Silvestri, Corelli e Bassoli alla vigilia del tavolo ministeriale, del 9 luglio ..
06 Luglio 2024 - 16:12
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58