Bonaccini contro il Governo: 'Cpr in Emilia? Non se ne parla'
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

Bonaccini contro il Governo: 'Cpr in Emilia? Non se ne parla'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Di questo passo, avverte il presidente Pd, 'si rischia di vedere nelle nostre città le tendopoli'


Bonaccini contro il Governo: 'Cpr in Emilia? Non se ne parla'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Il Cpr in Emilia-Romagna, come nelle altre regioni, 'ad oggi è per me parole vuote e al vento': quindi 'non se ne parla assolutamente'. Netto il 'no' di Stefano Bonaccini su un eventuale centro per i rimpatri sul territorio regionale. 'Non ci rendiamo disponibili a nulla se stiamo parlando di parole al vento', è il refrain del governatore, interpellato stamane su Radio 24. Sulla gestione dei migranti, incalza, 'siamo di fronte alla confusione'. 'Impariamo un giorno per l'altro - dice in un altro passaggio - quanti ne arrivano attraverso le Prefetture a cui sono state ridotte le risorse'. Senza, insomma, alcun coinvolgimento degli enti locali.

'Parlano di autonomia ma dall'alluvione ai migranti centralizzano tutte le decisioni senza alcun confronto con la conferenza delle Regioni e gli enti locali e soprattutto senza un piano condiviso.

Se vogliono decidere tutto a Roma se ne assumeranno la responsabilità ma continueranno a sbagliare', afferma ancora Bonaccini. Il quale, peraltro, resta a favore di un'accoglienza diffusa di chi arriva, mentre i grandi centri di accoglienza 'hanno completamente fallito'. Di questo passo, avverte il presidente Pd, 'si rischia di vedere nelle nostre città le tendopoli'.

Infine, Bonaccini torna a porre il tema di una 'equa ripartizione, perché ora è sbilanciata' ai danni di alcune regioni come appunto l'Emilia-Romagna. 'Abbiamo avuto una cosina a maggio che si chiama alluvione. Siamo impegnati fortemente anche in altro', sottolinea il governatore, che rivela anche di aver scritto al ministro degli Interni Matteo Piantedosi per un tavolo condiviso con le Regioni 'e ancora non ho avuto risposta'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Contattaci
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi cosìtanto tempo che era diventata una famiglia
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima Pagina era informazione a pagamento dei poteri?
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Quelli di Prima - Articoli più letti
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima Pagina era informazione a pagamento dei poteri?
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06