Caos rifiuti a Modena, il Pd: 'Non è questo il tempo di dare colpe'
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
articoliPolitica

Caos rifiuti a Modena, il Pd: 'Non è questo il tempo di dare colpe'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il Pd chiede l’estensione dello 'spazzino di quartiere'. Lenzini: 'Non è tempo di dare colpe, ma di avere la responsabilità di capire i problemi e risolverli'


Caos rifiuti a Modena, il Pd: 'Non è questo il tempo di dare colpe'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Aumentare le operazioni di pulizia e garantire il decoro della città attraverso azioni migliorative del nuovo sistema di raccolta rifiuti, come l’estensione in tutta la città dello “spazzino di quartiere”, lo sviluppo di progetti ambientali da realizzare con i finanziamenti, già aggiudicati, provenienti dal Pnrr e sanzionando 'conclamati' comportamenti scorretti dei cittadini. Contestualmente, sollecitare l’attività di controllo e sanzione che l’agenzia Atersir è tenuta a svolgere nei confronti del gestore Hera per il rispetto del contratto di servizio e gli standard della raccolta differenziata, con particolare attenzione alle procedure di multa per abbandono dei rifiuti.

Sono le principali richieste del Consiglio comunale di Modena che ha approvato, giovedì, l’ordine del giorno sulle attività migliorative, informative e sanzionatorie per favorire una positiva transizione verso il nuovo sistema di raccolta.

Il documento, illustrato da Antonio Carpentieri per il Partito democratico, e sottoscritto da Europa Verde-Verdi, Modena Civica e Sinistra per Modena, ha ottenuto il voto contrario di Lega Modena, Modena al Centro e Fratelli d’Italia; astenuto il Movimento 5 stelle.

Nella stessa seduta, l’Assemblea ha respinto un altro ordine del giorno sul tema presentato da Giovanni Bertoldi del gruppo Lega Modena. L’atto proponeva di risarcire i cittadini multati per aver lasciato il pattume a fianco di cassonetti resi inagibili dall’inadempienza del gestore. La mozione ha avuto il voto contrario di Partito democratico, Europa Verde-Verdi, Modena Civica, Sinistra per Modena e Movimento 5 stelle; voto a favore di Modena al Centro; astenuto il gruppo Fratelli d’Italia.

Per i gruppi di maggioranza, Vincenzo Walter Stella (Sinistra per Modena) ha sottolineato che i cittadini stanno collaborando per ottenere una drastica riduzione dei rifiuti: “Occorre tuttavia non tollerare chi in maniera evidente inquina l’immagine di Modena”.

Il consigliere ha puntualizzato che per risolvere i problemi emersi è necessario introdurre le misure indicate nella mozione dei gruppi di maggioranza: “Il Comune deve attivarsi affinché Atersir controlli Hera che ha l’obbligo di intervenire sui malfunzionamenti”.

Per il Pd, Diego Lenzini ha precisato che “questo modello di raccolta ha portato altre città ai vertici delle classifiche di qualità e percentuale di raccolta differenziata”. Secondo il consigliere “non è questo il tempo di dare colpe, ma di avere la responsabilità di capire quali sono i problemi e risolverli”. Lenzini ha poi chiarito che si tratta di un sistema flessibile “cucito” sull’utenza: “I cittadini devono essere accompagnati ed eventualmente multati solo in casi di scorrettezza conclamata”. Per il consigliere, il sistema sta entrando comunque a regime: “I dati provenienti dalle frazioni ci dicono che la qualità della differenziata sta migliorando”. Secondo Vittorio Reggiani, la richiesta di “togliere” la multa è un incoraggiamento a comportamenti sconsiderati “perché tanto qualsiasi cosa viene poi condonata: occorre invece invitare i cittadini a farsi parte di un cambiamento culturale”. Per Antonio Carpentieri “il malfunzionamento del cassonetto non deve prevedere automaticamente l’abbandono: non si può generalizzare in questo modo”. Carpentieri, sulla mozione di Lega Modena, ha poi chiarito che la legge specifica già cosa si intende per abbandono e che “se i verbali non riportano il nome dell’accertatore si possono contestare con esiti anche positivi”. Stefano Manicardi ha chiarito che nelle zone della città dove il sistema è attivo da più tempo “è stato certificato un netto miglioramento del servizio: il cittadino che prima si lamentava è diventato il primo promotore del cambiamento”.

Per Paola Aime (Europa Verde-Verdi) “il nuovo sistema ci fa uscire da una zona di comfort fatta di abitudini consolidate, che non permettevano però di tutelare l’ambiente”. La consigliera, sottolineando le problematiche del nuovo metodo di raccolta, ha puntualizzato che “alcuni gruppi hanno colto questa occasione per gettare benzina: il cittadino scontento si è trasformato da persona da ascoltare a vittima, con licenza di gettare rifiuti ovunque”. Aime ha quindi segnalato che “gli ultimi dati ci riferiscono di disagi in diminuzione e commenti sempre più positivi: i cittadini stanno imparando a conoscere il nuovo servizio”.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Articoli Correlati
La piazza di Massimo
Politica
11 Giugno 2024 - 02:39
Modena, ecco i nomi del nuovo Consiglio comunale
Politica
10 Giugno 2024 - 23:06

e-work Spa
Politica - Articoli Recenti
La piazza di Massimo
Dopo la prima festa alla sede elettorale il neo sindaco Mezzetti saluta e ringrazia gli ..
11 Giugno 2024 - 02:39
Modena, ecco i nomi del nuovo Consiglio comunale
Il nuovo consiglio comunale di Modena è formato da 22 consiglieri di maggioranza, 8 ..
10 Giugno 2024 - 23:06
Voto a Modena: Mezzetti al 63%. Negrini si ferma al 28%
Segue la Modena al 3,16%, Mvp all'1,6%, Daniele Giovanardi all'1,4%, Chiara Costetti ..
10 Giugno 2024 - 21:11
I sindaci eletti in provincia di Modena
L'elenco dei 31 comuni della provincia di Modena al voto con i rispettivi sindaci eletti e ..
10 Giugno 2024 - 21:00
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58